Ven10222021

Last update11:46:46

Back Politica Politica e Società Politica Estera Grecia:Boom degli estremisti, tra sinistra radicale e destra estrema xenofoba e filo nazista

Grecia:Boom degli estremisti, tra sinistra radicale e destra estrema xenofoba e filo nazista

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Elisa ViscontiTrento, 15 maggio 2012. - di Elisa Visconti

C'è da stare poco tranquilli. Il governo Greco da ora in poi come governerà? I cittadini greci hanno premiato gli estremisti, da una parte l'astensionismo dall'altra.I neo nazisti sono in parlamento. M'auguro che questo panorama così pericoloso porti all'Italia come minimo l'esempio che era meglio evitare, la storia si riscrive di nuovo e dopo ciò che i partiti estremi nella storia hanno fatto ora i timori di un governo destabilizzante si sono avverati.

Sebbene come sociologa comprenda molto bene che questo è un voto di protesta determinato dalla nausea cittadina e dalla confusione e dalla perdita totale di fiducia verso i partiti moderati che hanno fatto scempio dell'etica costituzionale , come presidente di un organo politico come Alleanza Italiana, non posso non osservare il pericolo che tali scelte comportano.

I giovani a dispetto di ciò che si è creduto hanno votato in massa, ed hanno votato proprio gli estremisti. I giovani che hanno dinnanzi a loro un panorama disgregante e che forse non hanno il ricordo vivo di ciò che in passato pochi anni fa successe grazie all'ascesa al potere di partiti estremi, hanno determinato queste vittorie.

Ora staremo tutti a guardare cosa succederà nel governo Greco, quanto dureranno queste fasce al governo, come si comporteranno all'interno dello stesso. Perchè la Grecia altro non è che la cartina tornasole di un europa che è divisa tra l'astensione usata come voto silenzioso di protesta e la grande opportunità dei gruppi estremi ( di cui l'Italia è ricca) che si potrebbero trovare a dover trovare un prato da pascolare libero da ogni forma democratica pro costituzione, e ciò è pericoloso perchè hanno dimostrato più volte nel corso delle storia di non sapere rappresentare le esigenze dei popoli, l'etica e l'integrità dei cittadini rappresentati. Ma forse dimentichiamo che per governare un paese servono regole, integrità e programmi concreti pro cittadini sulla sicurezza, il lavoro, la famiglia, la salute, l'economia, l'ambiente. Programmi che per la Grecia non sono stati nemmeno sfiorati, perchè l'intera campagna elettorale ha puntato solo sul malumore. Ma ora che questi movimenti hanno vinto che faranno di concreto per il popolo greco? Quali e che programmi vareranno? Il voto è una responsabilità e non va usato come referendum di protesta perchè ora si è saltati dalla padella alla brace. L'Italia corre l'obbligo di osservare per evitare lo stesso tragico percorso che porterà una destabilizzazione governativa ancora più importante.

Elisa Visconti  *

*  E'  sociologa, giornalista, life coach e ricercatrice del comportamento umano in ambito adolescenziale, relazionale, sociale e criminale parafiliaco. E' studiosa del comportamento umano in ambito socio culturale di comunicazione di massa e dei media in relazione al linguaggio e ai social. Laureata in sociologia, specializzata in scienze del comportamento e apprendimento, in devianze e criminalità ha maturato specializzazioni in comunicazione di massa, leadership, coaching, adolescenti, media, linguaggio politico, nutrizione. Allena all'autostima, all'auto sviluppo, all'auto realizzazione personale mediante una corretta formazione nel rispetto dell'educazione civica e alla legalità. Conduce su Media Channel Tv format sulla cultura, il coaching e i media. E' fondatrice di Alleanza Italiana e co-fondatore di You Coach Italia.

 

Siamo lieti di informare  i lettori  che la dottoressa Elisa Visconti inizia, con l'articolo sulla situazione greca, la collaborazione con Trentino Libero. Ci sentiamo veramente onorati e siamo certi che offrirà un prezioso contributo per la crescita del nostro Giornale. Claudio Taverna

Grecia:Boom degli estremisti, tra sinistra radicale e destra estrema xenofoba e filo nazista

Chi è online

 187 visitatori online