Mar09222020

Last update10:58:53

Back Magazine Magazine Cucina e Ricette Meglio un buon panino con il salame!

Meglio un buon panino con il salame!

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Trento, 19 giugno 2016. - di Claudio Riccadonna

Un tuffo piacevole nel passato, nel tempo che fu, di vago sapore letterario o meglio proustiano: non tanto la petite madeleine capace di risvegliare nell'autore i ricordi più intensi della sua infanzia.

No, non un tipico dolce comune francese, piuttosto il profumo di un gustoso e fragrante panino al salame, che accompagnava 40-50 anni fa i "nostri spuntini" mattinieri; la campanella della ricreazione finalmente suonava e, non raramente, nelle tranquille piazze paesane ubicate vicino alla scuola elementare, sotto la stretta sorveglianza di severe ma eccellenti insegnanti, si addentava il tanto agognato panino imbottito, talvolta troppo, come ricompensa meritata alle tante fatiche scolastiche.

Per alcuni il ricordo della mamma famiglia-votata che sopraggiungeva colla baguette fresca, appena sfornata, ed ecco, quasi per incanto, gli occhi di tanti bambini di allora, semplici, poco viziati e pretenziosi, spalancarsi ed illuminarsi di gioia alla vista di tanta genuina bontà, magari arricchita di qualche saporita cipollina.

Altro che merendine ipercaloriche confezionate, a lunga scadenza! Oggi, nella percezione comune, brioches di tutti i tipi, cioccolatine, caramelle denti-corrosive, patatine e snack di ogni specie, bibite colorate ricche di conservanti e di altri additivi, preparati "ipertecnologici" che si preparano e si riscaldano da sè (basta scuoterli!) in modo veloce, nel giro di qualche minuto.

D'altra parte i tempi sono cambiati e il tempo, per realizzare e infornare un dolce fatto in casa, è davvero esiguo... tutti di corsa ormai!

Tuttavia, rimaniamo di stucco e sorpresi nel leggere i dati di una ricerca svolta dalla cooperativa agricola imolese Clai, affermata realtà a livello internazionale nel mercato delle carni fresche bovine e suine, insieme all'istituto di ricerca EuromediaResearch. Infatti potrà risultare incredibile! Aldilà di tanti luoghi comuni e della presunta consacrazione negli ultimi anni del prodotto già confezionato, ci sarebbe una tradizione che non sembrerebbe mai passata di moda: il 79% delle famiglie intervistate ancora oggi, nel 2016, preferisce dare per merenda ai propri figli un buon panino al salame. Solo un risicato 12% degli interpellati dichiara espressamente di optare per le merendine "imbustate" al momento del tanto agognato intervallo mattutino. Insomma un'evidente riscoperta o più semplicemente riconferma dei sapori antichi e delle nostre sane origini.

Peraltro, giusto per inciso, per 43 italiani su 100, il salame è l'affettato preferito (consumato in media una o due volte la settimana e che per quasi il 90% degli intervistati deve essere prodotto con carni italiane al 100%), seguito dal prosciutto crudo (29,3%), dal prosciutto cotto (9%), dalla mortadella (6,7%), dalla bresaola e dallo speck (3%).

Meglio un buon panino con il salame!

Chi è online

 380 visitatori online