Fontana (LN) contro Weber e Tsipras

Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

ContendentiStrasburgo, 8 luglio 2015. – di Francesco Barana

L'europarlamentare della Lega Nord: "Weber ha usato parole dittatoriali per difendere l'Europa germano-centrica, perché applaudire?". E su Tsipras: "Bene sulla critica all'austerità, ma se la pensi così non puoi stare nell'euro".

Lorenzo Fontana, eurodeputato della Lega Nord, nella giornata dell'audizione di Tsipras è fortemente critico nei confronti di alcuni colleghi di Forza Italia, che si sono alzati in piedi ad applaudire il tedesco Manfred Weber - capogruppo del PPE e uomo politico della Merkel - e "le sue "parole dal sapore dittatoriale" commenta Fontana.

Che aggiunge: "Auspico che i leader e gli altri eurodeputati di F.I. si smarchino da quegli applausi. Weber ha difeso a spada tratta l'Europa germano-centrica della Cancelliera, essere d'accordo con lui significa non avere a cuore gli interessi del nostro Paese, ma solo quelli di Berlino".

Quanto al discorso di Tsipras, per Fontana è stato a due facce: "Positivo nell'attacco all'austerità, meno nelle rassicurazioni date all'Ue. L'ho visto troppo intimorito, forse alla ricerca di un compromesso. Se sei contro l'austerità e sei coerente esci anche dall'euro, che poi sarebbe l'unica salvezza".

* dell'Uffcio stampa dell' on. Lorenzo Fontana

Fontana (LN) contro Weber e Tsipras