Sab06252022

Last update02:36:29

Back Magazine Magazine Eventi La Piana Rotaliana con un nuovo evento interamente dedicato al mondo del vino: Incontri Rotaliani

La Piana Rotaliana con un nuovo evento interamente dedicato al mondo del vino: Incontri Rotaliani

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Rotaliana Vini1Domenica 12 e lunedì 13 maggio in Piana Rotaliana una serie di incontri ed approfondimenti permetteranno di avvicinarsi alla viticoltura e all'enologia, locale e non solo. Regione ospite sarà infatti la Borgogna, con una "delegazione d'Oltralpe" di vignaioli e professori dell'Università di Borgogna

Mezzolombardo, 7 maggio 2019. - Redazione*

Il 12 e 13 maggio nei comuni di Mezzolombardo, Mezzocorona e San Michele all'Adige debutta Incontri Rotaliani, prima edizione di un evento biennale dedicato alla cultura vitivinicola del territorio e al suo vitigno principe, il Teroldego Rotaliano.

La kermesse è ideata e organizzata dal Consorzio Turistico Piana Rotaliana Koenigsberg e dall'associazione culturale Alteritas - Interazione tra i popoli Sezione Trentino, con la regia di Alessandro Torcoli, direttore della rivista Civiltà del bere, e il prezioso contributo delle Pro Loco dei comuni coinvolti.
L'idea alla base dell'evento è quella di proporre un approccio scientifico e specialistico al settore del vino, settore centrale per la Piana Rotaliana sia dal punto di vista economico, che sociale e turistico.

L'evento si svolge su due giornate, che vedono un ampio ventaglio di appuntamenti: dalle sessioni di approfondimento su tematiche storiche, climatiche e culturali, alle masterclass (su prenotazione: www.incontrirotaliani.it ), alle degustazioni di vini e grappe di Teroldego, tutti realizzati all'interno di splendide location (la Fondazione Mach a San Michele, il Convento dei Frati Francescani e presso la Cantina Foradori a Mezzolombardo, oltre all'auditorium di Mezzocorona).

In questa prima edizione, gli Incontri Rotaliani 2019 vedono il coinvolgimento eccezionale della Borgogna, celebre regione produttiva francese dove ha sede l'unica cattedra Unesco al mondo dedicata alla cultura del vino. Sarà infatti presente una "delegazione d'Oltralpe" di vignaioli e professori dell'Università di Borgogna, che permetteranno di instaurare un dialogo fra due territori apparentemente molto distanti fra loro, ma che hanno in realtà diversi punti su cui confrontarsi. Il gemellaggio con importanti zone produttive del mondo – una per ogni edizione – è infatti fra i punti cardine della manifestazione.

Ruolo di primo piano rivestono anche aziende vitivinicole della Piana Rotaliana, coinvolte in diverse attività (Luigino Betta, De Vescovi Ulzbach, Marco Donati, Endrizzi Elio e fratelli, Fedrizzi Cipriano, Roberto Zeni, Luigi Zanini, De Vigili, Cantina Endrizzi, Cantina A. Martinelli, Cantina Mezzacorona, Cantina Rotaliana, Dorigati, Foradori e Redondèl. Con Villa de Varda, Bertagnolli e Distillerie Trentine sul fronte distillati).

*Info:
Consorzio turistico Piana Rotaliana Koenigsberg | 0461 1752525 | www.pianarotaliana.it www.incontrirotaliani.it

Ingressi:
Le sessioni e la lettura spettacolo sono libere.
Le masterclass sono a pagamento (euro 40 ognuna) e su prenotazione sul sito www.incontrirotaliani.it

PROGRAMMA

Domenica 12 maggio

SESSIONE 1
L'ARCHEOLOGIA, LA STORIA E IL PATRIMONIO CULTURALE LEGATO ALLA VITIVINICOLTURA
Dove: MEZZOCORONA AUDITORIUM Cassa Rurale Lavis Mezzocorona - Valle di Cembra
[Via Dante A, 8 – parcheggio Via Fratelli Grandi]
Moderatore: Vincent Guichard
BIBRACTE - Centre archéologiqueeuropéen

