Lun05162022

Last update02:13:31

Back Magazine Magazine Eventi A Campotrentino passato, presente e futuro uniti da arte di strada e arte di fare comunità

A Campotrentino passato, presente e futuro uniti da arte di strada e arte di fare comunità

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 13 maggio 2022. Redazione*

Domani, sabato 14 maggio a partire dalle ore 15.30 a Campotrentino è in programma l'inaugurazione dei murales realizzati su alcuni muri di cemento delle case Itea di via don Guetti che risentono del passare del tempo.

L'idea dei murales è nata nel 2020 da alcuni residenti ed è stata riportata dagli educatori dell'Area dell'Associazione provinciale per i minori (Appm), attivi stabilmente nel quartiere, al Tavolo di lavoro sociale del progetto "Tutti in campo", attivo da anni nel quartiere e finalizzato a promuovere partecipazione, cittadinanza attiva, coesione sociale e a sostenere le famiglie nelle funzioni educative. Al tavolo, coordinato dal servizio Welfare e coesione sociale, partecipano la Circoscrizione Centro storico Piedicastello, Itea Spa, Appm, la parrocchia Madonna della pace e l'associazione di promozione sociale Campotrentino.

Il Tavolo ha condiviso l'idea progettuale e la volontà di raccontare attraverso il segno grafico la storia del quartiere, di come era (dimensione rurale), di come è (eterogeneità sociale) e di come si vorrebbe diventasse in futuro (sempre più comunità dialogante). Itea ha messo a disposizione i materiali necessari per i murales concedendo l'autorizzazione alla loro realizzazione sui muri dei propri edifici.

I residenti, sostenuti dagli educatori dell'Area di Appm, hanno partecipato al progetto incontrando gli studenti del liceo artistico A. Vittoria, preparando e pulendo i muretti e traducendo la spiegazione dei murales (raggiungibile online grazie ad un QrCode) nelle lingue d'origine, in linea con l'attuale composizione multietnica del quartiere.
Il compito dato agli studenti è stato quello di dipingere alcuni muri in un quartiere in continua evoluzione, multietnico, eterogeneo, proiettato verso il futuro e alla ricerca di nuove forme di convivenza e dialogo.

Sul piano artistico gli studenti hanno rappresentato queste dimensioni con forme, linee stilizzate, colori squillanti, simboli semplici ed universali e di veloce lettura prendendo spunto dallo stile del grafico e designer Bruno Munari.

Le opere rimarranno coperte fino a sabato e alle 16.00 saranno "presentate" e descritte dagli studenti del Liceo A. Vittoria a tutta la comunità di Campotrentino radunata per questo evento. Saranno presenti l'assessora Chiara Maule, la presidente di Itea Spa Francesca Gerosa, il presidente della Circoscrizione Centro storico Piedicastello Claudio Geat, il parroco don Mauro Leonardelli e il direttore di Appm Paolo Romito.

Seguirà un piccolo momento conviviale con la collaborazione del Comitato di Campotrentino, della parrocchia, di Sosi e di Appm, allietato dalla musica con il coro di Campotrentino e dei ragazzi dell'Area musica di Appm. Un'occasione importante per vivere un momento di condivisione e conoscenza.

*comunicato

A Campotrentino passato, presente e futuro uniti da arte di strada e arte di fare comunità

Chi è online

 314 visitatori online