Dom10252020

Last update11:26:14

Back Magazine Magazine Casa e Giardino A carbone, elettrico o a gas... ad ogni “cuoco” il suo barbecue

A carbone, elettrico o a gas... ad ogni “cuoco” il suo barbecue

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 20 agosto 2015. - Redazione*

La scelta del barcecue perfetto dipende da molte variant: il luogo in cui si cucina, il livello di esperienza e il gusto personale. Fra le tipologie più utilizzate: il barbecue a carbone, quello a gas e quello elettrico.

Gli amanti della cucina all'aperto diranno che non esiste un'unica stagione per utilizzarlo, tuttavia è innegabile che durante la stagione estiva il barbecue sia uno degli strumenti di cottura maggiormente apprezzati. L'origine del barbecue è molto antica: inizialmente non era altro che un intreccio di bastoni di legno che sorreggeva i cibi da cuocere. Con il tempo, ha subìto numerose evoluzioni e oggi ne esistono in commercio numerose varianti.

La scelta si basa sulla valutazione di diversi fattori: lo spazio a disposizione, l'esperienza in cucina, i gusti personali. Fra le tipologie più utilizzate troviamo il barbecue a carbone, quello a gas e quello elettrico. La tecnica di cottura, i materiali e il risultato finale differiscono enormemente a seconda che si preferisca uno piuttosto che un altro.

Il barbecue a carbone è quello che più si avvicina a quello tradizionale. Consigliato a chi sa destreggiarsi in cucina, regala un risultato ottimale su tutti i cibi. È alimentato a carbone o a legna, preferibilmente proveniente da alberi come ulivo, faggio o quercia, che brucia lentamente garantendo un risparmio non solo economico ma anche nei tempi di gestione. Utilizzando questo barbecue con un coperchio si ottiene la cottura affumicata; giocando con pezzi di legno particolari come il ciliegio si può ottenere un gusto sempre diverso.

Anche il barbecue a gas è adatto alla cucina all'aperto. Solitamente di dimensioni piuttosto grandi, è alimentato da piccole bombole a gas, e spesso è corredato da una piastra laterale che permette la cottura di due alimenti diversi. La gestione è estremamente più semplice poiché similare a quella dei fornelli di casa. Si tratta di un ottimo compromesso per chi non è un vero esperto con il fuoco ma vuole cimentarsi con la cucina genuina.

Il barbecue elettrico è la soluzione adottata da chi non dispone di spazi aperti. Pratico e facile da usare, necessita solamente di una presa di corrente e di pochi istanti affinché si riscaldi la serpentina che cuoce i cibi. Non genera fastidiosi fumi, si pulisce rapidamente e occupa poco spazio, tuttavia il sapore dei cibi cotti con questa tecnica non si avvicina affatto a quella del classico barbecue da esterni.

Ciascuna di queste tipologie di barbecue sono acquistabili sul portale livingo.it, dedicato alla casa e all'arredamento di ambienti interni ed esterni.

* da "Italia a Tavola"

A carbone, elettrico o a gas... ad ogni “cuoco” il suo barbecue

Chi è online

 207 visitatori online