Dom06262022

Last update03:51:34

Back Magazine Magazine Eventi Cultura & Futuro

Cultura & Futuro

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Trento, 28 maggio 2022. - Redazione

Mercoledì 25 maggio presso il ristorante Tàstiko in piazza S. Maria Maggiore, con ampio concorso di pubblico qualificato e una simpatica atmosfera, si è tenuta la premiazione dei vincitori del concorso fotografico Riscoprire Santa Maria Maggiore, organizzato da Trentino History, patrocinato da Tàstiko e Digital Cultural Heritage.

La storica sociale prof. Casimira Grandi ha introdotto l'iniziativa, che si colloca nella cornice di una cultura volta alla riappropriazione della memoria del luogo in prospettiva etica e coerente ai tempi di vita, che recupera l'antico genius loci transitando dagli sconosciuti trovatelli ivi deposti agli sconosciuti stranieri contemporanei che la connotano, mirando al cosmopolitismo inclusivo.

Federico Duca, ideatore e fondatore di Trentino History -benemerita associazione senza fini di lucro che si occupa di contest fotografico-, ha presentato un puntuale regolamento predisposto per il concorso illustrando i diversi articoli che ne hanno garantito l'ottimale gestione in tutte le sue fasi. Va sottolineato l'onere di una simile operazione, sfociata nell'attenta selezione delle numerose foto pervenute per individuare le prime cinque. Le valutazioni sono state fatte da una giuria qualificata e articolata in numerose competenze, i cui membri hanno dato prestigio al concorso: Marcello Bonazza (presidente Società di Studi Trentini di Scienze Storiche), Franco Cagol (Archivio Storico del Comune di Trento), Giovanna Degli Avancini (presidente regionale onoraria FAI Trentino), Federico Fagotto (direttore fotografico e grafico di Trentino History), Paolo Frizzi (avvocato, attivista della lotta al degrado della Portela e presidente della sezione ANA di Trento), Casimira Grandi (Digital Cultural Heritage), Monica Marabese (Social Media Manager del ristorante Tàstiko), Giovanna Massari (Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Meccanica dell'Università di Trento), Katia Pizzini (Archivio Diocesano Tridentino), Lucia Rodler (Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive dell'Università di Trento) e Cristiana Volpi (Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Meccanica dell'Università di Trento). La nota studiosa trentina di storia dell'arte prof. Giovanna Degli Avancini ha proclamato i vincitori e consegnato i premi gentilmente offerti da Tàstiko, generoso anfitrione e sostenitore di questo progetto. Le prof. Giovanna Massari e Cristiana Volpi (Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Meccanica dell'Università di Trento) hanno presentato una riflessione sulla storia dell'architettura di S. Maria Maggiore.

Nel link allegato un articolo di Trentino History con le foto vincitrici del concorso

https://trentinohistory.wordpress.com/2022/05/25/riscoprire-santa-maria-maggiore-le-foto-vincitrici-del-concorso-fotografico/

Autentico must dell'incontro nella categoria fuori concorso Con gli occhi del futuro i bambini/e dell'asilo Nido aziendale dell'Università di Trento hanno presentato una serie di foto altamente significative, capaci di individuare i genius loci che si sono succeduti lungo i secoli in Santa Maria: dai fossili che costellano i marmi della pavimentazione alla panchina rossa di Agitu nulla è sfuggito. Un'attenta osservazione dei luoghi di vita fatta grazie all'eccezionale dedizione e competenza della coordinatrice pedagogica Barbara Zoccatelli, delle educatrici Valentina Caresia e Valentina Tessari: che hanno dimostrato come sia possibile educare alla cittadinanza attiva fin dalla tenera età.

E tra gli applausi più calorosi di tutti i presenti Leonardo Debiasi, capo delegazione FAI di Trento, ha consegnato un Attestato di Riconoscimento ai bambini e alle bambine del Nido dell'Università di Trento, che con le loro foto hanno "catturato" la città ricordandoci il valore della cultura per la convivenza civile

Cultura & Futuro

Chi è online

 281 visitatori online