Mer02262020

Last update04:52:06

Back Magazine Magazine Economia ed Esteri

Economia ed Esteri

Come cominciare a fare trading online

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trading onlineTrento, 21 settembre 2016. - Redazione

Quando si ha una certa quota di capitale immobilizzato in un conto corrente è sempre conveniente valutare l'eventualità di investirlo in qualche modo, per ottenere un profitto. Uno dei metodi più rapidi e semplici consiste nel dedicarsi al trading online. Per farlo in maniera veloce e ottenendo il massimo del guadagno è importante scegliere un buon broker, che ci garantisca tutte le opportunità oggi disponibili sul mercato.

Lavoro: finito l’effetto sgravi, nessuno assume più in Italia

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Lavoro finitoTrento, 25 aprile 2016. - Redazione*

Da inizio anno i datori di lavoro hanno smesso di assumere nuovo personale

Da inizio anno i datori di lavoro hanno smesso di assumere nuovo personale. È quanto evidenzia il rapporto dell'Inps sul precariato, da cui emerge come il numero di assunzioni nel settore privato sia calato nei primi due mesi del 2016. A febbraio le assunzioni sono state pari a 341 mila unità, per una flessione del 12% (-48 mila) rispetto al 2015. A gennaio il calo era risultato del -17%.

Banca Popolare di Vicenza

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Banca Popolare di VicenzaVicenza, 24 aprile 2016. - di Stefano Biasioli*

Le cronache giornalistiche di questi giorni riportano solo parte della drammatica perdita di denaro, che ha colpito gli azionisti grandi e piccoli della popolare vicentina. Le azioni, crollate da 62 euro a 10 centesimi hanno messo al tappeto piu' di centomila azionisti. Libero (23 aprile, pag.19) ha pubblicato una tabella delle perdite piu' cospicue. Tabella che, invece, sia il Giornale di Vicenza che il Corriere Veneto si sono ben guardati dal pubblicare. Perche?

Il forex online tra potenzialità e rischi

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

ForexTrento, 21 aprile 2016. - Redazione

Il forex è senza alcun dubbio, negli ultimi anni, una delle nuove strade d'investimento. Se n'è parlato tanto e se ne continua a parlare ancora tanto per via dei rischi, quando non calcolati dai trader, in cui ci si può imbattere quando si entra in questo mondo con troppa superficialità. Sarebbe opportuno sapere che il forex muove ogni giorno miliardi di dollari, ma quello che dovrebbe far riflettere particolarmente è il fatto che circa il 15% delle persone che cercano di guadagnare con il forex ci riescono, l'85%, puntualmente, va in perdita. Tutto questo, ovviamente, per i soliti motivi di cui sopra. Poca preparazione, forex preso come un gioco, un divertimento, quando non lo è affatto.

Equitalia: iniqua e inutile

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

EquitaliaVerona, 14 aprile 2016. - di Giorgio Maria Cambie*

Quando l'hanno costituita forse c'era l'intenzione che fosse una specie di ombudsman per il contribuente, una specie di foro dove i suoi diritti venivano protetti nell'ambito di un colloquio fisco-contribuente.

La baby pensioni figlie dell'austerity

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

anni 70Trento, 29 marzo 2016. - di Claudio Riccadonna

Erano anni di gravi difficoltà economiche, della crisi petrolifera, dell'austerity anche per il nostro Paese; eppure, paradossalmente, per alcune "privilegiate" categorie (così vengono percepite, a torto o a ragione, nell'immaginario collettivo) l'Italia diventava contemporaneamente una sorta di El Dorado, di paese della cuccagna, quando nel 1973 il governo Rumor introdusse con il D.P.R. 1092 le baby pensioni per i dipendenti delle amministrazioni centrali e periferiche, con cui si incentivava la demotivazione o la motivazione al lavoro (dipende dai punti di vista!).

Perché è demenziale criminalizzare i pensionati

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Tito Boeri direttore scientifico del  Festival dell'Economia e presidente dell'INPSTrento, 16 marzo 2016.Redazione

L'illustre, dottor Stefano Biasioli, segretario generale di Confedir, commentatore di Trentino Libero nonché nostro caro amico, ci segnala il testo del suo intervento e di Carlo Sizia del consiglio direttivo della Federpev, pubblicato dal sito formiche.net sulla "questione" pensionati. Inoltre ci ha inviato la locandina del Convegno, organizzato a Roma, da CISAL-CONFEDIR-FEDERSPEV, domani 17 marzo "La riforma previdenziale e fiscale tra diritti fondamentali e principio di proporzionalità".

