Ven12092022

Last update06:21:03

Back Magazine Magazine Attualità Ieri, su La7 il sermone del compagno Formigli

Ieri, su La7 il sermone del compagno Formigli

  • PDF
Valutazione attuale: / 14
ScarsoOttimo 

Secondo il conduttore di "Piazza Pulita" disturbare un comizio è il "lievito" della democrazia

Trento, 23 settembre 2022. – di Claudio Taverna

Per caso, ieri sono andato su "Piazza Pulita" de La7. Mi è bastato il sermone (quasi 5 minuti) del compagno Formigli, ben assistito da Cazzullo e Calabresi, per cambiare canale.

Egli sosteneva la legittimità di contestare, fischiare, disturbare un comizio elettorale perché rientra nella dialettica del confronto democratico. Quindi, i disturbatori di una manifestazione elettorale con urla, fischi, tamburi e altri strumenti sonori compiono, secondo la fantasiosa concezione del conduttore di "Piazza Pulita", un atto legittimo e financo nobile perché altro non è che il "lievito" della democrazia.

Secondo lui, la democrazia si esercita così: quando i comizi si svolgono in piazza che è di tutti, chiunque può manifestare il proprio dissenso. In altri termini se è legittimo l'esercizio della propaganda elettorale è altrettanto legittimo dissentire, contestare, fischiare, disturbare, fino a turbare il regolare svolgimento del comizio.

E' come dire chi strappa i manifesti elettorali dagli appositi spazi ha tutto il diritto di farlo perché dissente da coloro che li hanno affissi.

Formigli non sa o fa finta di non sapere che l'esercizio della propaganda elettorale è garantito dalla legge. Chi lo ostacola in qualsiasi modo compie un reato che il pubblico ufficiale ha il dovere di denunciare.

Tuttavia, le farneticazioni di Formigli non sono originali, sono antiche. I giustificazionisti di un tempo sostenevano che si è tanto più democratici quanto più si impedisce agli altri di parlare.

Una lezione che ho imparato e che ricordo benissimo.

Un esempio...... nel novembre 1974, durante la campagna elettorale delle amministrative, a Trento fu impedito, con il plauso dell'allora giunta comunale di centrosinistra, il comizio di Giorgio Almirante.

Ma, allora, come oggi, viva il "lievito" della democrazia.

Ieri, su La7 il sermone del compagno Formigli

Chi è online

 182 visitatori online