L'Europa non abbandoni i due Marò italiani

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 I nostri due militari ostaggi in indiaStrasburgo, 21 febbraio 2102."L'Europa non abbandoni i due militari italiani arrestati in India con un falso pretesto e per fini propagandistici elettorali. Sono troppe le incongruenze che hanno portato all'arresto dei due Marò del Reggimento San Marco: l'UE deve intervenire a sostegno del nostro Paese, attivare tutti i canali diplomatici disponibili e verificare la trasparenza delle azioni del Governo Indiano".

Queste le parole dell'europarlamentare della Lega Nord Mara Bizzotto che ha presentato un'interrogazione all'Alto Rappresentante per la politica estera dell'Unione Europea Catherine Ashton per chiedere l'interessamento dell'Europa alla vicenda dei due Marò del Reggimento San Marco impegnati in un'operazione anti-pirateria nell'Oceano indiano ed arrestati con l'accusa di aver ucciso due pescatori indiani.

"Le autorità indiane avrebbero utilizzato un falso pretesto per attirare entro il porto di Kochi la nave su cui i militari erano imbarcati, al fine di impedire il loro allontanamento - spiega l'eurodeputata della Lega Nord - Se le accuse sull'utilizzo dell'inganno da parte delle autorità indiane risultassero vere, l'Alto Rappresentante non ritiene che tale comportamento violi il diritto internazionale?"

"Nello Stato indiano del Karala il prossimo 18 Marzo si terranno le elezioni politiche - aggiunge l'On. Bizzotto - Il dubbio che si tratti di mera propaganda è assai forte: le manifestazioni anti-italiane organizzate davanti all'abitazione del magistrato che dovrà condurre il processo sono infatti composte esclusivamente da membri di partiti politici, mentre non è presente alcun pescatore".

"L'Unione Europea ha il dovere di attivare tutti i canali diplomatici disponibili per aiutare a fare chiarezza sulla vicenda ed impedire che i due militari italiani vengano condannati ingiustamente" conclude la Bizzotto.

L'Europa non abbandoni i due Marò italiani