10.00 Introduzione/presentazione: il confronto con l'altro. Perché questo incontro con la Borgogna? - Rosa Roncador e Alessandro Torcoli
10.30 - 10.45 Archeologia del vino in Borgogna - Fabienne Olmer (Centre Camille Jullian, Aix-en-Provence)
10.45 - 11.00 La costruzione storica dei "climats" di Bourgogne - Jean-Pierre Garcia (Université de Bourgogne)
11.00 - 11.30 Nel cuore del patrimonio viticolo della Borgogna - Olivier Jacquet et Jocelyne Pérard (Chaire UNESCO - Université de Bourgogne)
11.30 - 12.00 La Piana Rotaliana e le Alpi centro-orientali - Franco Marzatico (Soprintendenza per i beni culturali Provincia autonoma di Trento)
12.00 - 12.20 Un percorso di valorizzazione: i vigneti della Borgogna - patrimonio mondiale dell'umanità dell'UNESCO - Catherine Girard (Association des Climats du Vignoble de Bourgogne)
12.20 - 12.40 La viticoltura del futuro: il cambiamento climatico tra problematiche e prospettive
Andrea Berti (Co. Di. Pr. A.)

CONFERENZA: Tra cultura, scienza e formazione: esperienze a confronto
Dove: Convento dei frati francescani di Mezzolombardo (C.so del Popolo 43)
14.30 - 15.00 L'archeologia in Borgogna, l'esempio di Bibracte: la didattica al servizio del pubblico, per la valorizzazione dei dati scientifici - Vincent Guichard, Andrea Fochesato e Chiara Martini (PicotBIBRACTE Centre archéologique Européen)
15.00 - 15.30 Presentazione del progetto realizzato dalle classi V della scuola primaria "C. Darwin"
di Mezzolombardo dedicato alla "Viticoltura dall'antichità alla contemporaneità"
15.45 - 16.15 Trentino e Borgogna: le esperienze degli studenti dell'Istituto Agrario di San Michele all'Adige
16.30 - 17.00 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci tra Italia e Francia. La vigna di Leonardo: cronaca della scoperta - Attilio Scienza (Università degli Studi di Milano)

MASTERCLASS
Dove: CANTINA FORADORI (Prenotazione obbligatoria su www.incontrirotaliani.it)
14.00 Verticale vecchie annate Teroldego
Conduce/guide: Paolo Basso Campione mondiale sommelier 2013
15.30 Teroldego "sentinella del terroir", con assaggio di vini provenienti da diverse microzone
Conduce/guide: Roberto Anesi Campione sommelier d'Italia 2017
17.30 Il trionfo dei climats con assaggio di 5 vini da microzone differenti della Cote d'Or
Conduce/guide: Jean-Yves Bizot Vigneron, Vice-Président de la Commission Technique du BIVB

WALK AROUND TASTING
Dove: Convento dei Frati Fracescani di Mezzolombardo
14.00 - 17.30 Degustazione di vini e grappe di Teroldego
Ingresso € 15 + € 5 cauzione calice

LETTURA SPETTACOLO "RACCONTI DI VITE"
Dove: Convento dei Frati Fracescani di Mezzolombardo
17.30 - 18.30 Un viaggio "irriverente" nella storia della viticoltura
Danilo Gasparini Università degli Studi di Padova Alessio Dalla Costa e Annalisa Morsella, Emit Flesti

Lunedì 13 maggio

SESSIONE 2 - BORGOGNA E ROTALIANA: TERRITORI CHE SI INCONTRANO
Dove: Fondazione E. Mach (San Michele all'Adige, Via Mach, 1)
Moderatore: Fulvio Mattivi C3A, Università di Trento-Fondazione E. Mach

