Nuova interrogazione a sostegno degli ex lavoratori delle imprese Waris e Schlafer di Storo

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 9 gennaio 2020. - di Alex Marini*

Tre mesi fa tanti consiglieri provinciali hanno espresso solidarietà agli ex lavoratori delle ditte storesi Waris e Schlafer, impegnandosi a fare il possibile per venire incontro al loro diritto di recuperare gli emolumenti dovuti dalle ditte dalle quali erano impiegati.

Una situazione di disagio e di profonda ingiustizia sulla quale a oggi purtroppo non risulta si sia mosso molto, anche se mi è stato segnalato che gli ex dipendenti di Waris avrebbero provveduto ad inoltrare istanza di fallimento tramite il loro sindacato di riferimento.

Nel ribadire il mio pieno e convinto sostegno nei confronti di lavoratori ed ex lavoratori di queste 2 ditte ho ritenuto necessario procedere col deposito di un'ulteriore interrogazione (n. 1065) in cui chiedo si faccia il punto sulla vicenda e le Istituzioni provvedano a prendere posizione formale sulla questione, dimostrandosi conseguenti rispetto a quanto già dichiarato in sede d'incontro con i lavoratori.

Non secondaria infine appare anche la questione degli affitti dovuti dalle 2 imprese in questione alla controllata pubblica Trentino Sviluppo, che stando a quanto riportato dal direttore Nicola Polito ammonterebbero a svariate decine di migliaia di euro.

Va bene fare promesse ma poi la volontà di sostenere le persone si deve sostanziare con atti e fatti concreti, altrimenti resta solo propaganda e lettera morta.

* consigliere provinciale-regionale

Nuova interrogazione a sostegno degli ex lavoratori delle imprese Waris e Schlafer di Storo