Mar01192021

Last update02:32:50

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Sviluppo Marmolada: fatti non sceneggiate

Sviluppo Marmolada: fatti non sceneggiate

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

MarmolataTrento, 22 dicembre 2015. - di Claudio Civettini*

Caro Direttore, la Marmolada, com'è noto, è troppi anni paralizzata dall'incapacità gestionale della politica trentina e dalla quella di relazionarsi in modo coerente con la Regione Veneto forse anche per vecchie colpe divenute, per così dire, colpe attuali proprio per la poca volontà di dare corpo alla necessità dell'Alta Val di Fassa, probabilmente poca volontà generata anche dalle piccole guerre di potere per chi non ha l'interesse che l'Alta Fassa – insieme a tutta la Val di Fassa – si sviluppi in modo importante e così da poter meglio reggere il confronto dal punto di vista dell'offerta turistica.

Chiaro che questo è un danno incredibile, ed oggi leggendo anche le note dei rifugisti nonché della procuradora traspare la medesima denuncia della continuazione di una commedia non tanto divina quanto già scritta. A fronte di questo si chiede che – finalmente - cali il sipario su tutte le sceneggiate anche nei rapporti con la Regione Veneto e si dia definitivamente il via a quel progetto di rilancio della Marmolada, nel versante trentino, che possa effettivamente portare l'auspicato di sviluppo ma soprattutto la tenuta di un turismo oggi in crisi, come si è detto, per la mancanza di scelte strategiche da parte della Provincia Autonoma di Trento.

* consigliere provinciale-regionale

Sviluppo Marmolada: fatti non sceneggiate

Chi è online

 276 visitatori online