Lun05102021

Last update01:47:34

Back Magazine Magazine Salute e Medicina Libertà violate dalle legge anti Covid, associazioni in rivolta per il diritto al lavoro!

Libertà violate dalle legge anti Covid, associazioni in rivolta per il diritto al lavoro!

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 22 aprile 2021. - di Damiano Luchi

Dopo la crisi legata al Covid-19 e la gestione critica della fase dell' emergenza e post-emergenza sono sempre più le piccole aziende, i professionisti e le persone in difficoltà.

La sproporzione tra regole di vita e di lavoro con la possibilità di sopravvivere per molti è diventata evidente. Serve assolutamente un cambiamento netto e valorizzare il merito, il lavoro e incentivare chi investe e si impegna. A volte pare che chi governa faccia l'esatto contrario.

ASSOCIAZIONE UNIVERSAL DIRITTO, SALUTE LAVORO è una associazione no profit che si occupa di supporto alle imprese ed ai cittadini che vogliono districarsi nella burocrazia normativa, giuridica, fiscale e medica.

Ad amici, tesserati e simpatizzanti offerto ascolto ed aiuto.

Per le imprese in difficoltà si può analizzare gratuitamente la parte fiscale e contabile riguardante il bilancio e dare un supporto nella ricerca dei contributi.

Per i professionisti e gli imprenditori che hanno dipendenti l'associazione offre gratuitamente la propria ampia esperienza nel settore della sicurezza sul lavoro, per un consiglio o per risolvere problematiche interpretative.

Dall'organizzazione di convegni, conferenze informative e di aggiornamento, corsi di formazione ai sensi del D.lgsl. 81/2008 si passa facilmente anche alla risoluzione di problemi concreti.

Sono supportati i cittadini per casi di malasanità, errate diagnosi e quando dopo infortunio o malattia non riescono ad ottenere il giusto risarcimento.

Occorre stare sempre al passo con le informazioni e gli aggiornamenti, anche per coloro che magari hanno una posizione stabile e lavorano nel pubblico, recente una sentenza che abbiamo diffuso ai nostri iscritti:

GRAVI PATOLOGIE E RICOVERO OSPEDALIERO NON COMPUTO DAL PERIODO DI COMPORTO

La Corte dichiara l'incostituzionalità della norma in questione

"Va dichiarata l'illegittimità costituzionale dell'art. 68, comma 3, del D.P.R. n. 3 del 1957, nella parte in cui, per il caso di gravi patologie che richiedano terapie temporaneamente e/o parzialmente invalidanti, non esclude dal computo dei consentiti diciotto mesi di assenza per malattia i giorni di ricovero ospedaliero o di day hospital e quelli di assenza dovuti alle conseguenze certificate delle terapie".

Sentenza n. 28/ 2021,(GU 1aSerieSpeciale-Corte Costituzionale n.10 del 10-3-2021)

Libertà violate dalle legge anti Covid, associazioni in rivolta per il diritto al lavoro!

Chi è online

 267 visitatori online