Gio04182019

Last update09:59:12

Eventi

Di maso in maso, di vino in vino

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Di maso in maso25 aprile |Colline avisiane di Pressano e Sorni. Cresce ogni anno l'evento, all'insegna della sostenibilità e della sensibilità, che rende omaggio al territorio, ai prodotti e alla vocazione vitivinicola delle Colline Avisiane. Una nuova tappa e nuovi produttori coinvolti per la sua terza edizione, per rafforzare i due elementi di punta della manifestazione: la vasta e qualificata offerta enogastronomica, tra ricercatezza e tradizione, e la spettacolarità del percorso, immerso tra colline e masi storici. 50 aziende e associazioni locali, 10 tappe, 10 masi storici, più di 30 gustosi piatti tipici, 9 km tra i vigneti, oltre 5.000 partecipanti lo scorso anno

Trento, 16 aprile 2019. - Redazione*

Conoscere i prodotti del territorio entrando all'interno dei masi in cui questi prodotti nascono; parlare con i produttori ed assaggiare sul posto le eccellenze enogastronomiche; godere di un paesaggio meraviglioso con il beneficio dell'assenza di traffico; scegliere da un menù di oltre 50 prodotti trentini: questa la proposta di Di Maso in Maso, di Vino in Vino, l'itinerario gastronomico che omaggia il territorio e le produzioni enogastronomiche delle colline avisiane. Una proposta pensata per mettere in contatto diretto gli ospiti con i produttori nel loro luogo di produzione e per far conoscere a trentini e non il contesto e le persone che stanno dietro alle nostre eccellenze locali; proposta che si è rivelata azzeccata, come dimostrano le oltre 5.000 le presenze registrate lo scorso anno.

L'evento, organizzato dalla Pro Loco di Lavis in collaborazione con i Comuni di Lavis e di Giovo, propone una passeggiata di 10 chilometri tra Pressano e Sorni, da percorrere a piedi, in bicicletta o con il caratteristico trenino. Il tracciato è intervallato da dieci tappe in altrettanti masi storici, dove viene servito un variegato menù a base di specialità trentine, che va dalle proposte più ricercate (i fagottini di carne fumada, i tagliolini alla stella alpina, il brasato in birra stout) ai piatti rustici della tradizione (l'orzetto, la carne salada, gli spatzle). Degna di un'enoteca è la carta dei vini e delle birre, con proposte di alto livello offerte a prezzo fisso. Ogni maso ospita inoltre spettacoli, intrattenimento, e laboratori, per rendere ancora più piacevole la sosta.

Oltre che per la qualità dell'offerta enogastronomica e la cura del programma, l'evento si distingue anche per la sua sensibilità nei confronti sia dell'ambiente (con la chiusura al traffico della strada delle colline avisiane per l'intera giornata, le isole ecologiche, l'acqua attinta dalle fontane per evitare la plastica), sia delle esigenze di tutti i tipi di ospiti, anche quelli con disabilità motorie e visive, grazie ad una gamma di servizi ad hoc di accessibilità ed assistenza lungo il percorso (tra cui una joëlette, una carrozzella da fuori strada per raggiungere le tappe più alte).

Tra le altre novità di quest'anno: l'aggiunta di una nuova tappa, la partecipazione di nuovi produttori, la collaborazione neonata collaborazione tra i Comuni di Lavis e di Giovo, che ha permesso di rendere ancora più vasto il percorso, nuovi spazi messi a disposizione per la sosta per i camper, i menù ad hoc dei ristoranti locali.

In conferenza stampa (questa mattina presso la Federazione Pro Loco), la vice presidente della Pro Loco di Lavis Camilla Weber sottolinea il valore dell'evento per il borgo di Lavis, "la cui intera comunità si è coesa per gestire la manifestazione: sono quasi 400 volontari impegnati, a tutti loro va il più sentito ringraziamento dalla Pro Loco."

L'Assessore all'ambiente del comune di Lavis, Franco Castellan, fa sapere che "sono già oltre 1000 gli iscritti e 500 i bambini, ci aspettiamo quindi numeri elevati." Sottolinea anche il significato dell'evento, che "nasce come un elogio ai prodotti di eccellenza che vengono coltivati nella nostra zona ma non solo. L'idea è di dare visibilità al territorio ed ai produttori (quasi 50, molti dei quali afferenti alla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino), che con fatica ed impegno portano avanti produzioni anche molto particolari. Per noi non è solo una festa, ma un modo per far partecipare i cittadini le famiglie, a cui è dedicato in particolare l'intrattenimento, che riempirà l'intera giornata. Puntiamo molto sulla sostenibilità, spingendo per limitare l'utilizzo delle auto, sfruttando i collegamenti ferroviari attraverso bus navetta dalla stazione FS a Pressano, due trenini."

