Dom10242021

Last update05:08:03

Eventi

Il ritorno delle Sagre di Qualità: è il turno della Sagra della Ciuìga di San Lorenzo in Banale

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Sagra-dellaCiuìgaDal 30 ottobre al 1 novembre la Pro Loco di San Lorenzo in Banale torna con la 20° edizione della sagra che vede come protagonista il prodotto di norcineria denominato Presidio Slow Food. Tre giorni di festa dedicati al pregevole salume e allo storico borgo rurale, in uno dei più suggestivi paesaggi autunnali del Trentino.

San Lorenzo in Banale (Trentino), 18 ottobre 2021.Redazione*

La Sagra della Ciuìga organizzata dalla Pro Loco di San Lorenzo in Banale, è diventata ormai uno dei principali appuntamenti della stagione autunnale trentina: dopo un anno di fermo, torna dal 30 ottobre al 1 novembre per la sua 20° edizione, mantenendo alte le aspettative con il consueto ricco programma che ogni anno attira moltissimi visitatori.

Infanzia in transizione tra passato e presente

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

INFANZIA-TRANSIZIONETrento, 7 ottobre 2021. – di Casimira Grandi

Si terrà venerdì 8 ottobre il decimo incontro del progetto La Via Lattea, culture e storie di (stra)ordinari allattamenti, dedicato a Infanzia in transizione tra passato e presente.

Aperture straordinarie aree archeologiche a Trieste per la Barcolana

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Barcolana-TeatroRomanoSabato 9 e domenica 10 ottobre aprirà alle visite del pubblico anche il Teatro Romano

Trieste, 6 ottobre 2021. – di Bruna Zuccolin*

In occasione della Barcolana 2021 anche la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia partecipa alla festa della città, aprendo alle migliaia di cittadini, turisti e velisti che affolleranno la vie urbane alcune aree archeologiche a Trieste, fra cui il Teatro romano, normalmente chiuso al pubblico.

Udine: una città da vedere, una città da scoprire

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Udine-LocalitàIl Novecento a Udine

Udine, 5 ottobre 2021. Redazione*

"Architettore chiamerò io colui che saprà con certa e maravigliosa ragione, e regola, sì con la mente, e con lo animo divisare." Leon Battista Alberti (1404-1472), da De re aedificatoria, Continua il programma con i seguenti appuntamenti.

Udine: Conferenza di Lucio Costantini "Presenza dello scautismo in Istria, a Fiume e in Dalmazia"

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Scautismo-IstriaUdine, 4 ottobre 2021. – di Bruna Zuccolin*

Ecco la presentazione della Conferenza di Lucio Costantini, Presidente dell'Associazione Friulana Emilio Salgari e fondatore del sodalizio udinese Storiaèmemoria, dal titolo "Presenza dello scautismo in Istria, a Fiume e in Dalmazia".

Webinar del 1° ottobre 2021 (Fondazione Museo Storico del Trentino)

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

WEBINAR-1.10.2021Trento, 30 settembre 2021. – di Casimira Grandi*

«Quando le generazioni future giudicheranno coloro che sono venuti prima di loro sulle questioni ambientali, potranno arrivare alla conclusione che questi 'non sapevano': speriamo di non passare alla storia come la generazione che sapeva, ma non si è preoccupata» Mikhail Gorbaciov (1).

Pro Loco: un modello di sviluppo basato sulla vivibilità e integrazione

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Castello-TesinoSono questi alcuni degli spunti di riflessione emersi dal convegno "140 anni di partecipazione. Origine, presente e futuro del movimento Pro Loco", tenutosi questa mattina nell'ambito delle celebrazioni per il 140° della nascita delle Pro Loco. Per l'occasione, esponenti della politica e del mondo della cultura hanno fatto il puntosul valore del volontariato oggi

Trento, 26 settembre 2021. - Redazione*

Costruire un rapporto intelligente con il proprio territorio, incentivare l'interscambio tra generazioni , concepire la parità di genere e l' innovazione come chiavi dello sviluppo per il prossimo futuro: sono questi, in sintesi, gli insegnamenti più significativi che emergono dall'analisi del modello delle Pro Loco, insegnamenti che sono stati rintracciati nel corso di un proficuo dialogo tenuto questa mattina nel convegno "140 anni di partecipazione. Origini, presente e futuro del movimento Pro Loco", promosso dalla Federazione Trentina Pro Loco e dall'UNPLI - con il supporto delle Pro Loco di Centro Storico di Trento e Pieve Tesino - nell'ambito dei festeggiamenti per il 140°anniversario della nascita della prima Pro Loco italiana, la Pro Loco di Pieve Tesino.

