Lun06142021

Last update03:06:18

Back Politica Politica e Società Politica Estera

Politica Estera

Il Veneto e le sanzioni alla Russia

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Zaia&PutinLettera Numero: 634

Verona, 6 giugno 2016. - di Paolo Danieli*

E' stato il Veneto l'unica regione a prendere posizione contro le sanzioni alla Russia. Forse perché è la più danneggiata. O forse perché è la regione che più riesce a elaborare posizioni politiche autonome. Pur non avendo l'autonomia. Quell'autonomia che rivendica e chiede da trent'anni. Solo il Veneto in Italia si è dissociato dalla politica del governo di Renzi che ha accettato supinamente la decisione delle sanzioni alla Russia presa a Bruxelles.

Fontana: “L’immigrazione un grande affare….”

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Il vicesegretario della Lega Nord a Bruxelles in conferenza stampa con Marine Le Pen

Bruxelles, 26 maggio 2016. – di Francesco Barana*Lorenzo Fontana

«L'immigrazione? È solo un grande business, altroché motivi umanitari. Poi ci sono anche motivi politici e la scusa del calo demografico: vogliono un'Europa con gli immigrati anziché con i giovani europei, ma se c'è un problema demografico si risolve incentivando gli europei a fare figli».

Bruxellees: Immigrazione, conferenza stampa delle Destre europee

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Marine Le PenLa Presidente del Front National e il Vicesegretario Federale della Lega Nord domani al Parlamento europeo illustreranno le loro proposte europee su migranti e Hotspots

Bruxelles, 25 maggio 2016. - di Francesco Barana*

La Presidente e leader del Front National Marine Le Pen e il Vicesegretario Federale della Lega Nord Lorenzo Fontana interverranno in conferenza stampa domani 26 maggio alle ore 10 al Parlamento europeo di Bruxelles (aula PHS 0A50). La Le Pen e Fontana, eurodeputati del gruppo ENF, illustreranno le loro proposte in tema di immigrazione e denunceranno la gestione deficitaria degli Hotspots dopo la visita in Grecia di una delegazione della commissione sull'immigrazione (LIBE), di cui Fontana fa parte.

No al TTIP, Calenda ci vuole «euroschiavi»

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Carlo CalendaIl vicesegretario ed eurodeputato della Lega Nord: "TTIP dannoso, i cittadini europei sono contrari e noi dovremmo togliere poteri ai Parlamenti che li rappresentano? Parole gravi"

Bruxelles, 16 maggio 2016. – di Francesco Barana*

Il vicesegretario ed europarlamentare della Lega Nord Lorenzo Fontana, commenta le parole del neoministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda sul TTIP: "Le sue dichiarazioni denotano uno strano concetto di democrazia. I cittadini e le opinioni pubbliche europee si stanno ribellando al TTIP, su cui manifestano serie perplessità se non aperta contrarietà, e la soluzione per Calenda sarebbe di togliere ai Parlamenti nazionali, le istituzioni più rappresentative di quegli stessi cittadini, la possibilità di incidere e intervenire sulla questione?".

Attenzione a rifiutare gli Accordi di Dublino!

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Regolamento DublinoMonselice, 28 aprile 2016. - di Adalberto de' Bartolomeis

L' Italia confina a sud con la disperazione, a nord, fra poco, con i fili spinati. E' soprendente lo straordinario successo che un partito di estrema destra in Austria sopravvenga in un Paese tranquillo in cui, almeno, dal dopoguerra ad oggi si è sempre ritenuto che fossero esistite tutte le garanzie di una pacifica stabilità, anche per la legnata che ereditò una parte di questo popolo per l'influenza nazionalsocialista che assorbì, con conseguente miseria e fame e non con pochi morti.

