Sab06252022

Last update02:36:29

Back Magazine Magazine Eventi Antiche Terre

Antiche Terre

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Un evento alla scoperta delle tradizioni e dei sapori del passato: quando il volontariato unisce le comunità

Trento, 1 ottobre 2019. - Redazione*

Il 5 e 6 ottobre 2019 a Zambana Vecchia, la storia e la cultura popolare diventano strumento per costruire una comunità unica a partire da due realtà grazie ad un evento ideato dalle Pro Loco.

Realizzare un evento che sia in grado di mettere in contatto due comunità e che permetta loro di riconoscersi in un passato comune: è questa l'idea alla base di "Antiche Terre", manifestazione promossa dalle Pro Loco di Zambana e Nave San Rocco, che vedrà la sua seconda edizione andare in scena il prossimo weekend a Zambana Vecchia e che è stata presentata in conferenza stampa questa mattina presso la sede della Federazione Pro Loco.

L'evento nasce lo scorso anno, alla soglia della fusione tra i Comuni di Zambana e Nave San Rocco, quando le rispettive Pro Loco decisero anticipare l'unione amministrativa proponendo un momento di festa per le due comunità. Il risultato di questo esperimento superò le aspettative, con più di 4000 presenze nelle due giornate di festa e la partecipazione pressoché totale delle due comunità di Zambana e Nave San Rocco, oltre ai molti ospiti dalle vicinanze.
Quest'anno l'obiettivo degli organizzatori è dunque confermare il successo e migliorare nella sostanza le proposte della manifestazione.

Cuore dell'evento rimane la rievocazione della storia delle due comunità, con l'idea, come spiega Walter Caset, vice presidente della Pro Loco Nave San Rocco, di "trasportare i visitatori indietro nel tempo, in un momento di vita quotidiana della Zambana Vecchia dei primi decenni del Novecento, ricreando ambienti e costumi dell'epoca, e facendo persino circolare una moneta ad hoc, i 'terrini'". Il passato è il filo rosso che unisce l'offerta gastronomica, fatta di semplici piatti di una volta (minestra di trippe, smacafam, fasoi en bronzon con lucanica, polenta e crauti, canederli, strangolapreti , frittelle di mela e strauben) ed il ricco programma d'intrattenimento, che spazia dalla musica ai giochi e laboratori i per bambini a cura di aziende agricole, alle visite guidate, alle mostre di cartoline vintage, fotografie e opere di artisti locali, fino alle dimostrazioni di antichi mestieri. Novità di quest'anno l'ampio spazio dedicato ai filmati sulla vita e la storia dei due paesi, e l'introduzione di una caccia al tesoro tra passato e presente (a cura di Historic), dove storia e tecnologia si uniscono.

Passato quindi come punto di partenza per riconoscersi e elemento condiviso su cui gettare le basi per un futuro di comunità: nelle parole della presidente della Pro Loco di Zambana, Monica Viola, "l'evento vuole contribuire alla riscoperta e alla conservazione delle tradizioni, dei mestieri, dei gusti e delle abitudini sociali che hanno caratterizzato il territorio trentino, attraverso un evento che metta la cultura popolare al centro dell'interesse, e allo stesso tempo faccia riscoprire un patrimonio immateriale che è parte della cultura delle Pro Loco. Il passato traccia quindi la strada da seguire per crescere come comunità unica".

