Fontana: 'Europa non essere arrendevole'

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Bandiere UE-CINAStrasburgo, 9 ottobre 2013.Redazione

L'eurodeputato e capogruppo della Lega Nord al Parlamento europeo Lorenzo Fontana è intervenuto ieri sera a Strasburgo in merito ai negoziati in corso tra Unione europea e Cina. "Siamo a un bivio - ha detto l'esponente del Carroccio - d'ora in avanti potremo constatare davvero se l'Europa serve oppure no. Sappiamo le difficoltà che hanno avuto i nostri mercati e le nostre aziende con la contraffazione cinese e siamo quindi ben consapevoli di come l'Ue non debba essere arrendevole nell'arrivare a un accordo, ma anzi impegnarsi al massimo affinché la Cina venga messa davanti alle sue responsabilità".

Due i punti nevralgici della trattativa, secondo l'esponente del Carroccio: "L'accordo non deve favorire la delocalizzazione, cioè non vorrei che le nostre aziende fossero facilitate ad andare in Cina, chiudendo così i nostri stabilimenti e creando disoccupazione. Auspico altresì che si vieti ai mercati europei di importare prodotti cinesi fabbricati da manodopera sfruttata a basso costo o, peggio, dalle milioni di persone detenute nei Laogai, i campi di concentramento cinese".

Fontana: 'Europa non essere arrendevole'