Nell’incertezza del futuro i trentini pensano alla famiglia

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 10 dicembre 2015.Redazione*

Futuro economico incerto (26%), desiderio di poter mantenere l'attuale tenore di vita (21%) ma anche poter continuare ad aiutare i figli in caso di bisogno (26%), consapevolezza degli strumenti di risparmio disponibili (fondi pensione in testa con il 75%) e delle figure professionali a cui rivolgersi (81%). Questi i risultati dell'ultima ricerca dell'Osservatorio UnipolSai 2015, affidata a Nextplora che ha analizzato sensazioni e attese dei trentini legate al risparmio.

Alla Camera di Commercio, incontro Russia-Trentino (malgrado le sanzioni)

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Trento, 10 settembre 2015.Redazione

Domani, a Trento, promosso dalla Camera di Commercio e da altri enti, un evento molto importante, nobilitato, ancor più, dalla presenza dell' Ambasciatore della Federazione Russa in Italia, Sergey Razov.

Boom dell'imprenditoria straniera, soprattutto cinese

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

imprenditoria cineseTrento, 17 agosto 2015. - di Claudio Riccadonna

La crescita delle imprese straniere è in costante aumento. Tra il 2013 e il 2014 c'è stato un incremento pari al 4,1%, superando la quota, in termini assoluti di 733500 unità. Sul podio il Marocco occupa il gradino più alto con 74520 imprese, seguito dalla Romania con 70104 e subito dopo, in forma ravvicinata, dalla Cina con 69401. Il Bangladesh tra il 2009 ed il 2014 ha registrato una crescita esponenziale del 121% sul territorio nazionale.

L'ossessione dell'inflazione origine dei debiti pubblici europei

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 28 luglio 2015. - di Nazzareno Mollicone*

Il referendum greco, su cui "Destra.it" ha già pubblicato molti importanti commenti, nasce dalla questione del debito pubblico (ingente per l'economia di quel Paese, ma assai minimo rispetto a quella europea) che il governo di Atene non riesce a rimborsare se non ricorrendo ad una quasi totale sospensione della spesa sociale e civile pubblica per poter pagare interessi e rimborsi del debito.

Banche: “caveat emptor” - stia attento il cliente

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Verona, 11 giugno 2015. - di Giorgio Maria Cambié

" Caveat emptor" è un istituto giuridico che dice che il compratore deve stare attento che il venditore non sia un bidonista che gli sta rifilando una patacca. È un principio che ci viene addirittura dai tempi latini e che è ancora valido nel diritto internazionale ed in quelli americano e inglese. Gli Stati moderni hanno spesso creato una serie di leggi per proteggere il consumatore meno provveduto ed in posizione più debole del venditore o del produttore che sono in posizioni più forti. Così sono state create una serie di leggi contro l'introduzione di elementi nocivi nei cibi; l'obbligo di citare i componenti nei tessuti; nei medicinali; negli alimentari.

I Comuni e i Cittadini con la moneta a Km. 0

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 3 giugno 2015. – di Oronzo Turi

Per chi capisce qualcosa di ciò che sta avvenendo in Europa e nel Mondo, sa che la battaglia per crearci da soli la moneta nei Comuni in Euro e Convertibile in Euro E' una battaglia strategica e decisiva, realizzabile da subito con una carta di credito e con il sistema Moneta a Km 0. In questa battaglia i singoli cittadini di un Comune ed i COMUNI riuniti in rete vengono ad avere un ruolo ed un potere enorme; loro possono decidere il futuro non solo della loro città, e del loro lavoro, ma per effetto a catena anche il futuro del mondo; In pratica questa è una battaglia dove una minoranza di persone informate e coscienti può cambiare in meglio il destino di tutti.

La moneta di cui abbiamo bisogno

  • PDF
Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 

Trento, 24 aprile 2015. – di Oronzo Turi*

Oggi non è più sufficiente USCIRE dall'EURO; Come Non basta l'introduzione della Glass-Steagal (separazione banche d'affari da banche commerciali) o tornare ad una Moneta Nazionale che ci rimetta sotto i Partiti e sotto le Burocrazie Bancarie, prede comunque di finanziarie o nazionali o mondiali che si prendono grosse fette dei guadagni, ma soprattutto che ci lasciano nelle cicliche crisi distruttive dei sette anni e dei 60 anni.

