Revocata l'immunità parlamentare a Marine Le Pen

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Marine Le PenStrasburgo, 2 luglio 2013.Redazione

Fontana: "Repressione da parte dell'eurodittatura, in tema di libertà di espressione UE destinata a diventare come la Cina". In seguito alla revoca da parte del Parlamento Europeo dell'immunità parlamentare a Marine Le Pen, il capo delegazione della Lega Nord, Lorenzo Fontana, esprime solidarietà alla collega francese, sottolineando come l'Europa si stia avviando verso un sentiero pericoloso.

"Trovo incoerente la posizione espressa dall'Europarlamento – spiega Fontana –, non si può avere la pretesa di farsi promotori della democrazia e della difesa dei diritti umani nel mondo quando poi si è i primi a condannare le manifestazioni di pensiero non allineate con il buonismo ipocrita che dilaga in Europa. In questo caso, Marine Le Pen si è limitata ad esprimere un punto di vista che poteva essere quello di un qualsiasi cittadino francese".

L'eurodeputato del Carroccio conclude la sua riflessione auspicando che il caso di Marine Le Pen non diventi un precedente pericoloso: "Comincia a farsi strada una preoccupante propensione a limitare la libertà di pensiero, se andiamo avanti di questo passo, l'Unione è destinata a diventare patria dei diritti umani al pari della Cina".

Revocata l'immunità parlamentare a Marine Le Pen