Mer11302022

Last update02:31:59

Back Home News Trentino Libero

Trentino Libero

Libretti bancari o postali al portatore e sanzioni da norme antiriciclaggio

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 20 maggio 2013. - a cura del CRTCU di Trento

Per la normativa antiriciclaggio i possessori di libretti bancari o postali dovevano entro il 31 marzo 2012 abbassare la soglia della somma in deposito al di sotto dei 1.000,00 euro o estinguere il libretto. In caso contrario sono previste multe salate (dal 30% al 40% del saldo e comunque non inferiore a 3.000 euro. Se il saldo del libretto è di importo inferiore a tale soglia, la sanzione coincide con il saldo).

Acquisti con sorpresa extra Unione Europea con il dazio si rischia di pagare il doppio!

  • PDF

Trento, 20 maggio 2013. - a cura del CRTCU di Trento

Dopo aver acquistato un prodotto on-line é capitato ad alcuni consumatori di ricevere a casa una telefonata da parte di un incaricato della Dogana che ha chiesto loro conferma del contenuto di un pacco proveniente dalla Cina con destinazione la loro abitazione. Capita abbastanza di frequente, che in rete le offerte più vantaggiose su prodotti come gli accessori per i cellulari, vengano messe a disposizione da venditori che hanno la loro sede o che effettuano spedizioni dall'altra parte del mondo.

Un Trovaofferte anche per i costi bancari

  • PDF

Trento, 16 maggio 2013. - a cura del CRTCU di Trento

Qualche giorno fa il Commissario UE al mercato interno Michel Barnier ha presentato una proposta di direttiva sui conti correnti: l'esigenza è quella di creare al più presto maggiore trasparenza e confrontabilità nell'offerta di tali prodotti bancari. I dati allegati alla proposta evidenziano ancora una volta come l'Italia abbia i più alti costi medi per un conto corrente in Europa, 250 € contro i 114 euro della media UE.

Storie di ingiustizia trentina

  • PDF
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 

Trento, 9 maggio 2013. - Lettera firmata

 Caro Direttore, desidero farLe conoscere la mia vicenda e se lo crede anche ai lettori di Trentino Libero, che ha dell'incredibile. Nel 1981, mi sposo, nel Comune di Mezzocorona. Nel 1988 compero una casa a Villazzano di Trento, dove vado a vivere. All'epoca svolgevo un'attività di consulenza assicurativa e, per tutelare, la mia famiglia nel 1994 metto il fondo patrimoniale sulla casa. Nel 1999 lascio la mia abitazione per disaccordi familiari e nel 2002 mi separo legalmente, lasciando la mia casa in uso a mia moglie.

Ivrea: il prossimo 26 maggio si eleggono sindaco e consiglio

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Aosta, 7 maggio 2013. - di Giancarlo Borluzzi

Caro Direttore, l'Italia va a rotoli e la colpa è addebitabile anche ai partiti, ai loro comportamenti grettamente finalizzati al proprio esistere. Ovviamente le decisioni riguardanti il vivere collettivo vanno prese, ma queste non dovrebbero soggiacere ai giochetti che i "partiti organizzati" (marchingegni funzionali alla cattura di acritici consensi da utilizzare generalmente per incarichi di governo e sottogoverno la cui appetibilità non è data dal poter permeare della propria ideologia le scelte operative, bensì dalla prosaica remunerazione degli incarichi stessi) pongono in essere quale necessità esistenziale: quindi, ben venga ogni aggregazione temporanea quanto spontanea di cittadini mossi solo dalla volontà di risolvere con il buon senso comune questa o quella problematica.

Chi è online

 169 visitatori online