Disoccupazione giovanile, irrilevanza dei fondi europei

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Fondi giovaniStrasburgo, 2 luglio 2013. - Redazione

Fondi europei per disoccupazione giovanile, Fontana: "Solo un'aspirina a un malato terminale se non si tagliano le tasse su lavoro e imprese". Nel corso della seduta plenaria dell'Europarlamento, Lorenzo Fontana, capodelegazione della Lega Nord, è intervenuto in aula per ribadire ai vertici dell'Unione Europea i gravi errori che hanno portato all'aumento del tasso di disoccupazione, salito a maggio al 12,1% nell'Eurozona.

"Il Consiglio ha previsto più fondi per aiutare i giovani senza lavoro – afferma l'eurodeputato leghista – ma i livelli attuali di disoccupazione sono uno dei frutti dell'austerità imposta dall'Europa. Tutto ciò ha portato ad un innalzamento delle tasse, tradotte in grosse difficoltà per le imprese nelle nuove assunzioni; sembra paradossale che ora l'Europa – che ha contribuito a causare il problema – dia qualche soldo per risolvere una piaga senza precedenti. Sembra di veder somministrata un'aspirina a un malato terminale".

Il capodelegazione del Carroccio conclude il suo intervento con una proposta: "Non è il caso di far respirare gli Stati Membri, abbassando le tasse, in modo che le aziende riacquisiscano competitività e possano avere modo di contribuire alla ripresa di livelli di occupazione accettabili?"

Disoccupazione giovanile, irrilevanza dei fondi europei