A intervenire su questi temi sono state personalità provenienti dal mondo della cultura, della ricerca, della politica e del volontariato, che nella loro molteplicità di punti di vista hanno evidenziato aspetti diversi e complementari di queste importanti tematiche: Marco Odorizzi (Fondazione Museo Casa de Gasperi) e Ugo Morelli (psicologo e saggista), insieme con l'assessore provinciale al turismo della PAT Roberto Failoni, l'assessore alla cultura del comune di Trento Elisabetta Bozzarelli, le on. Donatella Conzatti, Emanuela Rossini e Martina Loss, la presidente della Federazione trentina Pro Loco UNPLI Trentino Monica Viola, il presidente nazionale UNPLI Antonino La Spina, i presidenti delle Pro Loco Pieve Tesino e Trento, Lucrezia Sordelli e Marco Lazzeri, e il sindaco di Pieve Tesino Oscar Nervo.

Il compleanno della Pro Loco di Pieve Tesino, nata nel 1881 e diventata precursore per un movimento che raccoglie oggi oltre 6200 libere associazioni di cittadini che operano a livello capillare sui territori per prendersi cura dei' luoghi e delle comunità, diventa allora lo stimolo per evidenziare il contributo che il modello delle Pro Loco porta alla nostra società. Ed è con stupore che ci si accorge che le Pro Loco contengono nel piccolo quello che è un modello auspicato a livello più grande, perseguito dall'agenda politica a livello nazionale e globale.
Della costruzione di un rapporto nuovo con il territorio ha parlato Ugo Morelli, evidenziando come priorità oggi sia ragionare sul tema della vivibilità, intesa a livello ambientale e umano, e come le Pro Loco possano rivestire un ruolo chiave in questo ambito. Allo stesso tempo, Morelli sottolinea come rendere vivibili e prendersi cura dei territori sia necessariamente legato al concetto di globalità: "Nulla di ciò che noi facciamo oggi è più solo locale, come l'esempio della pandemia di insegna: le Pro Loco vivono la sfida di unire locale e globale, e la loro azione è preziosa perchè possono portare l'attenzione su questi temi nelle loro comunità."

Pro Loco come attori di primo piano in tema di vivibilità anche per il presidente nazionale UNPLI Antonino La Spina, che sottolinea come le Pro Loco agiscano da stimoli per l'intervento del singolo che agisce per migliorare la sua comunità" La nostra è un'organizzazione che ha tramandato e tenuto fede ai propri principi istitutivi, oggi ancor più attuali, tant'è che la rilevanza della quotidiana opera portata avanti ogni giorno da nostri volontari è sempre più riconosciuta e apprezzata a tutti i livelli, rappresentando una vera eccellenza nazionale" . Lo stesso concetto è stato ribadito anche dal presidente della Pro Loco Centro Storico Trento Marco Lazzeri, che fa emergere come "il bisogno di socialità a cui le Pro Loco rispondono è vivo in periferia come in città, per questo è importante che si stia assistendo a una crescita anche delle Pro Loco in contesti urbani".
Un'altra tematica centrale del modello Pro Loco è quella dell'integrazione, sia di genere che tra le generazioni: ne sono testimoni i dati, che come riporta la presidente della Federazione trentina Pro Loco Monica Viola, "fotografano un mondo fatto per il 49% da donne, un dato importante perchè mostra come le Pro Loco siano un contesto privilegiato nella nostra società, dove la componente femminile si può esprimere e coltivare competenze spendibili all'esterno. Auspichiamo che per il futuro il mondo delle Pro Loco possa contribuire a sviluppare sempre di più questa componente."

Un filo che riprende la senatrice Donatella Conzatti: "Le Pro Loco sono un esempio di come tenere insieme città e periferia, generazioni diverse e integrazione di genere: in questo senso le Pro Loco sono il simbolo di un nuovo modello di sviluppo a cui l'Italia e il mondo hanno scelto di aderire."
Pone l'attenzione su questo argomento anche la deputata Martina Loss, che sottolinea l'essenziale apporto delle Pro Loco per lo sviluppo del contesto sociale, delle relazioni e della capacità di incentivare l'azione del singolo a beneficio della comunità." Le fa eco Elisabetta Bozzarelli che ringrazia le Pro Loco perchè con la loro presenza "rinsaldano il capitale sociale della nostra società."

