Gio01282021

Last update03:45:54

Back Home News Rubriche Versioni non Ufficiali I treni..... tagliati

I treni..... tagliati

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Stazione FS TrentoTrento, 18 giugno 2012. - Cari amici di Trentino Libero, oggi mi voglio occupare di Trenitalia e dalla paventata notizia del suo amministratore che annuncia i tagli delle tratte locali già dal prossimo anno. - ANCORA -! Chi per lavoro e' avvezzo ai viaggi, non e' una sorpresa. Già da tempo mentre aspetti il tuo treno, improvvisamente senti dire dai megafoni...ci spiace...ma il treno e' soppresso. Allora giù ad inveire contro quella voce fredda con la consapevolezza della tua impotenza.

Tutta colpa della privatizzazione (e della politica che l' ha consentita) dei servizi che una volta erano di esclusiva competenza dello Stato.

Personalmente non l' ho mai condivisa (la privatizzazione), se parliamo di servizi collettivi quali i trasporti, strade, energia, sanità e via dicendo.

Purtroppo lo Stato sociale è sul viale del tramonto.

Prevale la logica del profitto. E se questa deve essere centrata a tutti i costi chi ne farà le spese saranno sempre più le classi meno abbienti.

Puntuale la voce critica di Trefiletti, presidente d' associazione dei consumatori. Ha tuonato contro gli amministratori di Trenitalia accusandoli di voler pensare solo ai convogli di serie A ed alla tratte remunerative fregandosene dei treni locali.

E' vero. Una volta tanto mi trovo d'accordo con lui.

Il C.D. (consiglio d'amministrazione giustifica tale scelta a causa dei bilanci in passivo. Ecco allora che i tagli continuano inesorabilmente a mietere vittime (in senso metaforico) . I dipendenti vengono licenziati (vedi treni letto) e i viaggiatori penalizzati, sopratutto i pendolari, come gli studenti e lavoratori.

Per non parlare del sud Italia, costretta a pagare il prezzo più alto dei tagli.

Di recente mi sono recato a Palermo. Per motivi di lavoro dovevo poi proseguire per Messina, ebbene una realtà allucinante. Carrozze vecchissime, sporche, il servizio igienico (unico per tutto il convoglio) , per niente igienico, roba da terzo mondo. Pensate mancava persino l' acqua. E qui mi fermo perché era tutto uno schifo.

Una sola cosa pero' attuale, il costo del biglietto continuamente aggiornato ed equiparato a livello nazionale , giusto per non dispiacere gli amministratori.

Già gli amministratori.

Questi sconosciuti al grande pubblico, ma conosciutissimi nell' ambito dei potentati forti, ove la logica dell' utile o del pareggio nella peggiore delle ipotesi deve passare dall' aumento delle tariffe (mi incavolo quando sento dire adeguamento) e dai tagli.

Sia bene inteso, parliamo dei tagli di servizi e convogli, non certo dei loro tagli.

Si... di megastipendio però.

I cervelloni a casa, lo Stato deve riprendersi i servizi primari!

Il (vostro) CIittadino  Attento

I treni..... tagliati

Chi è online

 120 visitatori online