Lun09272021

Last update07:13:45

Back Magazine Magazine Attualità Italiani all’estero: Australia il nuovo trend per chi vuole trasferirsi

Italiani all’estero: Australia il nuovo trend per chi vuole trasferirsi

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 15 settembre 2021. - Redazione

Gli italiani da decenni migrano in direzione dei paesi esteri, dunque non si tratta di una novità, e non deve stupire che questo fenomeno continui ancora oggi. L'Italia non può infatti offrire le opportunità che certi paesi presentano, soprattutto ai giovani laureati, che desiderano trovare un lavoro e la tanto agognata indipendenza economica. Di contro, c'è da segnalare un forte aumento delle preferenze nei confronti del nuovo continente, con una sorta di ritorno alle origini: oggi si vola (letteralmente) verso l'Australia, ripercorrendo i passi dei nostri nonni.

La disoccupazione in Italia e le prospettive australiane

Il tasso di disoccupazione in Italia preoccupa, considerando che corrisponde al 29,7%. Si tratta di un dato che testimonia il fallimento di alcune delle ultime strategie adottate dal Governo, come nel caso di Garanzia Giovani. Naturalmente ha inciso in modo pesante la crisi sanitaria, con il Covid che ha ridotto in ginocchio molte aziende, spingendone alcune verso la chiusura o il fallimento, con le relative conseguenze a carico degli ex dipendenti. Anche i giovani soffrono questa situazione, con un tasso di occupazione degli over-25 che è sceso ulteriormente in questi mesi.

Allora non deve stupire quanto segue: in tanti coltivano il desiderio di abbandonare la Penisola e di trovare la propria strada altrove, verso l'estero, e soprattutto pensando ad un paese ricco di prospettive come l'Australia. Anche in questo caso non si parla di una novità, considerando che nell'ultimo decennio il numero di expat italiani trasferitisi nella terra dei canguri è aumentato in maniera vistosa. Sono soprattutto i giovani che scelgono di andarsene in Australia, per via di opportunità come il visto Working Holiday.

Consigli su cosa valutare prima di trasferirsi all'estero

Naturalmente il visto rappresenta uno dei primi pensieri di chi sceglie di trasferirsi in un paese extra-UE, da studiare con attenzione e informandosi presso le ambasciate e le altre fonti ufficiali. In secondo luogo, è importante studiare bene la lingua, così da avere quantomeno una solida base di partenza per poter comunicare in loco senza problemi. Inoltre, bisogna pianificare il trasferimento dei propri effetti personali nel paese estero. Per un viaggio così importante e lungo, è il caso di affidarsi a dei professionisti specializzati nei traslochi intercontinentali, così da essere certi di non dimenticare nessuna pratica burocratica e di non correre rischi.

C'è un altro consiglio fondamentale: stipulare un'assicurazione sanitaria internazionale, se si decide di andare in un paese al di fuori dell'Unione Europea, dato che in quel caso con tutta probabilità non sarà presente la copertura sanitaria. Un altro suggerimento utile riguarda lo studio del costo della vita e il budget che si ha a disposizione. Infine, meglio organizzare dei colloqui prima di partire, così da avere la possibilità di sfruttare al massimo i primi giorni all'estero.

Italiani all’estero: Australia il nuovo trend per chi vuole trasferirsi

Chi è online

 155 visitatori online