E' questo il concetto approfondito nell'intervento di Marco Odorizzi, incentrato sulla lezione degasperiana della partecipazione del singolo al bene comune. Il riferimento a Alcide De Gasperi, nato anch'egli nel 1881 a Pieve Tesino, come la prima Pro Loco italiana, definisce l'impegno per il bene comune come grande traguardo su cui si basa la distinzione tra uomo grande e piccolo, e risulta quindi quanto mai adatto ai volontari impegnati nelle Pro Loco. Anche la deputata Emanuela Rossini è intervenuta su questo punto, definendo le Pro Loco come "preziose esperienze sperimentali, che mettono la dimensione umana al centro. Per questo è fondamentale, anche a livello nazionale, rivitalizzare il volontariato, per far sì che diventi il terzo pilastro su cui far ripartire il paese". La stessa idea viene condivisa dall'assessore Roberto Failoni, che ritiene le Pro Loco "tassello insostituibile per la crescita dei nostri territori dal punto di vista sociale, sportivo, culturale e soprattutto turistico".

Lucrezia Sordelli e Oscar Nervo portano infine la testimonianza del valore dell'innovazione, "chiave per lo sviluppo oggi come lo è stato 140 anni fa, quando l'idea di istituire una Pro Loco nel nostro piccolo paese era cosa inaudita. Da noi le persone hanno deciso di fare questo esperimento, e il risultato è sotto i nostri occhi: oggi festeggiamo una realtà che ha 140 anni, e che ha ispirato migliaia di persone in tutta Italia."

A conclusione dell'incontro quello che risulta chiaro è che il principio che ha portato alla nascita della prima Pro Loco italiana, basato sull'idea di rendere il singolo artefice dello sviluppo della propria società e sulla partecipazione come chiave per migliorare la vita sui territori, risulti attuale ancora oggi, e che in questo senso quello delle Pro Loco sia un modello all'avanguardia in Italia.

Ultimo appuntamento per il ciclo dei festeggiamenti per il 140° anniversario della nascita del movimento sarà la cerimonia in programma al Senato della Repubblica per il 26 ottobre.

*comunicato

(nella foto Castello Tesino con la neve)

Il mondo delle Pro Loco si riunisce a Trento per il 140° anniversario della fondazione del Movimento

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Colle-SanSebastianoDue appuntamenti, uno spettacolo teatrale e un convegno, per parlare di volontariato attraverso punti di vista diversi e nuovi approcci. Si inizia questa sera, ore 20.30, al Teatro Sociale con la commedia "Al Colle San Sebastiano. Storia di un'idea, inizio di un sogno", che narra la vicenda della prima Pro Loco italiana

Trento, 25 settembre 2021:Redazione*

Settembre è stato il mese delle celebrazioni per il 140° anniversario della fondazione di uno dei più longevi movimenti associativi italiani, quello delle Pro Loco, sorto proprio in Trentino 140 anni fa con la Pro Loco Pieve Tesino (1881). Le celebrazioni sono iniziate a Pieve Tesino il 4 e 5 settembre e proseguono questo fine settimana a Trento.

Lungo la Via Lattea: venerdì 24 settembre (ore 15.30)

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Via-LatteaTrento, 22 settembre 2021. - Redazione

Prosegue l'interessante cammino lungo la Via Lattea, percorso complesso che si snoda attraverso una pluralità di competenze volte a capire il mondo dell'allattamento materno, fatto di cure e culture.

Salute, diritti e sostenibilità: cosa abbiamo imparato dalla pandemia

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Salute-Diritti-SostenibilitaUn salotto urbano per riflettere insieme mercoledì 22 settembre alle 18.30

Trento, 21 settembre 2021. - Redazione*

La pandemia tutt'ora in corso ci ha costretti a riflettere sul rapporto che abbiamo con il nostro corpo, con la nostra salute e, inevitabilmente, anche con quella degli altri. Abbiamo riscoperto il valore e l'importanza di avere un sistema sanitario pubblico e accessibile, ma ci siamo anche scontrati con paure e fragilità, in parte nuove e in parte antiche.

Domani alla scoperta delle Dolomiti con lo spettacolo di Marco Ferrari

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Marco-Albino-FerrariAl Muse c'è zigzagando tra le Dolomiti. Storie di uomini, animali e momtagne

Trento, 21 settembre 2021. Redazione*

Raccontare i Monti Pallidi, così come storicamente sono chiamate le Dolomiti, forse come mai è avvenuto in passato e tutto ciò grazie ad un appuntamento capace di fondere l'aspetto divulgativo (storia, etnografia, ambiente, cultura, ruralità) in un insolito mix legato allo spettacolo.

