Ven08072020

Last update07:35:40

Back Magazine Magazine Economia ed Esteri Niente calcio, la protesta degli Italiani nel mondo

Niente calcio, la protesta degli Italiani nel mondo

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Totò Di Natale da Udinese.itDallas, 16 agosto 2102. – Il mancato acquisto da parte della Rai dei diritti televisivi del campionato di calcio di serie A comporterà automaticamente la soppressione della trasmissione "La Giostra dei Gol", il programma più seguito degli italiani d'oltre confine. La notizia ha alimentato la protesta non solo degli appassionati del calcio. Di costoro si è fatto portavoce il coordinatore del CTIM per l'America del Nord Vincenzo Arcobelli che ha inviato una lettera al direttore generale della Rai chiedendo il reintegro della trasmissione nel palinsesto della Tv di Stato.

Arcobelli è intervenuto inoltre presso l'ambasciatore d'Italia e il ministero agli esteri.

Ecco la lettera che  Vincenzo Arcobelli ha inviato al direttore generale della Rai.

 

Coordinamento Nord America CTIM

 

Egregio Signor dott. Luigi Gubitosi

Direttore Generale della RAI

Viale Mazzini 14

ROMA

 

Gent.Le Direttore Gubitosi,

dopo aver inviato la lettera di alcuni giorni fa inerente il programma Cristianità, veniamo a conoscenza che purtroppo la Rai non ha comprato i diritti televisivi per il campionato di serie A.

Il programma piu' seguito dai connazionali di oltre confine ,"La giostra dei Gol" non verra' quindi mandato in onda, se l'informazione ricevuta verra' confermata dal Lei o dall'Ufficio competente RAI.

"La Giostra dei Go"l ultimamente aveva subito dei cambiamenti ,infatti era passata dalla famosa Rai International poi Rai Italia alle dipendenze di Rai Sport

Eliminare dal palinsesto (per il non acquisto dei diritti) il programma sportivo che permetteva a milioni di italiani sparsi nel mondo a riunirsi nel consueto appuntamento domenicale , è segno di poca sensibilità, deficienza gestionale e capacità manageriale, infatti, visto l'alto numero di abbonati all'estero, la concessionaria di pubblicità  della Rai non è riuscita a quantificare i telespettatori della "Giostra dei Gol" e di conseguenza di trovare sponsors e pubblicità come alternative a crisi economiche aziendali e di tagli che in questo caso sono controproducenti.

Sono convinto che se non risolvono il caso, ci sarà un calo drastico degli abbonamenti Rai con cancellazioni e pochissimi rinnovi.

E' molto triste constatare che ancora una volta gli Italiani nel mondo non possono usufruire di servizi da parte di Aziende dello Stato Italiano come la Rai ,con moltissimi italiani, uomini e donne ,giovani ed anziani che non vogliono perdere il legame con la propria Terra di origine e alla loro squadra del cuore.

A nome del Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo la ringraziamo per la sua attenzione , per un suo riscontro e per un suo pronto intervento.

Italianissimi e Cordiali Saluti

Vincenzo Arcobelli *

 

* Coordinatore CTIM Nord America www.ctimusa.org  214-995-0173

Niente calcio, la protesta degli Italiani nel mondo

Chi è online

 262 visitatori online