Dom10172021

Last update07:34:27

Back Home News Trentino Libero

Trentino Libero

PdL, da partito della libertà a partito degli zerbini

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Verona, 4 marzo 2012. - Caro Direttore, che gli elettori siano buoi (la definizione di "buoi" è una risposta alla battuta di Michele Croce, il quale diceva che per il PdL è ormai tardi, perché i buoi, ossia gli elettori, sono oramai scappati) , direi che lo sappiamo purtroppo da sempre. Quanto al destino politico, ne meritavamo davvero uno migliore. Quanto alle RESPONSABILITÀ POLITICHE, bisognerebbe che qualcuno ne rispondesse. La domanda resta: dove va la mandria? Ha forse un altro recinto dove raccogliersi? Possibile che abbiamo liquidato in un attimo la casa della/delle libertà? Faccio un esempio facile: possibile che nessuno (magari uno come La Russa, invece di perder tempo col Battaglione di S. Marco, anche se potrebbe essere utile a buttar benzina sul fuoco) riesca a riconoscere l'occasione d'oro di innescare la miccia della guerra civile che ci stanno offrendo i no-TAV?

“L'Adunata”, immaginaria intervista a Lorenzo Baratter

  • PDF

Trento, 4 marzo 2012. - Mancano pochi giorni all'Adunata, in piazza Cesare Battisti a Trento...... Abbiamo immaginato di intervistare l' ispiratore-organizzatore dell'evento, il dottor Lorenzo Baratter. Ma prima, una breve presentazione. Lorenzo Baratter è nato a Rovereto il 29 gennaio 1973. Conseguita la Maturità presso il Liceo scientifico "Antonio Rosmini" di Rovereto, si è laureato in Storia contemporanea presso l'Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia, con il massimo dei voti e la lode. Il 30 settembre 2011 la Giunta Provinciale lo ha nominato Presidente del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina di San Michele all'Adige. Dal 2007 è anche Direttore del Centro Documentazione Luserna, fondazione culturale per la quale ha curato diversi progetti di ricerca storica ecc. ecc.

Ecco perchè la riforma I.T.E.A. è illegale!

  • PDF

Trento, 2 marzo 2012. - Gli Istituti Autonomi per le case popolari nacquero con la legge 31.05.1903 n°251 ad iniziativa dell'On. Luigi Luzzatti con lo scopo di facilitare la costruzione di case popolari; tale provvedimento si inseriva nel quadro di una politica sociale che diffuse in Italia nuove forme di enti economici e l'intervento dello Stato a beneficio dei ceti popolari e che si prefiggeva l'obbiettivo di di trasformare e migliorare le condizioni di vita delle popolazioni, in particolare dei ceti meno abbienti, applicando nel rapporto sociale il principio della "solidarietà", informato a precise esigenze di giustizia distributiva.

Frodi informatiche. Il risarcimento di Poste italiane spa

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 2 marzo 2012. - Ancora una vittoria dei consumatori grazie all'Arbitro Bancario e Finanziario! Soddisfazione per un'altra vittoria del consumatore nei confronti, questa volta, di Poste Italiane Spa grazie al ricorso all'Arbitro Bancario e Finanziario. Sono numerosi i consumatori che, seguiti dal CRTCU, hanno presentato ricorso all'ABF (alcuni dei quali ancora pendenti) per ottenere il risarcimento delle somme sottratte a seguito di frode informatica e non solo.

Siete mai andati alla Trattoria Vecchio Porto? Che aspettate........

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Avio, 1 marzo 2012. - Siete mai andati alla Trattoria Vecchio Porto? Che aspettate......andateci. Si trova nel centro di Borghetto all' Adige, di fianco alla Chiesa. Non ci si può sbagliare. Il paese si raggiunge comodamente con la statale SS12 del Brennero e si trova in prossimità del confine con la provincia di Verona.

Chi è online

 304 visitatori online