Isabella Caracristi, assessore alle attività sociali del comune di Lavis, evidenzia come "per il comune la volontà è di rendere accessibile a tutti la manifestazione: oltre che ai bambini, anche ai disabili motori e disabili visivi . Forte anche l'attenzione al sociale con laboratori e giochi offerti dalle associazioni locali."

Stefano Pellegrini, assessore all'ambiente del Comune di Lavis, esprime "un grande apprezzamento per la collaborazione che siamo riusciti a istituire tra i due Comuni ed un encomio e ringraziamento alla Pro Loco di Lavis e alle associazioni locali. Anche per chi viene dalla Val di Cembra sono stati predisposti parcheggi e bus navetta. Allargando il tracciato fino al comune di Giovo, si è potuto creare quest'anno anche il percorso dei masi alti."

*Info

Partenza dalle ore 9.30 dalla piazza di Pressano (chiusura enogastronomia ore 18.00)

Preiscrizioni: FB Di maso in Maso di Vino in Vino

Pagina FB: Di Maso in Maso, di Vino in Vino

Raggiungibilità

La Strada del Vino da Pressano a Maso Rosabel rimarrà chiusa al traffico, eccetto biciclette, residenti e veicoli per disabili.

2 trenini gratuiti alla scoperta dei masi con partenza dalla piazza di Pressano e dal bivio per Maso Nero per chi arriva da San Michele e da Giovo (circa 20 min. per giro).
Possibilità, per le persone disabili, di prenotare alcuni parcheggi auto a Pressano e una Joëlette (con partenza alle ore 9.30 da Pressano), una carrozzella da fuori strada che permetterà loro di raggiungere anche le tappe "alte" del percorso dei masi grazie all'aiuto di due accompagnatori volontari. Ricordiamo che il percorso "basso", lungo la "SP131 Strada del Vino", dalla piazza di Pressano a Maso Nuovo, può essere fatto tranquillamente in carrozzina o a bordo del trenino (accessibile anche alle carrozzine per disabili).

Parcheggi e trasporto gratuiti.

Sarà comunque possibile parcheggiare le autovetture a Lavis presso la cantina La-Vis, le stazioni della Ferrovia Trento Malé di Lavis e di Zambana da dove partirà un bus navetta gratuito di andata e ritorno per la piazza di Pressano durante tutta la giornata. Un altro parcheggio sarà disponibile, per chi proviene dalla Val di Cembra, in località Serci di Giovo presso il piazzale del Consorzio 5 Comuni, con un bus navetta gratuito che dalle 13.30 alle 18.00 assicurerà il rientro da Maso Rosabel. Quest'anno sono state istituite anche due aree sosta per tutti gli amici camperisti che saranno attive dalla sera del 24 aprile.

* comunicato

Rinnovati gli organi sociali dell'ANVGD di Trento

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Ass. ANVGD TNTrento, 6 aprile 2019. - Redazione

Si è svolta, quest'oggi, presso l'Hotel Everest di Trento, l'Assemblea sociale dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia del Comitato provinciale di Trento per il rinnovo delle cariche sociali.

“L’Aquila dieci anni dopo: criticità e prospettive”

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Foto AQUILAFrancesco Peduto, Presidente CNG: « in Italia si continua a morire per un terremoto, manca la pianificazione e la cultura della prevenzione»

Roma, 5 aprile 2019. - Redazione*

"A dieci anni dal sisma che sconvolse L'Aquila e i territori limitrofi continuiamo a registrare tante criticità e questioni irrisolte. L'Aquila, ma più recentemente anche Amatrice e Ischia, sembrano non aver insegnato nulla: anche se, nel tempo, alcune cose importanti sono state indubbiamente fatte, di terremoto in Italia si continua a morire e forse rischio sismico e prevenzione avrebbero meritato una maggiore centralità nell'azione dei governi negli anni". Queste le parole di Francesco Peduto aprendo la conferenza stampa "L'Aquila dieci anni dopo: criticità e prospettive" che si è svolta giovedì 4 aprile presso la Sala Caduti di Nassirya del Senato della Repubblica.

