Dom07212019

Last update10:39:13

Back Magazine Magazine Salute e Medicina La salute pubblica e settore agroalimentare: informazione, vigilanza, prevenzione

La salute pubblica e settore agroalimentare: informazione, vigilanza, prevenzione

  • PDF
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 

Trento, 26 giugno 2019.Redazione

Nei giorni scorsi la Guardia di Finanza, durante un controllo, ha sequestrato un quintale di prodotti caseari e oltre 100 lt. di latte in violazione delle norme igienico-sanitarie procedendo al sequestro della merce, trasportata su di un furgoncino, sanzionando pesantemente l'autotrasportatore.

La precaria conservazione dei cibi o peggio la loro sofisticazione incidono pesantemente sulla salute dei cittadini-consumatori, oltre ai danni derivanti dalle frodi alimentari: un fenomeno che si sta accentuando, visti i numerosi fatti di cronaca.

Notizia di oggi è il sequestro da parte del nucleo tutela agroalimentare dei Carabinieri di circa mezza tonnellata di prodotti carnei (speck, prosciutti, bresaola, lardo).

Pericoloso, inoltre, è il messaggio pubblicitario che punta sulla commercializzazione e sul consumo del latte crudo e dei prodotti caseari da questo derivati, forse perché ignari dei danni per la salute soprattutto dei bambini. Clamoroso il caso gravissimo di quel bambino di Coredo che si è ammalato in modo irreversibile dopo aver mangiato del formaggio con latte crudo.

Urgente è dunque il potenziamento degli organi di vigilanza pubblica il cui compito istituzionale è il controllo dei prodotti alimentari prodotti sul territorio nazionale e di importazione.

Sulla base dell'esperienza e delle notizie sempre più frequenti di frodi alimentari, l'Associazione "LO SCUDO" a difesa dei Cittadini (con sede in Trento in Via Lungadige M. Apuleio, 6/2 – cap. 38122 TRENTO e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ), nella considerazione che con la salute non si scherza e non si possono tollerare logiche economiche sulla salute, soprattutto dei bambini, ha deciso di promuovere un comitato, di mettere a disposizione le competenze dei collaboratori, sede e le attrezzature con l'obiettivo di concorrere alla tutela e alla difesa della salute pubblica, di rendere pubblici i pericoli del formaggio a latte crudo, attraverso una campagna informativa e assemblee pubbliche. Chi vuole aderire, lo può fare scrivendo all'indirizzo mail dello "SCUDO".

La corretta informazione è propedeutica alla prevenzione e alla tutela della salute.

La salute pubblica e settore agroalimentare: informazione, vigilanza, prevenzione
Banner