Mer02242021

Last update03:49:49

Back Magazine Magazine Economia ed Esteri FederModa scrive a Draghi: indennizzi presto e subito

FederModa scrive a Draghi: indennizzi presto e subito

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Milano, 17 febbraio 2021. - Redazione

Il Presidente nazionale di FederModa–ConfCommercio, Renato Borghi, ha scritto nei giorni scorsi (ndr il 15 febbraio) al neopresidente del consiglio per esporgli la gravissima situazione economica in cui versa il settore.

In particolare FederModa - così si legge nella missiva – critica " le risposte del Governo volte ad indennizzare le attività chiuse attraverso l'utilizzo di codici ateco" creando disagi al nostro settore che non si sente sufficientemente considerato dalle Istituzioni a fronte dei notevoli "sacrifici" economici e finanziari sostenuti quasi da soli.

La soluzione – a detta del Presidente Borghi – sarebbe l'estensione dell'art. 48 del Decreto Rilancio anche alla distribuzione commerciale dei contributi sotto forma di credito d'imposta del 30% sulle rimanenze, semplificando le procedure per le micro e piccole attività che non depositano i bilanci.

In conclusione, FederModa propone per il Decreto Ristori quinquies:

• indennizzi coerenti e proporzionati alle effettive perdite

• un pronto e congruo risarcimento per tutti i negozi di modo che hanno dovuto chiudere nel periodo natalizio.

• Indennizzi al settore ingrosso della moda, che pur non essendo chiusi, ha subito enormi cali di fatturato dovuto alle restrizioni sui negozi di moda e alle limitazioni di spostamenti. 

FederModa scrive a Draghi: indennizzi  presto e subito

Chi è online

 436 visitatori e 1 utente online