Fontana (LN): "Con la relazione Kyenge si rischiano altre Molembeek"

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Strasburgo 12 aprile 2016. – di Francesco Barana*

Il vicesegretario della Lega Nord a Strasburgo: " Per l'ex ministro l'integrazione è un processo bidirezionale, mentre sono gli immigrati che si devono integrare nel nostro sistema di valori"

" Nella relazione Kyenge sull'immigrazione c'è scritto che l'integrazione è un processo bidirezionale, mentre è unidirezionale, sono gli immigrati che devono integrarsi nel tessuto sociale del Paese che li accoglie, altrimenti rischiamo di creare altre Molenbeek".

Fontana: "Con Rapporto Frontex cade l'alibi dei buonisti!"

  • PDF

Barcone ClandestiniBruxelles, 6 aprile 2016. – di Francesco Barana*

Il vicesegretario della Lega Nord: "Ora lo ammette anche l'agenzia Ue che l'immigrazione irregolare è strumento utilizzato dai terroristi. L'Europa si muova e Renzi la smetta di fare il cortigiano di Bruxelles".

Lorenzo Fontana, vicesegretario ed eurodeputato della Lega Nord, commenta quanto riportato oggi da Frontex nel rapporto 2016 sull'analisi dei rischi: " Anche l'agenzia dell'Ue ora ammette espressamente che i flussi di immigrazione irregolare possono essere utilizzati dai terroristi per entrare in Europa. La Lega lo afferma da tempo e viene accusata di allarmismo e xenofobia, ma ora che questa tesi viene confermata proprio da un'agenzia comunitaria l'alibi dei buonisti viene a cadere.

La Lega in "missione" in Israele

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Lega IsraeleStrasburgo, 1 aprile 2016. - Redazione*

Il vicesegretario ed eurodeputato della Lega Nord Lorenzo Fontana ha concluso ieri la visita in Israele con Matteo Salvini e una delegazione del Carroccio. Durante la tre giorni i dirigenti leghisti hanno discusso di immigrazione, estremismo islamico, Turchia, identità culturale dell'Europa e del ruolo strategico della Russia di Putin con alcune delle principali personalità politiche, istituzionali e diplomatiche israeliane, tra cui i ministri della Difesa e degli Affari Regionali, il Nunzio Apostolico Monsignor Lazzarotto e il Custode di Terra Santa Padre Pierbattista Pizzaballa. Salvini e Fontana si sono recati anche al confine con la Striscia di Gaza e al confine tra Israele ed Egitto.

La Libia non sarà mai uno Stato unitario

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

LibiaMonselice, 31 marzo 2016. - di Adalberto de' Bartolomeis

La Libia, identificata come Stato del Nord Africa, di fatto, altro non è che un vasto territorio, formato da tre Stati: Cirenaica, Tripolitania e Fezzan. Chiamiamoli anche Stati regionali, sempre con il loro vero nome perchè lo Stato libico, di fatto, nasce con il colonialismo italiano, proclamato ancora nel 1934.

Il crepuscolo degli dei

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Gianni KesslerTrento, 11 marzo 2016. - Redazione

La Commissione UE ha revocato l'immunità a Gianni Kessler

Ormai è certo. La Commissione UE ha confermato la notizia della revoca delll'immunità "ma resta la presunzione d'innocenza" del magistrato trentino che ricorrerà alla Corte di Giustizia per proteggere "l'indipendenza dell'organismo e il bilancio Ue".

La politica estera non deve essere povera né ambigua

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Monselice, 6 marzo 2016.- di Adalberto de' Bartolomeis

Quando avviene che le diplomazie internazionali, sempre agli ordini delle politiche di governi, chiamati in causa per trovare corridoi di intese comuni, nel risolvere questioni di grossa portata, come sono i conflitti in altri Stati, ma che possono perturbare gli equilibri mondiali, basta solo un tassello, o perché sfuggito, o perché non chiaro per controverse prese di posizione e la volontà di un coinvolgimento internazionale, come quello che sta per avvenire in Libia, può diventare una seconda "El Alamein".