Artigiani: la strage degli innocenti

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Verona, 11 febbraio 2015. - di Giorgio Maria Cambié *

Quando, poco dopo la "rivoluzione di velluto" ebbi occasione di soggiornare per qualche tempo a Praga, una delle cose che mi balzarono agli occhi, e resero la preparazione della mia permanenza più complicata, fu la totale mancanza di artigiani che potessero eseguire qualche lavoro idraulico od elettrico. Già, perché il regime non prevedeva la loro esistenza. Essi sarebbero stati liberi lavoratori, come tali non previsti dal regime comunista.

La grande fuga dell'oro

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Trento, 9 febbraio 2015. – di Marco Giacinto Pellifroni*

Nel numero del 4 gennaio scorso avevo fatto menzione della richiesta –rimasta di fatto delusa- della Germania, di riportare in patria l'oro trasferito negli USA nei turbolenti anni della guerra fredda. La lista dei richiedenti il rimpatrio del proprio oro si è di recente allungata, con l'aggiunta di Belgio, Olanda e Austria. Brilla invece per la sua assenza l'Italia, nonostante detenga la terza riserva aurea mondiale. Il nostro governo, Renzi in testa, è troppo preso da altri impegni, così importanti da fargli trascurare quello che sta tornando ad essere, dopo la pluridecennale ubriacatura di finanza creativa, il metro della ricchezza di una nazione: l'oro.

“Nessun maggior dolore che ricordarsi del tempo felice nella miseria” (Dante)

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Verona, 14 gennaio 2015. - di Giorgio Maria Cambié*

E' la sensazione che ho avuto rileggendo un ritaglio del "Corriere della Sera" del 22 marzo 1957 ritrovato fra i vecchi archivi casalinghi. Si tratta di un articolo del prof. Libero Lenti, illustre economista, intitolato "I conti degli Italiani", in cui commenta la Relazione Generale sulla Situazione Economica del Paese,approvata in quei giorni.

Perché loro sì e noi no

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Verona, 17 novembre 2014. - di Giorgio Maria Cambié*

L'Indipendent ha pubblicato un esame dell'occupazione nel Regno Unito rispetto all'inizio della crisi economica (2008). Il risultato è che l'economia inglese ha recuperato la caduta di occupazione avvenuta dopo quell'anno. Il recupero non è avvenuto uniformemente. Anche il R.U. ha le sue aree avanzate e quelle al traino, come noi abbiamo il Nord e il Sud. Per il R.U. ad essere sviluppate sono Londra ed il Sud, mentre depresse sono le aree del Nord e la Scozia.

Luce e gas meno cari, con la riduzione delle tasse

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 24 settembre 2014. - di Claudio Taverna

Perché in Italia, gas ed energia elettrica sono così cari? Ci dicono: non siamo produttori. Infatti, importiamo sia il gas sia l' energia elettrica (dal momento che abbiamo rinunciato al nucleare......). Balle! Paghiamo a caro prezzo la luce e il gas, per la ragione molto semplice che oltre 1/3 della bolletta (luce e gas) sono tasse: accise e IVA. Quest'ultima, addirittura calcolata sull'accise: una tassa sulla tassa.

Enti bilaterali, categorie e sindacati avviano le procedure per una società consortile

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 11 settembre 2014.Redazione *

Ieri, nella sede dell'Unione i rappresentanti di imprese e lavoratori dei tre enti bilaterali trentini hanno conferito il mandato ad un legale per la costituzione della nuova realtà. Ottimizzare risorse, snellire procedimenti e fare sinergia: con questi obiettivi le organizzazioni datoriali e sindacali hanno affidato ad un legale le procedure per la costituzione di una società consortile per il coordinamento dell'attività e dell'operatività dei tre enti bilaterali del turismo e del terziario.

L'America fa le "bolle" e tutti gridano alla "fine della crisi".....

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Alfonso Luigi MarraTrento, 5 settembre 2014. – di Alfonso Luigi Marra *

L'America fa le 'bolle' e tutti gridano alla 'fine della crisi' e chiamano 'mal tempo' l'involuzione climatica che l'ha causata.... Dev'essere stato proprio un bel 'mal tempo' quello che, secondo i commentatori americani, e non solo, ha causato il calo dei consumi nei primi sei mesi del 2014 negli USA.

Chi è online

 133 visitatori online