Gio08132020

Last update09:32:37

Back Magazine Magazine Salute e Medicina Ecco come la penso sulla riforma dei vitalizi

Ecco come la penso sulla riforma dei vitalizi

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 7 luglio 2014. - Claudio Cia

Signor Direttore, con la presente Le invio una lettera che chiedo gentilmente possa trovare spazio sul suo giornale. Cordialità Claudio Cia

Signor Direttore,

mai prima d'ora sono intervenuto sul tema dei vitalizi perché confidavo sul fatto che gli attori che oggi governano la Provincia, essendosi più volte esposti con dichiarazioni che facevano presagire ad un cambio di rotta, intervenissero per ridare decenza alla politica attraverso un intervento legislativo che promuovesse pari diritti tra eletti ed elettori.

Ero sicuro che avrebbe prevalso l'equità anche perché i media, tra questi anche il suo giornale, si erano impegnati a non distogliere l'attenzione da questo tema, e si sa che i politici temono gli organi di informazione soprattutto quando non sono funzionali al potere, fanno un giornalismo d'inchiesta, non guardano in faccia nessuno, documentano fatti volutamente tenuti nascosti e si pongono al servizio della verità.

Ora, dopo mesi di trattative tra le diverse forze politiche che "contano", tutto si è compiuto: la legge approvata è uno schifo, uno schiaffo a chi vive con fatica e dolore la quotidianità della vita. Anche a voler essere ostinati nel credere alla bontà delle intenzioni di chi ha legiferato, non si può che riconoscere che con tale norma la legge non ci pone tutti sullo stesso piano, non è uguale per tutti a conferma che i principi su cui si fonda possono variare a seconda che riguardino l'eletto o l'elettore. Una vera delusione!

In tutta questa saga gli unici a non aver deluso sono i media che, attraverso il loro lavoro, hanno reso trasparenti le pareti dei luoghi dove il potere, ancora una volta con arroganza, riafferma di essere una casta priva di buon senso e lontana dal vissuto della gente.

Meglio sarebbe stato affidare la stesura della legge sui vitalizi ad un asino perché sa cos' è la fatica, è umile e ha conosciuto e portato sul suo dorso l'uomo - Cristo - che più di ogni altro è l'espressione della giustizia.

Ecco come la penso sulla riforma dei vitalizi

Chi è online

 161 visitatori online