Zambana si prepara alla Festa patronale dell’Asparago bianco

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Festa Asparagi Zambana20019Dal 26 aprile al 1 maggio Zambana diventa teatro della grande festa che valorizza suo il prodotto tipico per antonomasia, l'Asparago Bianco. Punti forti dell'evento la gastronomia di qualità e la ricca offerta di appuntamenti che coprono l'arco di tutto il periodo della raccolta dell'asparago, partendo già il 6 aprile. Novità di quest'anno il "pranzo della tradizione", il 14 aprile a Zambana Vecchia

Trento, 3 aprile 2019.Redazione*

Un prodotto enogastronomico, insomma, che diventa motore di sviluppo territoriale: questo il risultato ottenuto da anni di lavoro svolto dalla comunità di Zambana intorno alla sua coltura per antonomasia, l'asparago bianco; uno sviluppo che trova la sua massima espressione con la Festa Patronale dell'asparago bianco, che da sempre è l'occasione per far conoscere al grande pubblico questa produzione d'eccellenza, apprezzata ormai anche fuori dai confini regionali.

"L'Aquila 10 anni dopo: criticità e prospettive"

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

LAquila 10annidopoSu iniziativa del GRUPPO Movimento 5 stelle - SENATO DELLA REPUBBLICA, il Presidente dell'ordine nazionale dei geologi Stefano Patuanelli, illustrerà la la conferenza stampa"L'Aquila 10 anni dopo: criticità e prospettiveGiovedì 4 aprile, ore 16.00, Sala "Caduti di Nassirya", Palazzo Madama Piazza Madama, 11 presso il Senato della Repubblica

Roma, 2 aprile 2019. - Redazione*

Su iniziativa del senatore Ruggiero Quarto, si affronteranno i temi che saranno discussi nel corso della giornata di studio in programma il prossimo 12 aprile presso l'Università "G. D'Annunzio" di Chieti.

TradPro a Pordenone sabato 6 aprile. Attesi oltre 120 professionisti da tutta Italia e dall’Estero

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Logo-Trad-Pro-2019Seconda edizione della giornata formativa per traduttori e interpreti dal sapore internazionale

Pordenone, 2 aprile 2019. - Redazione*

Dopo il grande successo della scorsa edizione, sabato 6 aprile 2019 ritorna a Pordenone TradPro, il convegno dedicato alla formazione e al networking per traduttori, interpreti e professionisti delle lingue. Ad ospitare l'evento sarà la sala dell'Auditorium della Regione, in centro città. Sei i relatori d'eccezione, che toccheranno i temi più dibattuti nel mondo della traduzione e dell'interpretariato: l'avanzare della traduzione automatica "meccanica" (a possibile svantaggio dell'intervento umano) e la difesa da inutili anglicismi. Verranno sfatati dubbi e svelati "segreti" utili ad affinare professionalità che al giorno d'oggi sono diventate indispensabili. Un momento formativo unico che offre anche momenti di svago in città con la visita guidata gratuita e l'aperitivo finale di networking.

ART&CIOCC® Il Tour dei Cioccolatieri

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

unnamed29-31 marzo 2019 | Piazza di Fiera, Trento

Trento, 28 marzo 2019. - Redazione*

Torna nella splendida città di Trento l'unico e inimitabile Tour dei Cioccolatieri di ART & CIOCC® il tour di fama nazionale dei più importanti maestri cioccolatieri artigiani, che da venerdì 29 a domenica 31 marzo inonderanno di dolcezza Piazza di Fiera, con tanti stand con cioccolato di tutti i gusti e di tutte le forme.

A Klagenfurt il mercatino di Pasqua più famoso della Carinzia

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Klagenfurt mercatini pasquali1A pochi minuti dal Wahaha Paradise Resort prelibatezze locali e articoli artigianali al mercatino di primavera più atteso

Klaghenfurt, 22 marzo 2019. - Redazione*

La Carinzia nel mese di aprile si addobba a festa in occasione della Pasqua, uno degli appuntamenti più amati dalla regione. Dal 3 al 20 aprile scegliendo il Wahaha Paradise Resort, nella piccola Feistritz im Rosental, in poco tempo si raggiunge Klagenfurt, dove è atteso, da adulti e bambini, il più grande e pittoresco mercatino di Pasqua di tutta la Carinzia. Quest'anno la Neuer Platz si trasformerà in un nido gigante, dove verranno allestite le bancarelle pasquali.

