Dom10252020

Last update11:26:14

Back Magazine Magazine Attualità

Attualità

Un coro di No alla tassa di soggiorno

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Gianni BortTrento, 14 febbraio 2014. – di Claudio Taverna

Mentre è in corso, presso la sede dell'Associazione Albergatori ed Imprese Turistiche in Via Degasperi n. 77 – Palazzo Stella, la conferenza stampa di Asat ed Unat, con in testa i rispettivi presidenti Luca Libardi e Gianni Bort sulle dichiarazioni dell'Assessore Michele Dallapiccola circa l'introduzione di una imposta di soggiorno, giungono in redazione i primi commenti dei partiti. Contrari, per ora, il M5S e la Lega Nord.

Don Rogger e il Simonino

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 13 febbraio 2014. - di Paolo Serafini

Era il 28 ottobre 1965 quando l'Arcivescovo Alessandro Maria Gottardi abrogò ufficialmente il culto del beato "Simonino da Trento" che dal 1588, data della concessione del Papa Sisto V, veniva venerato con festa e messa propria. Sempre si è taciuto sulla storia di questo bambino che un fantasma o meglio un angelo è tornato in questi giorni a chiederne il riscatto alla luce della dipartita di uno degli artefici dell'abrogazione ovvero Mons. Iginio Rogger.

Tav/Tac del Brennero, il finto progresso

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 12 febbraio 2014. - Redazione*

Alcune risposte all'editoriale di Mario Forni di martedì 11 febbraio 2014 su L'Adige.

"Corridoio Brennero: perché va fatto". Forni non la prenda sul personale, ma metterla un po' sul ridere e con un linguaggio colloquiale fa capire meglio l'assoluto delirium tremens della Tav/Tac del Brennero.

Gilmozzi e l'antisicurezza

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 12 febbraio 2014. – di Paolo Serafini

Sulla tragica vicenda dei controllori malmenati e sulla proposta trita e ritrita che i controllori siano coadiuvati dalle Forze dell'Ordine o addirittura che a loro venga delegato tale espletamento dalle dichiarazioni dell'Assessore competente Gilmozzi è uscita la sacrosanta verità oltre alla conferma che non vi sarà un nulla di fatto: "Arrivare a simili contromisure sarebbe una sconfitta".

Rai: odiosa gabella

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Verona, 11 febbraio 2014. - di Paolo Danieli*

E' dall'inizio dell'anno che i giornalisti e le annunciatrici Rai ci martellano con l'invito a pagare il canone. Lo fanno sistematicamente in ogni occasione e in ogni programma, Tg compresi. Lo fanno con aria ammiccante, quasi ti proponessero un affare. Oppure con spot che contengono una subliminale intimidazione, come quello dove il televisore si accartoccia non appena l'utente getta via il bollettino di pagamento. Però altrettanto sistematicamente si dimenticano di informare che esiste la legge n.244 del 24 dicembre 2007, art. 1, comma 132, che abolisce il canone Rai "per i soggetti di età pari o superiore ai 75 anni".

Altri articoli...

Chi è online

 190 visitatori online