Mer04082020

Last update02:16:26

Back Magazine Magazine Salute e Medicina Vene varicose: cosa sono e quali sono i rimedi più efficaci

Vene varicose: cosa sono e quali sono i rimedi più efficaci

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Vene VaricoseTrento, 11 febbraio 2020. - Redazione

Le vene varicose sono una patologia estremamente fastidiosa, che può compromettere la qualità della vita delle persone che ne sono affette. Onde evitarlo è importante capire come prevenire la varici, prestare attenzione alle cause che possono scatenarla, intervenendo immediatamente qualora si dovessero avvisare i primi sintomi.

Vediamo a cosa sono dovute le vene varicose, come trattarle e quali sono gli aspetti più importanti per una corretta prevenzione.

Cosa sono le vene varicose e quali sono le cause

Le vene varicose, note anche con il termine varici, sono causate da un malfunzionamento nella circolazione venosa, una patologia da trattare immediatamente per evitare conseguenze gravi. In particolare le persone colpite presentano una dilatazione delle vene, con una localizzazione che interessa soprattutto le gambe, più soggette a questa disfunzione rispetto ad altre parti del corpo.

Le cause che provocano la comparsa delle vene varicose sono diverse, tra cui l'obesità, l'invecchiamento, la presenza di malattie congenite ed ereditarie, problemi cardiaci e condizioni ambientali che costringono ad assumere e mantenere a lungo una posizione scorretta o stancante. Ad esempio è un fenomeno piuttosto comune nei lavoratori che passano tutta la giornata in piedi, oppure quando sono impiegati in ambienti molto caldi come industrie o forni che lavorano alle alte temperature.

Principali rimedi contro le vene varicose

Per combattere le varici esistono diversi rimedi, tuttavia è possibile ottenere un sollievo immediato utilizzando delle apposite creme lenitive. Si tratta ad esempio di prodotti contro le vene varicose come questo recensito da soluzioneonline, un gel naturale della Bioness che aiuta a migliorare la microcircolazione localizzata e mantenere la pelle elastica e tonica. In alternativa alle creme si possono usare dei rimedi farmacologici, come i flebotonici e i profibrinolitici, in grado di sciogliere gli accumuli nelle vene e aumentarne il volume per favorire lo scorrimento del sangue all'interno.

Un palliativo sono anche la calze elastiche contenitive, efficaci per ritardare l'aggravamento della patologia e dare un sollievo immediato. Non da meno sono anche i rimedi naturali, come gli impacchi di ippocastano e centella, i quali riescono a stimolare il drenaggio linfatico e svolgono anche un'azione antinfiammatoria. Queste opzioni hanno un impatto immediato nelle persone soggette alle varici, tuttavia l'unica soluzione definitiva in molti casi è l'intervento chirurgico, soprattutto nelle situazioni più avanzate e gravi.

Al giorno d'oggi è possibile trattare le vene varicose con appositi procedimenti medici, che consentono di eliminare una o più vene compromesse, per far lavorare quelle sane e ripristinare una corretta circolazione venosa negli arti inferiori. Le tecniche impiegate sono diverse, tra cui quelle più efficaci sono l'intervento con il laser, la radiofrequenza e la valvuloplastica, operazioni invasive che richiedono l'internamento ospedaliero.

Come prevenire la comparsa delle vene varicose

Come accade spesso il modo migliore per proteggersi dalle vene varicose è la prevenzione. Evitare la loro comparsa è in assoluto la soluzione più efficace per non dover fare i conti con questa patologia, estremamente fastidiosa, la quale come abbiamo visto può costringere anche all'intervento chirurgico nei casi più gravi.

Innanzitutto è importante abbandonare cattive abitudini come il fumo e il consumo eccessivo di bevande alcoliche, entrambi in grado di favorire questa disfunzione della circolazione venosa.

Inoltre è necessario eliminare alcuni alimenti dalla dieta, o ridurli fortemente, come i cibi fritti, quelli eccessivamente grassi e ricchi di zuccheri, poiché rendono più difficile la digestione e contribuiscono all'acquisto di peso.

Altrettanto vale per alcune sostanze come la caffeina e il cioccolato, da limitare sensibilmente. Al contrario è necessario mantenersi in movimento, praticando sport o semplicemente camminando tutti i giorni per almeno 30/40 minuti a ritmo sostenuto, purché le vene varicose non siano già comparse e presenti in uno stadio avanzato.

In questi casi è utile mantenere le gambe rialzate, favorendo la circolazione sanguigna verso il cuore e il drenaggio del sangue dagli arti inferiori. La prevenzione della varici passa anche per la tavola, infatti è fondamentale seguire un'alimentazione sana, equilibrata e variata, consumando molta frutta e verdura fresche di stagione e alimenti ricchi di antiossidanti, soprattutto vitamine E e C. Allo stesso tempo bisogna bere molta acqua ed evitare situazioni di obesità, cercando di mantenere un pesoforma corretto e un regime alimentare ipocalorico.

L'obesità infatti è una delle principali cause delle vene varicose, perciò il controllo del peso permette di minimizzare i rischi e anche nelle persone già colpite consente di ridurne sensibilmente i sintomi. Da evitare assolutamente invece è l'uso prolungato dei tacchi alti, l'utilizzo di abiti eccessivamente stretti poiché riducono la circolazione, l'esposizione al sole e il mantenimento di una posizione scomposta quando si sta seduti, ad esempio con le gambe incrociate.

Vene varicose: cosa sono e quali sono i rimedi più efficaci

Chi è online

 132 visitatori online