Mer08122020

Last update06:00:39

Back Magazine Magazine Scuola e Istruzione Antonia Marzani: un brand della cultura trentina

Antonia Marzani: un brand della cultura trentina

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Trento, 31 gennaio 2020. – di Casimira Grandi*

Martedì 5 febbraio il Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto - MART-renderà omaggio alla memoria della prof. Antonia Marzani (1943-2016), illustre figura della cultura trentina scomparsa nel 2016 dopo una vita dedicata alla promozione dei beni storici e artistici della sua terra con un singolare approccio cosmopolita. L'Università di Trento parteciperà alla commemorazione con l'innovativo lavoro didattico ispirato a «le immagini sono i pilastri della memoria» (Giovanna Massari UNITN).

Antonia Marzani (nella foto) è stata una "donna di cultura" e come tale ricordata da istituzioni e associazioni, ma una menzione particolare merita come è stata proposta la sua memoria nel 2018 Anno del Patrimonio Culturale Europeo dall'Università di Trento: scansionando i quaderni di cucina di Casa Marzani, omaggio alla storia di una famiglia cosmopolita di "confinandanti" alti funzionari dell'Impero, che ha lasciato traccia -tra l'altro- in consuetudini alimentari che vanno ben oltre il cibo locale.

Nelle pagine ingiallite colte calligrafie femminili hanno tramandato "ricette di memorie" in cui si rileva la complessa identità - alimentare - di un territorio tra due culture: e qui sarebbe facile smarrirsi in riflessioni di geografia emozionale piuttosto che di geomorfologia, perché le cornici storiche solitamente attribuite a queste terre perdono la loro incisività a fronte del solido cosmopolitismo vissuto in una ragnatela di parentele che vanificavano ogni confine.

Il Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale "Euregio Tirolo - Alto Adige - Trentino" significativamente ha trovato qui un suo ambito di elezione.

I Quaderni, infatti, sono stati oggetto di studio del workshop Visual Culture and Cultural Heritage nell'a.a. 2018/199 (responsabile prof. Giovanna Massari DICAM – UNITN), iniziativa promossa da Università di Trento, Libera Università di Bolzano ed Euregio, ascrivibile al progetto UNITN il brand della memoria attivato per 2018 European Cultural Heritage (referente di Ateneo prof. Casimira Grandi DSRS – UNITN).

Gli studenti hanno frequentato un workshop intensivo dedicato alle procedure informatiche dielaborazione dell'immagine, di disegno e di comunicazione visiva tramite software gratuito e open source, per la conoscenza e il progetto del patrimonio culturale con gli strumenti propri delle scienze grafiche, della rappresentazione multimediale e degli ambienti digitali.

Alle lezioni di carattere tecnico-metodologico sono state affiancate attività di laboratorio e applicazioni pratiche, per apprendere l'elaborazione di immagini digitali utili alla conoscenza e valorizzazione dei beni storico - culturali, incluse alcune tecniche per la loro comunicazione con riferimento ad un caso di studio del territorio Euregio: nello specifico rappresentato dalle scansioni dei Quaderni di Casa Marzani e dal filmato su Palazzo Priami Madernini Marzani. Gli esiti del case work sono pubblicati ad accesso aperto nelle piattaforme di didattica on line già operanti negli atenei di Trento e Bolzano. https://visualculturalheritage.wordpress.com/

• Docente del Dipartimento di Sociologia e Ricerche Sociali dell'Ateneo trentino

Antonia Marzani: un brand della cultura trentina

Chi è online

 356 visitatori online