Sab06252022

Last update02:36:29

Back Magazine Magazine Eventi Educazione all’ eredità culturale digitale

Educazione all’ eredità culturale digitale

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Trento, 30 ottobre 2019. Redazione

E' in corso, nella sala riunioni del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, un interessante convegno che vede l'approfondimento di alcuni temi di attualità. La professoressa Casimira Grandi (DSRS-UNITN) e Carmine Marinucci, Presidente dell'Associazione DiCulHer, moderatori dell'incontro, hanno introdotto i lavori.

Sul tema "L'educazione all'eredità culturale nell'alternanza scuola lavoro", intervengono: Lucia Rodler (DIPSCO – UNITN), coordinatrice, Katia Pizzini, archivista Vigilianum, Claudio Andreolli, archivista Vigilianum, Letizia Tevini, docente Istituto Arcivescovile, uno Studente dell'Istituto Arcivescovile.

Sul tema "Cultura digitale per la sostenibilità" sono protagonisti Maria Barbone (BC – UNITN) " La biblioteca digitale per l'e-learning collaborativo", Giovanna Massari (DICAM – UNITN) " La proposta in digitale delle vecchie carte", Enrico Rossi (MUSE – Trento) " Bresadola: brand territoriale per l'ecosistema digitale", Giorgio Martini (farmacista – bionutrizionista), " Micologia: sostenibilità ambientale e micoterapia", Pietro Nervi (UNITN - Fondazione Cervati) "Il patrimonio culturale dei domini collettivi per la sostenibilità"

L'incontro ha lo scopo della divulgazione degli studi fatti per 2018 Anno del Patrimonio Culturale Europeo, eminentemente dedicati al micologo Giacomo Bresadola quale scienziato globale e alla valorizzazione del brand della memoria per il Trentino contemporaneo, ma con più ampie ricadute culturali e di metodo nella internazionalizzazione delle conoscenze e accertate proiezioni di ricerca per il futuro.

Gli studi condotti per l'evento saranno implementati in una piattaforma digitale europea a cura di Digital Cultural Heritage.

Le riflessioni sul valore culturale dei prodotti nati nell'Era Digitale sono oggetto di attenta analisi volta a dare un'identità al Digital Cultural Heritage, definito dall'UE nell'Art. 2 delle Conclusioni del Consiglio del 21 maggio 2014 come "risorsa strategica per un'Europa sostenibile".

Educazione all’ eredità culturale digitale

Chi è online

 243 visitatori online