"Questa esperienza" continua la presidente "introduce anche un nuovo modo di fare Pro Loco, che si basa su uno spirito di collaborazione e condivisione utile per le nostre associazioni per crescere e rendersi conto che se da soli possiamo fare tanto, insieme possiamo molto di più." Uno spirito in cui le due comunità hanno fortemente creduto, come dimostra la creazione di una squadra di oltre 200 volontari coinvolti, tra le 2 Pro Loco, le 19 associazioni dei due paesi e chi ha voluto dare una mano. Un concetto ribadito anche dal sindaco del neonato comune Terre d'Adige, Renato Tasin: "Il contributo che il volontariato dà al turismo è unico, perché nasce da un legame forte ed autentico con il territorio. Per l'amministrazione è motivo di grande orgoglio vedere un territorio come quello di Zambana Vecchia, abbandonato negli anni Cinquanta (a seguito della frana del 1955), rinascere anche grazie al volontariato." Di sinergia tra volontariato e turismo ha parlato il presidente del Consorzio Turistico Piana Rotaliana Koenigsberg, Alois Furlan, definendo l'evento "un ottimo modo per differenziare l'offerta turistica locale della Piana Rotaliana, aggiungendo agli eventi di carattere enogastronomico un interessante momento di valorizzazione culturale del nostro territorio che oggi, anche grazie alla riapertura del Giardino dei Ciucioi a Lavis, si può dirigere anche in questo verso."

*Info
Monica Viola (presidente Pro Loco Zambana)  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. | 3493545227
Giulia Zanon (presidente Pro Loco Nave San Rocco) Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. | 3409061341 Facebook: Antiche terre

UNPLI – Unione Nazionale Pro Loco d'Italia

Dal 2012 l'UNPLI è organizzazione accreditata nell'ambito della Convenzione sul patrimonio immateriale (Giugno 2012), di cui rappresenta una delle reti di associazioni più grandi a livello internazionale: si tratta di un importante riconoscimento del ruolo rivestito dalle Pro Loco all'interno delle comunità locali per la salvaguardia del patrimonio immateriale. L'UNPLI è anche la promotrice del primo inventario online del patrimonio immateriale: il canale Youtube "Memoria Immateriale". All'interno dell'azione di sensibilizzazione dell'UNPLI al patrimonio immateriale si inscrivono anche le iniziative della Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue Locali e il premio Salva la tua Lingua Locale.

PROGRAMMA

Sabato 5 ottobre

18.30 Inaugurazione manifestazione con sfilata e intrattenimento a cura della Banda Sociale di Zambana e della "The Nautilus Band" di Nave San Rocco
Saluto delle Autorità
Apertura delle cucine delle Osterie e Trattorie
Apertura del "VIALE DEI RICORDI" - mostra cartoline vintage, fotografia - apertura spazio espositivo e dimostrativo di antichi attrezzi agricoli - apertura spazio proiezioni
Ore 20.30 "La Balera" Ballo Liscio con Orchestra GIGIO VALENTINO
Ore 22.30 Chiusura cucine
Ore 23.30 " I tempi moderni" con DJ Dixon

Domenica 6 ottobre

Ore 09.00 Apertura del "VIALE DEI RICORDI" e Mostra Mercato Agricolo e Artigiano
Ore 10.00 Santa Messa nell'antica Chiesa di Zambana Vecchia
Apertura Mostra cartoline vintage, fotografi e e quadri
Apertura spazio espositivo e dimostrativo di antichi attrezzi agricoli
Laboratorio per bambini Dimostrazioni dei vecchi mestieri
Ore 11.00 Inaugurazione del Parco della Chiesa da parte dell'Amministrazione Comunale
Ore 11.30 Apertura delle cucine delle Osterie e Trattorie
Visita guidata all'antica Chiesa
Musicanti in strada e la musica dei "MILLE LIRE"
Ore 14.00 Visita guidata all'antica Chiesa di Zambana Vecchia
Caccia al tesoro HISTORIC
Ore 15.30 "Giochi de sti ani" Animazione per bambini
Ore 17.00 Spettacolo di balli Vintage a cura della scuola di ballo RITMOMISTO di Lavis
Ore 18.30 La Storia in piazza, proiezione di immagini e racconti del Territorio
Ore 21.00 Concerto del coro LAGO ROSSO di Tuenno – chiusura cucine

* comunicato

Antiche Terre

Chi è online

 289 visitatori online