Mer01272021

Last update03:55:55

Back Home News Rubriche Versioni non Ufficiali La Telenovela SIAE continua…

La Telenovela SIAE continua…

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Vecchio spartitoTrento, 29 giugno 2012. - di Giorgio Santisi

La Telenovela SIAE continua…scrive un liutaio sulla loro pagina...........La cosa positiva è che io mi sto mettendo in moto per raccogliere milioni di firme per rivedere davvero lo statuto della Siae che in condizioni di monopolio ha fatto per 80 anni quello che gli è parso, ovviamente grazie a noi, dopo la riforma che presenterò saranno costretti a chiudere gli sportelli nelle città obsoleti e malfunzionati oltre ad essere una voragine mangiasoldi e rivedere le tariffe, tutte. Mi spiace per i dipendenti che dovranno cercarsi un'altro lavoro ma in periodi di crisi come questa non ci possiamo permettere di mantenere o scaricare sulla società questi costi.

La loro risposta:

"Una cosa ci riesce difficile comprendere. Perché xxxx Instruments, che è un liutaio e un produttore di chitarre, vuole "ridimensionare" la SIAE? Non sa che la maggior parte dei musicisti italiani sono iscritti alla SIAE? Non sa che la SIAE ha creato una capillare organizzazione, a livello italiano ed internazionale, per incassare i proventi dei musicisti? Non sa che, senza i diritti d'autore incassati e ripartiti dalla SIAE, i musicisti resterebbero privi d'ogni remunerazione per il loro lavoro creativo?

E poi ci dica, Paoletti, una volta che i musicisti fossero spossessati del diritto d'autore, e perciò privi di risorse economiche, lei a chi le venderebbe le sue chitarre?

Comunque auguri per la sua raccolta di "milioni di firme". Anche se ci permettiamo di pensare che, se lei effettivamente dispone di un seguito così enorme, forse farebbe bene ad orientare i suoi sostenitori verso obiettivi socialmente più utili..."

il mio intervento:

Voi (Siae) non vi rendete conto di quello che dite, è ovvio...affermate che i musicisti privati del diritto di autore non avranno più soldi per comprare chitarre. Quanti musicisti credete vivano grazie ai diritti di autore? quei tre quattro che remunerate davvero a tutto pensano fuorchè a comprarsi una chitarra per suonare, gli altri si fanno un gran mazzo in giro per i pochi locali che le vostre tariffe vessatorie e le vostre sanzioni non hanno ancora fatto chiudere ed è un miracolo se riescono a fare la spesa...e anche se suonano i loro brani voi i soldi li distribuite ad altri. Questa è l'Italia che non raccontate, quella che raccontate voi non esiste...chi volete prendere in giro?

Giorgio Santisi

La Telenovela SIAE continua…

Chi è online

 702 visitatori online