9.00 Saluti e apertura dei lavori
9.15 - 9.40 I territori viticoli in Borgogna: vitigni, denominazioni e attori
Jean-Yves Bizot Vigneron, Vice-Président de la Commission Technique du BIVB
9.40 - 10.00 Piana Rotaliana e Trentino viticolo: vitigni, denominazioni e attori
Paolo Facchini , Fondazione E. Mach - Centro Istruzione e Formazione

SESSIONE 3 - CAMBIAMENTI CLIMATICI E VITICOLTURA IN BORGOGNA E TRENTINO
Dove: Fondazione E. Mach (San Michele all'Adige, Via Mach, 1)
Moderatore: Emanuele Eccel Fondazione E. Mach - Centro Ricerca Innovazione
10.00 - 10.20 Conseguenze del cambiamento climatico sui vigneti borgognoni: problematiche e prospettive (Benjamin Bois, Université de Bourgogne)

10.20 - 10.40 Conseguenze dei cambiamenticlimatici sulla viticoltura e l'agricoltura in Trentino
- Dino Zardi (Environmental Metereology DICAM, Università di Trento) e Roberto Zorer (Fondazione E. Mach - Centro Ricerca Innovazione)
10.40 - 11.00 L'esperienza del Partenariato Europeo per l'innovazione (P.E.I.): Climate and Agriculture 4.0 - Andrea Berti (Co. Di. Pr. A.)

SESSIONE 4 - PINOT NERO E TEROLDEGO: DUE VITIGNI E I LORO TERRITORI D'ELEZIONE
Dove: Fondazione E. Mach (San Michele all'Adige, Via Mach, 1)
Moderatore: Massimo Bertamini (C3A – Università di Trento - Fondazione E. Mach)

11.15 - 11.35 Le relazioni genetiche del Teroldego e suoi legami con il Pinot Nero
Maria Stella Grando (C3A - Università di Trento - Fondazione E. Mach)
11.35 - 12.05 Applicazioni della metabolomica in enologia in Trentino e in Borgogna
Fulvio Mattivi (C3A – Università di Trento - Fondazione E. Mach) e Regis Gougeon (Institut Universitaire de la Vigne et du Vin - Jules Guyot. Université de Bourgogne)
12.05 - 12.25 Il Teroldego: un ottimo genitore per la costituzione di varietà resistenti ai principali patogeni - Marco Stefanini (Fondazione E. Mach - Centro Ricerca e Innovazione
12.25 - 12.45 Geomorfologia e pedologia dei vigneti della Borgogna
Fracoise Vannier (ADAMA - Université de Bourgogne)
12.45 - 13.05 Geomorfologia e pedologia della Piana Rotaliana e delle zone viticole del Trentino
Giacomo Sartori (Cavit)
13.05 - 13.25 Le selezioni clonali del Teroldego: storia e attualità
Umberto Malossini (Fondazione E. Mach – Centro Trasferimento Tecnologico

WALK-AROUND TASTING
Dove: FONDAZIONE E. MACH Palazzo della Ricerca
15.00 - 18.00 Degustazione di vini e grappe di Teroldego
Ingresso € 15 + € 5 cauzione calice

MASTERCLASS
Dove: FONDAZIONE E. MACH Palazzo della Ricerca - Aula Versini
(Prenotazione obbligatoria su www.incontrirotaliani.it)
14.30 Capitani coraggiosi, assaggi e storie di 8 giovani che ci credono
Conduce/guide: Alessandro Torcoli (Direttore di Civiltà del bere)
16.30 Degustazione dei vini premiati in occasione del Concorso valorizzazione vini territorio
dell'Istituto Agrario di San Michele all'Adige
Conduce Jessica Bordoni (Giornalista di Civiltà del bere)
18.00 L'altra Borgogna - Conduce/guide: Jean-Yves Bizot Vigneron, Vice-Président de la Commission Technique du BIVB)

La Piana Rotaliana con un nuovo evento  interamente dedicato al mondo del vino: Incontri Rotaliani

Chi è online

 258 visitatori online