Mer11252020

Last update12:35:38

Back Magazine Magazine Attualità Welfare Italia: la Provincia di Trento si piazza al primo posto

Welfare Italia: la Provincia di Trento si piazza al primo posto

  • PDF
Valutazione attuale: / 24
ScarsoOttimo 

Trento, 20 novembre 2020. - di Ezio Avvisati

Il centro di ricerca "Welfare Italia", in collaborazione con Unipol Group e con The European House – Ambrosetti, ha presentato l'annuale rapporto che fotografa il panorama di servizi di welfare offerti dalle diverse realtà amministrative italiane. Il report indaga gli investimenti compiuti e la qualità dei servizi forniti in riferimento a quattro indicatori strutturali: la sanità, le politiche sociali, la previdenza e la formazione.

L'indagine mostra da nord a sud un'Italia molto variegata, con capacità di risposta rispetto ai bisogni dei cittadini molto diverse da regione a regione. Emerge un evidente sbilanciamento tra le regioni settentrionali e quelle meridionali. Tra le prime 11 in classifica ben 9 sono regioni del nord, le ultime otto sono tutte regioni del sud o insulari.

Il report di quest'anno assegna il primo posto alla Provincia autonoma di Trento, che ha ottenuto il Welfare Italia Index più elevato con un punteggio di 83,4 punti su 100, grazie alle diverse forme di assistenza socio-sanitaria fruite dai cittadini, alle risorse spese e alla qualità dei servizi. L'importante riconoscimento premia il grande lavoro compiuto dalle amministrazioni locali per fornire servizi di qualità negli asili nido e nelle Rsa per anziani, per elargire bonus bebè e offrire servizi abitativi e socio-assistenziali alle famiglie e alle persone svantaggiate. Al secondo posto della classifica si piazza la Provincia di Bolzano con 80,5 punti, al terzo l'Emilia-Romagna con 75,9 punti. Fanalini di coda di questa impietosa classifica sono cinque regioni del sud: la Sicilia (58,2 punti), la Puglia (57,5 punti), la Basilicata (57,3 punti), la Campania (55,6 punti) e la Calabria (55,2 punti).

L'attuale pandemia e le difficoltà connesse rischiano di accentuare ulteriormente questo evidente divario. Secondo gli studi compiuti da "Welfare Italia", le politiche sociali quest'anno avranno bisogno di risorse aggiuntive calcolate in oltre 40 miliardi di euro a causa della crisi conseguente al coronavirus. É probabile che molte regioni non riusciranno a sostenere tale impegno economico.

Welfare Italia: la Provincia di Trento si piazza al primo posto

Chi è online

 208 visitatori online