Qualcosa si muove in Bondone

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Front FlipTrento, 16 marzo 2019. - Redazione*

Eppur qualcosa si muove anche in Bondone, la montagna di Trento.

Le memorie della Grande Guerra domani a Storie e storia

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Vittorio FiorioIl medico rivano Vittorio Fiorio le racconta nel suo Diario

Rovereto, 12 marzo 2019. Redazione*

Il penultimo appuntamento di Storie e storia, il ciclo di presentazioni di sette libri promosso dal Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto, Accademia Roveretana degli Agiati e Fondazione Museo storico del Trentino, in programma domani mercoledì 13 marzo al Palazzo della Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, in piazza Rosmini 5 a Rovereto (inizio alle 17.30) è dedicato alla seconda parte del diario del medico rivano Vittorio Fiorio (nella foto) Memorie della guerra mondiale. Dal 18 aprile 1916 al 18 dicembre 1919, vol. 2 (Il Sommolago, 2018).

Panificatori trentini in assemblea

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Martedì 12 marzo l'Associazione Panificatori della Provincia di Trento si riunisce per il consueto appuntamento annuale

Emanuele Bonafini panificatoreTrento, 9 marzo 2019. - Redazione*

L'Associazione Panificatori della Provincia di Trento è convocata in Assemblea Generale martedì 12 marzo 2019, con inizio alle ore 10.30, presso l'Auditorium Ivo Perini di Seac Spa, in via Solteri 74 a Trento.

Piazza San Marco: il fascino del Betschato, antico rito carnevalizio mocheno, conquista Venezia

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Proloco valdeimocheniPieno successo per l'iniziativa "Carnevali della tradizione", organizzata dall'Unione Nazionale delle Pro Loco d'Italia, andata in scena ieri pomeriggio a Venezia, che ha visto tra i partecipanti anche i trentini, con il Betschato della Val dei Mocheni

Trento, 5 marzo 2019. - Redazione*

Da spettacolo riservato ad una comunità di poche centinaia di persone ad evento realizzato davanti ad un pubblico di oltre diecimila spettatori da tutto il mondo. Questo il grande salto fatto ieri dal carnevale di Palù del Fersina, il Betschato, rito carnevalesco centenario che i paesani ripetono immutato ogni anno a martedì grasso, al Carnevale più famoso d'Italia.

“I Carnevali della Tradizione”

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

betschatoL'Unione delle Pro Loco porta a Venezia il fascino di maschere e riti antichi. Il Trentino sarà presente con il carnevale di Palù di Fersina che eccezionalmente per questa occasione esce dalla Valle dei Mocheni

Trento, 1 marzo 2019.Redazione*

Maschere, danze scaramantiche, sfilate di personaggi in costume, riti che affondano le radici nella storia e nelle tradizioni dei territori rappresentati. Dopo il successo riscosso nel 2018, torna l'appuntamento con i "Carnevali della tradizione" che esalteranno l'offerta del Carnevale di Venezia con esibizioni provenienti da sei regioni, su iniziativa dell'Unione Nazionale Pro Loco d'Italia.

La Prima Guerra Mondiale illustrata in 3 racconti a fumetti

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Museo Storico della Guerra RoveretoRovereto, 27 febbraio 2019 Redazione*

Abbraccia il mondo dell'arte il volume di Laura Scarpa, War painters. (1915-1918). Come l'arte salva dalla guerra (Comicout, 2018) al centro del terzo appuntamento di Storie e storia, il ciclo di presentazioni di sette volumi – promosso dal Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto, Accademia Roveretana degli Agiati e Fondazione Museo storico del Trentino – e dedicato ancora una volta alla Prima guerra mondiale.

XI Winter Forum: un confronto su sicurezza urbana e polizia locale

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Grand Hotel TrentoTrento, 21 febbraio 2019. - Redazione*

Organizzato da Maggioli Spa e dal Circolo dei Tredici, libera associazione di comandanti ed ufficiali della polizia locale del triveneto, si apre oggi a Trento l'annuale convegno destinato da approfondire temi legati alla sicurezza urbana ed al lavoro della polizia locale.

