Ven12132019

Last update11:36:31

bad banks

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Lettera Politica N. 775

Trento, 22 luglio 2019. - di Roberto Gallo

Confesso che mi è venuta profondamente a noia la questione del Debito Pubblico, delle minacce della troika contro l'Italia, del balletto giallo-verde su tutte le questioni di governo. Noia che aumenta quando sento parlare preti da sbarco o pseudointellettuali già in canotta da mare.

Tuttavia, nel silenzio estivo, le banche stanno nuovamente facendo i "loro sporchi comodi".

Ancora una volta la Germania fa i propri comodi, licenzia 18.000 persone e crea una "bad bank" da 77 mld (cioè espunge i crediti irrecuperabili dal bilancio e li mette in una struttura "neutra" dai contorni giuridici evanescenti – il capitalismo piega il Diritto a proprio uso e consumo, da sempre-).

Dal grafico si vede quali banche e quanto hanno "rubato" ai popoli europei. Se escludiamo la Svizzera ( con 88 mld di CHF), in 10 anni hanno creato un buco di 3.244,44 mld. che nessuno Stato potrà mai ripianare. Solo la BCE e la FED. Come? Stampando carta straccia, che, genuflessi, noi credenti, ci scambiamo. Ma fino a quando?

Di certo, sia le banche centrali – come abbiamo già scritto – ma anche i fondi (che rappresentano i "soliti interessi" ) stanno facendo incetta di oro.

A noi impediscono di stamparci, su carta riciclata, i nostri piccoli, miserevoli miniBot, per giocare a Monopoli 2.0 e pagare il fankazzismo del reddito di cittadinanza e la pioggia di assunzioni nelle Scuole e all'INPS.

Draghi lo ha sentenziato: è contro la legge! (La SUA e di chi rappresenta e non del popolo italiano).

Non puo' non notarsi che piccoli Stati come la Scozia e l'Irlanda abbiano, con le loro banche, fatto un "buco" di 376 mld la prima e 77 mld la seconda.

Tuttavia la UE ci dice che è preoccupata per le nostre banche.

Il problema dell'Italia non è attaccare ma non sapersi difendere quando pure abbiamo tutte le ragioni dalla nostra parte.

Last but not least: nel grafico del Financial Times non è riportata alcuna banca italiana

bad banks

Chi è online

 161 visitatori online