Concessioni balneari: dall'Europa sentenza di morte per le nostre imprese

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Bruxelles, 26 febbraio 2016. - Redazione*

Interrogazione urgente alla UE dell'europarlamentare leghista Mara Bizzotto: "Governo italiano colpevolmente latitante e incapace. Servono azioni immediate per salvarsi dalla tempesta Bolkestein!"

" Sulle concessioni balneari il Governo Renzi sta portando a casa una sconfitta epocale che avrà conseguenze disastrose per migliaia di imprenditori balneari del nostro Paese e del Veneto.Perché la bocciatura in arrivo dalla Corte di Giustizia dell'Unione Europea rappresenta una vera e propria mazzata per il settore turistico italiano e veneto, che rischia di essere messo in ginocchio per colpa di una Direttiva UE completamente sbagliata e pericolosissima come la Bolkestein (solo noi della Lega Nord votammo contro in sede europea) e per l'evidente incapacità del Governo italiano che in questi anni non ha saputo e voluto fare una Legge chiara che normasse il settore balneare e tutelasse le nostre aziende, come invece hanno fatto altri Paesi come la Spagna".

Il Prefetto di Treviso: espropriamo gli alloggi sfitti a favore dei clandestini

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Treviso, 25 febbraio 2016. - Redazione*

Il caso arriva al Parlamento europeo

Interrogazione urgente alla UE dell'europarlamentare leghista Mara Bizzotto: " Basta con i folli diktat del Prefetto e del Governo Renzi-Alfano: giù le mani da Onè di Fonte e dalle case dei nostri cittadini!"

Il caso dei 228 immigrati in arrivo ad Onè di Fonte e l'ipotesi avanzata dal Prefetto di Treviso di requisire gli alloggi sfitti dei privati per destinarli ai presunti profughi, arrivano sui tavoli del Parlamento Europeo.

Continua il misterino dei rolexini sauditi

  • PDF
Valutazione attuale: / 28
ScarsoOttimo 

Rolex sauditiTrento, 30 gennaio 2016. - di Antero Morreni

Signor Direttore, a quanto si apprende il misterino dei rolexini sauditi si infittisce sempre di più. Una cosa certa è che una "vittima" dell'ingarbugliato affarino c'è già stata ed ha anche restituito il munificentino dono. Gli atri rolexini dove sono?

Immigrazione : Reute (UE) ammette il fallimento della politica europea. Smentiti Renzi&Alfano

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Bruxelles 13 gennaio 2016. – di Francesco Barana*

L'europarlamentare della Lega Nord confida: "Il dg della commissione Affari Interni Matthias Ruete in riunione ha ammesso che il meccanismo di redistribuzione non funziona e che Dublino è superato, ma che ci vorranno anni per revisionarlo"

Lorenzo Fontana, europarlamentare della Lega Nord e membro della commissione Affari Interni del PE che si occupa di immigrazione, confida: "Lunedì in una riunione a porte chiuse il dg della commissione Matthias Reute ha ammesso impietosamente che il meccanismo di redistribuzione dei migranti è fallimentare, e che Dublino è superato perché è stato pensato per un mondo che non esiste più, tuttavia ha spiegato che il processo per revisionarlo è molto lungo e ci vorranno anni".

Mara Bizzotto (LN): " Le sanzioni alla Russia pura follia"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

MARA BIZZOTTOTrento, 24 dicembre 2015. - Redazione*

L'eurodeputata Bizzotto presenta una interrogazione urgente a Bruxelles dopo il rinnovo delle sanzioni UE: "Danni pesantissimi per l'export veneto verso la Russia (-32%): - 79,4% per il settore agricolo, - 40% per il tessile"

"Prolungare al 31 luglio 2016 le sanzioni UE contro la Russia è pura follia e, oltre ad essere un suicidio politico, è soprattutto un suicidio economico che provocherà nuovi pesantissimi danni al tessuto economico italiano e veneto. Nei primi 9 mesi del 2015, per colpa delle sanzioni UE e del conseguente embargo russo, le aziende venete hanno perso oltre 396 milioni di euro, con un crollo dell'export veneto verso la Russia del 32%. Numeri terrificanti che toccheranno la cifra di oltre 500 milioni di euro entro la fine del 2015 e che sicuramente peggioreranno dopo questo sbagliatissimo prolungamento delle sanzioni deciso dalla UE in questi giorni".

