Dom02232020

Last update08:54:03

Back Magazine Magazine Attualità Fin dall'inizio della repubblica: tutti corrotti, tranne il MSI

Fin dall'inizio della repubblica: tutti corrotti, tranne il MSI

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Trento, 20 gennaio 2020. – di Claudio Taverna

In questi giorni nelle sale cinematografiche italiane, in coincidenza del ventesimo anniversario della morte di Bettino Craxi avvenuta nella città tunisina il 19 gennaio 2000, è in proiezione il film "Hammamet" di Gianni Amelio. Il regista nel raccontare il leader socialista, ha riportato alla memoria oltre quella personale vicenda anche l'epoca di "Mani Pulite".

E' opportuno ricordare che Bettino Craxi, condannato dalla giustizia italiana, riparò all'estero (precisamente ad Hammamet) per evitare la prigione.

Prima, denunciò almeno in due occasioni importanti: alla Camera dei deputati il 3 luglio 1992 e nella deposizione al processo Cusani – Enimont il 17 dicembre 1993 che l'intero sistema dei partiti, nessuno escluso, si avvaleva di finanziamenti irregolari o illeciti a partire dall'inizio della storia repubblicana.

Ebbene, l'on. Craxi si sbagliava.

Lo ha confermato, più volte, Antonio Di Pietro.

A riprova di ciò che scrivo, mi è sufficiente riferirmi alla trasmissione "L'aria che tira" su la 7, dove ad una domanda di Myrta Merlino, l'ex p.m. così rispose «Possiamo dire che l'inchiesta di Mani Pulite non ha trovato tangenti nei confronti di un solo partito. E sapete qual è questo partito? Il Movimento sociale di Giorgio Almirante».

Precedente articolo

Solo il MSI fuori da «Tangentopoli»

Fin dall'inizio della repubblica: tutti corrotti, tranne il MSI

Chi è online

 120 visitatori online