Mar01192021

Last update05:07:34

Back Magazine Magazine Salute e Medicina Nave San Rocco: La salute dei bambini innanzitutto!

Nave San Rocco: La salute dei bambini innanzitutto!

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

SLa scuola materna di Nave San Rocco cirocandata da fruttetiTrento, 4 maggio 2013. - di Claudio Taverna

Continua la coraggiosa battaglia di Melissa Andreotti in difesa della salute dei bambini della scuola materna di Nave San Rocco. La signora Andreotti, infermiera all'Ospedale Santa Chiara di Trento, e moglie di un agricoltore, è madre di due gemellini che frequentano la locale scuola all'infanzia del comune rotaliano.

Per vocazione materna e professionale, mamma Melissa rilancia il problema: come tutelare il diritto alla salute dei bambini e degli operatori della struttura, circondata come è noto da tre lati da frutteti che ogni anno sono trattati con fitofarmaci? E si chiede quali garanzie sono praticate affinché il diritto alla salute non sia una mera enunciazione di principio, ma di fatto realizzata.? E si chiede quali controlli preventivi e periodici siano esercitati per evitare la possibilità di danni irreparabili ai bambini?

Della vicenda ci siamo occupati nei mesi scorsi, raccontando i passi dell'Associazione "Lo Scudo" a difesa dei Cittadini, nei confronti delle autorità: sindaco di Nave San Rocco, difensore civico, Azienda provinciale per i servizi sanitari, Agenzia provinciale per l'ambiente, procura della repubblica. Ma senza risultato apparente.

Ci auguriamo, ora, che la denuncia è stata ripresa anche da un autorevole quotidiano, si giunga presto alla soluzione del problema.

Nave San Rocco: La salute dei bambini innanzitutto!

Chi è online

 392 visitatori e 1 utente online