Mar09212021

Last update05:54:12

Back Magazine Magazine Attualità Cooperativa sociale Samuele: attenzione a chi vi circonda e a cosa proponete

Cooperativa sociale Samuele: attenzione a chi vi circonda e a cosa proponete

  • PDF
Valutazione attuale: / 36
ScarsoOttimo 

Trento, 30 marzo 2021. – di Carlo Martello

Lo scorso 27 febbraio il consigliere provinciale Filippo Degasperi, ex movimento 5 stelle ed oggi Onda Civica, "attapirato" dall'assoluzione dell'ex presidente del consiglio Rosa Maria Zelger Thaler e l'ex presidente di Pensplan Gottfried Tappeiner, nel cosiddetto processo sui vitalizi d'oro ha pubblicato il seguente post sulla propria pagina facebook: "Ieri si è chiuso il processo avviato ormai 7 anni fa per l'ipotesi di truffa ai danni del Consiglio regionale. La Procura di Trento aveva ritenuto che aver utilizzato parametri eccezionalmente favorevoli per i consiglieri avesse prodotto un danno da oltre 10 milioni.

Il Tribunale ha assolto tutti perché il fatto non sussiste: i 96 milioni sono stati distribuiti lecitamente. Quindi sappiano i trentini e gli altoatesini che anche loro, come i consiglieri, possono legittimamente pretendere tutta la pensione futura in un'unica soluzione, calcolata su un'aspettativa di vita di 92 anni. Noi (unica parte civile) possiamo rivendicare di aver rispettato gli impegni (a spese nostre) e di aver fatto il nostro lavoro, fino in fondo."

Allo sfogo seguono alcuni commenti, (pochi per la verità), tra questi riportiamo quello del dottor ing. Stefano Degasperi che scrive: "Bastardi ... e tutti votano ancora lì... speriamo nel Covid.", augurando praticamente agli ex consiglieri che hanno fatto valere i propri diritti di essere contagiati dal Covid, virus che ad oggi ha causato solo in Italia più di 100.000 morti. VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA!!!"

L'odioso commento è promosso anche da «2 mi piace»: quello della signora Lorenza Sottoriva e dal signor Bruno Chiocchetti. Chi sono costoro?

Bruno Chiocchetti, da informazioni estrapolate dalla sua pagina facebook, lavora come cuoco e vive a Caltanissetta, mentre Lorenza Sottoriva lavora a Trento presso Fiorami Vivere i fiori e presso la Cooperativa Sociale Samuele.

Incuriositi che una persona che lavora presso una Cooperativa sociale possa apprezzare un augurio di questa tipo, abbiamo fatto ulteriori ricerche ed abbiamo "scoperto" che la cooperativa sociale si è costituita nel 1998 da un'esperienza maturata all'interno del settore Inserimento lavorativo. Si propone di offrire interventi individualizzati di formazione professionale per persone in difficoltà che, per diversi motivi, non riescono a entrare o rientrare nel mercato del lavoro e tra questi MINORI E ADULTI in disagio sociale e DISABILI.
Il consiglio di amministrazione dell'associazione è composta dal presidente Veronica Sommadossi, dal vice presidente Mescalchin Enzo e dai consiglieri Castelli Danilo, Liberato Samuele, Andreatta Sara, Muraro Roberta, Vettori Giulia.

Tra le loro attività vi è quello svolto dalla "Botega Samuele" che consiste nella vendita al dettaglio di prodotti, uno spazio di acquisto solidale in cui è possibile trovare oltre ai prodotti dei loro orti e della loro cucina una selezione di articoli degli attori dell'economia solidale e dei produttori del Trentino, una spesa alternativa centrata sul rispetto dell'ambiente, del territorio e delle persone.

Tra i vari prodotti commercializzati vi sono anche formaggi prodotti e confezionati dal caseificio di Coredo, azienda sotto inchiesta per vari reati penali tra cui frode alimentare e lesioni personali gravissime nei confronti di un bambino di soli 4 anni che si trova tutt'ora in condizioni gravissime ed irreparabili. https://www.trentinolibero.it/valli/valli-del-trentino/valle-di-non/18533-2021-02-08-14-18-46.html

I prodotti vengono pubblicizzati sulla propria pagina facebook con inesattezze, infatti scrivono:" Questa settimana siamo stati al caseificio sociale di Coredo per scoprire i formaggi che realizzano con il latte delle mucche allevate nell'altopiano della Predaia. Ecco in anteprima il racconto dei loro prodotti ... da questa sera li troverete nella Botega di Samuele!"

I prodotti dell'indagata latteria nonesa vengono realizzati con latte proveniente anche da diverse zone del Trentino diverse dall'altopiano della Predaia, ad esempio dalla Vallagarina, come già denunciato dal nostro giornale, https://www.trentinolibero.it/cronaca/cronaca/cronaca-provinciale/15902-2019-08-29-08-07-19, e confermato dalla foto (1) che abbiamo trovato in rete su tripadvisor che pubblichiamo, dove viene confermato il travaso del latte proveniente dal sud Trentino nel camion del caseificio di Coredo.

Auspicando che gli ex consiglieri a cui gli è stato augurato di essere contagiati dal Covid provvedano con idonea querela nei confronti dei Leoni da tastiera (Stefano Degasperi, Bruno Chiocchietti e Lorenza Sommariva), consigliamo alla Cooperativa Sociale Samuele maggior attenzione nello scegliere i dipendenti, i prodotti da vendere ed il messaggio pubblicitario.

E' particolarmente preoccupante constatare che una cooperativa sociale che si propone di offrire interventi individualizzati di formazione professionale per persone in difficoltà che, per diversi motivi, non riescono a entrare o rientrare nel mercato del lavoro e tra questi MINORI E ADULTI in disagio sociale e DISABILI, abbia a che fare direttamente o indirettamente con fattori che hanno o che possano influire sulla salute delle persone.

(1) il travaso notturno di latte nel camion del caseificio di Coredo

Cooperativa sociale Samuele: attenzione a chi vi circonda e a cosa proponete

Chi è online

 235 visitatori online