Difesa delle libertà costituzionali, ma non solo: domani a Trento piazza Dante ore 17.00

  • PDF
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 

Locandina-protesta-18settembre2021Trento, 17 settembre 2021. - Redazione

Domani sabato 18 settembre ad ore 17.00 in piazza Dante del Capoluogo, nel cuore dei palazzi del potere, pacifica manifestazione a difesa delle "libertà costituzionali" ma non solo......, organizzata da "ci siamo".

Madre-bambino: rappresentazione e significati

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Webinar17 9okTrento, 16 settembre 2021. - Redazione

La Fondazione Museo storico del Trentino continua con successo crescente gli incontri transdisciplinari su La via lattea, culture e storie di (stra)ordinari allattamenti.

Oggi pomeriggio la commemorazione del martirio di don Francesco Bonifacio

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

don-Francesco-Bonifacio1Trieste, 11 settembre 2021. Redazione*

Oggi, sabato 11 settembre, in occasione del 75° anniversario del martirio del Beato Francesco Bonifacio, alle ore 16.30 in Largo Bonifacio (inizio viale XX Settembre) a Trieste ci sarà la deposizione di una corona d'alloro sulla targa che ricorda il martire istriano.

La filatelia fiumana fra mito, storia ed economia

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

DAnnunzio-soldatoInaugurazione della mostra al Museo della Cantieristica di Monfalcone, venerdì 3 settembre

Monfalcone, 3 settembre 2021. -di Bruna Zuccolin*

La mostra "Fiume 1850-2018. La filatelia fiumana fra mito, storia ed economia 1918-1924", realizzata dall'Associazione per lo studio e la promozione della filatelia e della storia postale fiumana nel centenario, in collaborazione con il Comune di Monfalcone, sarà inaugurata venerdì 3 settembre, alle ore 11.00, al MU.CA. / Museo della Cantieristica, dal Sindaco di Monfalcone Anna Maria Cisint insieme all'Assessore alla cultura Luca Fasan, alla presenza dell'on. avv. Carlo Giovanardi, presidente dell'Associazione e del comm. dr. Bruno Crevato-Selvaggi, curatore scientifico.

140 anni Pro Loco 1881-2021 Pro loco d’Italia

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Prima-Pro-LocoTrento, 1 settembre 2021. Redazione*

Appuntamenti per il 140° anniversario della Pro Loco di Pieve Tesino, la prima Pro Loco d'Italia.

Rovereto accessibile con Valentina Tomirotti

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

oriente-occidente-dance-festivalDal 5 al 7 settembre, Valentina Tomirotti, influencer in carrozzina, al Dance Festival Oriente Occidente di Rovereto (TN)

Rovereto, 29 agosto 2021. - di Valentina Tomirotti*

L'accessibilità non pone confini alla propria realizzazione, non è sempre facile metterla in pratica, ma pone una questione importante di dialogo che nel nostro Paese fatica ancora a trovare la propria dimensione.

Oktoberfest Trento 2021, domani la presentazione

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Oktoberfest-Trento-2021Trento, 24 agosto 2021. Redazione*

Domani mercoledì 25 agosto si terrà la conferenza stampa di presentazione dell'Edizione 2021 di Oktoberfest Trento che si terrà a Trento nella nuova location Lungadige San Nicolò dal 27 Agosto al 12 Settembre e che proseguirà fino al 26 settembre attraverso il gemellaggio con il BierFest di Verona.

Vergarolla: quel che No’ se pol e No’ se devi dimenticar – 18 agosto 1946

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

vergarolla 4Trento, 21 agosto 2021. - Redazione

Bastano le poche ma eloquenti parole che stanno nel titolo.

In ricordo di Filippo Corridoni sindacalista nazionale e per questo rivoluzionario

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Filippo-Corridoni-sindacalista-nazionaleTrento, 19 agosto 2021. – di Claudio Taverna

Ricorre oggi l' anniversario della nascita di Filippo Corridoni, che nacque a Pausula, oggi Corridonia, il 19 agosto 1887.

Nel 65° anniversario della tragedia di Marcinelle, il commosso ricordo per i Caduti sul lavoro

  • PDF
Valutazione attuale: / 12
ScarsoOttimo 

tavernamarcinelle262 minatori, di cui 136 italiani, e tra questi il perginese Primo Leonardelli, perirono nella miniera di carbone di «Bois du Casiez» a Marcinelle

Trento, 8 agosto 2021. – di Claudio Taverna

8 agosto 1956. La tragedia della Miniera «Bois du Casiez» a Marcinelle in prossimità di Charleroi è il simbolo del sacrificio del lavoro italiano all'estero. Una data che non si può, non si deve dimenticare.

Chi è online

 585 visitatori online