Fontana: "Dopo il trionfo del FN, Salvini crei il fronte identitario"

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Bruxelles 7 dicembre 2015. – di Francesco Barana

L'eurodeputato della Lega Nord, tessitore dell'alleanza con il Front National: "Matteo deve proporre un nuovo modello di società. Le alleanze del passato sono superate dagli scenari attuali e futuri".

"La vittoria di Marine Le Pen deve ricordarci il percorso fatto come Lega in questi due anni e rinvigorirlo". Lorenzo Fontana, europarlamentare della Lega Nord e tessitore due anni fa dell'alleanza con il Front National, proietta sul piano interno il trionfo de "l'amica Marine": " Anche in Francia, come di recente in altri Paesi europei, i cittadini chiedono posizioni chiare sulla questione dell'estremismo islamico e dell'immigrazione, del welfare e della difesa del lavoro e della famiglia.

“Il trionfo della Le Pen è l’inizio di una nuova storia......"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 7 dicembre 2915. - Redazione*

.......da oggi cade il muro dell'Unione Sovietica Europea e cambia tutto a Bruxelles, Parigi e Roma"

"La straordinaria vittoria elettorale di Marine Le Pen e degli amici del Front National è l'inizio di una nuova storia non soltanto per la Francia, ma anche per l'Italia e per tutti i Popoli Europei che credono e lottano per la propria libertà e la propria sovranità. Grazie al successo della Le Pen, il muro dell'Unione Sovietica Europea inizia a crollare: da oggi cambia tutto a Bruxelles, a Parigi, a Roma, e noi, assieme alla Le Pen, siamo pronti a riscrivere la storia e a cambiare e rivoltare da cima a fondo questa Europa".

Tre miliardi di euro alla Turchia per la sicurezza dei confini europei: roba da comiche!

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Trento, 30 novembre 2015. – di Claudio Taverna

All'inaffidabile Erdogan il compito di gendarme d'Europa

Siamo alle comiche, davvero! L'unione europea paga la Turchia (accusata di essere alleata di fatto dell'ISIS) con 3 miliardi di euro perché difenda le nostre frontiere dall'immigrazione (nella foto Angela Merkel e Francois Holland, al centro il primo ministro turco Ahmet Davutoglu).

Fontana: "Ma la Turchia con chi sta?"

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Strasburgo 24 novembre 2015. – di Francesco Barana*

L'eurodeputato della Lega Nord denuncia le "ambiguità di Ankara, che dice di voler combattere l'Isis, ma poi abbatte l'aereo russo in Siria""Non si capisce bene il ruolo della Turchia. Con chi sta? Vuole davvero combattere l'Isis?"

Istanbul: Fischi durante il minuto di silenzio per la strage di Parigi

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Bruxelles 18 novembre 2015. – di Francesco Barana*

L'eurodeputato della Lega Nord su quanto accaduto ieri prima di Turchia-Grecia: "C'è un problema con la Turchia, eppure l'Ue continua a finanziarla con i fondi pre-adesione. E anche il nostro premier è d'accordo".

"I fischi di ieri sera allo stadio di Istanbul nel minuto di silenzio per la strage di Parigi – dice l'europarlamentare della Lega Nord Lorenzo Fontana – confermano che c'è un problema culturale e identitario con la Turchia, motivo per cui non può entrare nell'Unione europea".

Chi è online

 286 visitatori online