Sab07312021

Last update07:47:21

Back Politica Politica e Società Politica Estera Sulla doppia cittadinanza dei “Sudtirolesi” proposta da Strache......

Sulla doppia cittadinanza dei “Sudtirolesi” proposta da Strache......

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Heinz-Christian StracheTrento, 20 febbrao 2018. - di Raoul Pontalti

«Plus haut mont le singe, plus il montre son cul» (più in alto sale la scimmia più mostra il suo deretano): l'aforisma di Montaigne viene sempre più spesso dimostrato attuale dai destricoli populisti di ogni paese, Austria compresa.

Nemmeno si era seduto alla scrivania ministeriale per guardare l'agenda di governo che già Strache, vicecancelliere austriaco, se ne sortiva con una dichiarazione di intenti inammissibile e impraticabile e alla luce del diritto vigente, sia interno austriaco che internazionale, e in ragione dei rapporti con l'Italia, tradizionalmente buoni, ossia la concessione della cittadinanza austriaca ai cittadini italiani di lingua tedesca dell'Alto Adige.

Trattandosi di «destricoli» più avvezzi a lunghe serate in birreria che a pomeriggi passati sui testi di storia e di diritto è legittimo ritenere di essere al cospetto di una sparata dovuta a crassa ignoranza piuttosto che dinanzi a d una "democristiana" ruffianata per blandire certo elettorato con la piena cognizione dell'inanità di siffatta proposta.

Trascurando il fatto che i "sudtirolesi" non sono mai stati cittadini austriaci bensì al pari dei trentini, dei triestini, dei boemi, dei galiziani, etc. sudditi dell'impero asburgico che era tutt'altra cosa per cui non può essere loro riconosciuta una "austricità" inesistente (a differenza degli italiani dell'Istria e della Dalmazia che divennero cittadini del Regno d'Italia e poi della Repubblica italiana insieme con gli slavi colì residenti che mantengono il diritto alla cittadinanza italiana), va osservato che l'Austria non riconosce la doppia cittadinanza, giusta la Costituzione federale austriaca (art 6: "(1) Für die Republik Österreich besteht eine einheitliche Staatsbürgerschaft.", ossia: per la Repubblica d'Austria esiste una sola cittadinanza) e il «Staatsbürgerschaftsgesetz» (legge sulla cittadinanza) del 1985, modificata poi in funzione ...antiturca!

Il «Staatsbürgerschaftsgesetz» in particolare con le modifiche del 2009 e del 2013 è divenuto sempre più restrittivo nel concedere la cittadinanza che è subordinata, in caso di acquisizione per modus diverso dall'Abstammung (ascendenza, ossia dal nascere da almeno un genitore cittadino austriaco), ad una serie di prescrizioni che la rendono molto difficoltosa e ciò per frenare l'acquisizione della cittadinanza da parte dei residenti turchi che sono numerosissimi.

Una notarella: quando si svolse lo scorso anno il referendum costituzionale turco e si scoprì che tra i turchi residenti in Austria molti si erano recati nei consolati turchi per votare si scatenò la caccia al turco con doppia cittadinanza per revocargli quella austriaca.

Incartatisi gli austriaci per volgare razzismo ad approvare una legge sulla cittadinanza tra le più restrittive in Europa (solo pochi Stati europei non ammettono la doppia cittadinanza ed eccettuata l'Irlanda si tratta di paesi ex comunisti) ora si trovano impossibilitati a concedere la doppia cittadinanza, salvo modifica della loro costituzione e ovviamente della legge sulla cittadinanza, ma non basta: concedere la cittadinanza su base meramente "razziale" a nati e residenti in Stato estero è contrario al diritto internazionale e ai trattati dell'Unione europea.

In definitiva: la questione della concessione della cittadinanza austriaca agli altoatesini di lingua tedesca dell'Alto Adige rappresenta l'ennesima sparata di politicanti destricoli d'oltrebrennero che pensano di governare con vieti proclami nazionalistici venati di razzismo e trovate funamboliche contrarie alla storia e al diritto, ossia al di fuori della realtà.

Purtroppo vi sono gli sprovveduti che abboccano plaudenti...

Sulla doppia cittadinanza dei “Sudtirolesi” proposta da Strache......

Chi è online

 196 visitatori e 1 utente online