Sab04042020

Last update04:21:03

Back Politica Politica e Società Politica Estera Coronavirus si attiva la Protezione Civile UE

Coronavirus si attiva la Protezione Civile UE

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Strasburgo, 29 gennaio 2020. - Redazione*

Lo comunica il deputato Marco Dreosto, delegato del Gruppo ID ai rapporti con la protezione civile dell'UE, vista l'esplosione dell'epidemia di coronavirus nel continente asiatico.

Il meccanismo di rimpatrio è stato attivato a seguito di una richiesta di assistenza dalla Francia, per fornire sostegno ai cittadini europei che si trovano in Cina. Il Commissario per la gestione delle crisi ha dichiarato che l'Unione Europea non dimentica i propri cittadini al momento del bisogno, ovunque si trovino.

Due aeromobili saranno mobilitati per tramite della protezione civile rimpatriando i cittadini dalla zona di Wuhan all'Europa. Il primo aereo partirá dalla Francia giá domani mattina, mentre il secondo veivolo decollerá in settimana. Sono circa 250 i cittadini francesi trasportati sul primo aereo ed oltre 100 quelli di altri paesi europei che si uniranno nel secondo viaggio. L'UE cofinanzierà i costi di trasporto dell'aeromobile. Gli europei presenti in Cina, che desiderano essere rimpatriati, possono contattare il Centro di coordinamento della protezione civile, aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ed in costante contatto con gli Stati membri, le delegazioni dell'UE nella regione e l'ambasciata cinese a Bruxelles.

Nel frattempo il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie infettive sta costantemente monitorando la situazione al fine di coordinare gli arrivi e successivi possibili periodi di quarantena.

"Il meccanismo di protezione civile dell'UE - spiega Dreosto - rafforza la cooperazione tra Stati membri e partecipanti nel campo della protezione civile, al fine di migliorare la prevenzione, la preparazione e la risposta alle catastrofi. "Ad oggi - continua Dreosto - tutti gli Stati membri dell'UE partecipano al meccanismo, ma anche l'Islanda, la Norvegia, la Serbia, il Nord Macedonia, il Montenegro e la Turchia".

Il deputato protezione-civile-uefa inoltre presente che dalla sua istituzione, nel 2001, il meccanismo di protezione civile dell'UE, anche con il contributo della protezione civile italiana, ha dato risposta ad oltre 300 richieste di assistenza, all'interno e all'esterno dei propri confini.

* comunicato

Coronavirus si attiva la Protezione Civile UE

Chi è online

 1095 visitatori online