Energia e clima, la chiave del futuro

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Locandina Renato CalcariRovereto, 19 febbraio 2019. - Redazione

Segnaliamo l'interessante incontro organizzato da Renato Calcari, docente e formatore di ClimAbita, che si svolgerà sabato prossimo 23 febbraio al Teatro comunale di Vallarsa, a partire dalle ore 14.00.

Rovereto:"Fotogrammi stupefacenti - Storia di una rivincita", venerdì 15 febbraio ore 20.30

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Federico StupefacentiSala Filarmonica Corso Rosmini, 78 - Rovereto

Rovereto, 12 febbraio 2019. - Redazione*

E' questo il titolo della serata di presentazione del nuovo libro di Federico Samaden che ci porterà in prima persona la sua testimonianza di Rivincita. Una serata per parlare di libertà, responsabilità ed educazione e per promuovere la bellezza di una vita vissuta libera dalle droghe.

Trento: Capodanno cinese in piazza Dante ore 15.30 venerdì 15 febbraio

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

capodanno cinesePer il ciclo Orizzonti d'Oriente, il Centro studi Martino Martini in collaborazione con l'Associazione culturale Alteritas – Interazione tra i popolo. Sezione Trentino, gli Enti partner e il Coordinamento Teatrale Trentino e con il patrocinio del Comune di Trento e del Servizio Attività Culturali della Provincia Autonoma di Trento

Trento, 11 febbraio 2019. - Redazione*

La Cina è un paese con una storia lunga oltre 5000 anni. Nel corso dei secoli e nelle diverse provincie si sono sviluppate numerose tradizioni, feste e rituali, spesso legate allo sviluppo dell'astronomia e hanno a che fare con la matematica, con il calendario e con l'agricoltura. Una delle più importanti festività della tradizione cinese è il Capodanno Cinese, conosciuto in Cina anche come Festa di Primavera o capodanno lunare.

Expo Riva Hotel, imprese e studenti insieme nello stand di Confcommercio Trentino

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Imprese StudentiSi concludono domani quattro intensi giorni per la fiera di Riva del Garda. Protagonisti gli studenti assieme alle associazioni dell'Unione

Trento, 5 febbraio 2019. - Redazione*

Si conclude domani Expo Riva Hotel 2019 ma un primo bilancio Confcommercio Trentino è già pronta a farlo: entrambi gli stand, quello istituzionale e quello realizzato in collaborazione con l'Istituto alberghiero di Levico e Rovereto, sono stati animati ininterrottamente con laboratori, degustazioni, corsi ed altri eventi che hanno creato un flusso continuo tra associati, figure istituzionali e visitatori della fiera.

SSC Napoli e Trentino: gli Azzurri saranno in Val di Sole a Dimaro-Folgarida per altri 3 anni

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Napoli CalcioDimaro-Folgarida (TN), 3 febbraio 2019. - Redazione*

A pochi giorni da San Valentino si rinnova il patto d'amore tra SSC Napoli, la Val di Sole e il Trentino. In questi giorni è stato infatti rinnovato l'accordo che da nove anni porta la squadra del presidente Aurelio De Laurentiis ad allenarsi a Dimaro Folgarida.

Expo Riva Hotel, l’Unione si fa in due

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Expo Riva ConfCommercio 2019Laboratori, degustazioni e incontri nei due stand di Confcommercio Trentino. Bort: «La casa del terziario raddoppia gli spazi e dà voce anche al rapporto tra scuole e imprese»

Trento, 30 gennaio 2019. - Redazione*

A Riva del Garda si rinnova l'appuntamento con la 43a edizione di Expo Riva Hotel: dal 3 al 6 febbraio 2019, infatti, andrà in scena la fiera dedicata a tutto il settore dell'ospitalità e della ristorazione professionale, che ad oggi rappresenta una delle manifestazioni più importanti per il settore a livello nazionale. In questa nuova edizione della rassegna fieristica, Confcommercio Trentino ha deciso di realizzare due stand, uno istituzionale di riferimento e punto di accoglienza per gli associati ed uno con laboratori produttivi, in collaborazione con l'Istituto di Formazione Professionale Alberghiero di Levico e Rovereto. Due punti di incontro dedicati agli associati ed agli operatori del terziario, con due nuovi spazi espositivi, completamente rinnovati nell'immagine e nei propri allestimenti.

Banner