Nuova querela a Claudio Cia, la solidarietà di Agire

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Claudio CiaTrento, 6 febbraio 2018. - di Sergio Manuel Binelli*

Ancora una volta il leader politico di AGIRE per il Trentino, consigliere provinciale Claudio Cia, è stato messo alla gogna. Infatti a causa di un comunicato di un anno fa, scritto in merito al commissariamento della scuola Trentina, il cons. Cia è stato querelato per diffamazione da una dirigente provinciale; il caso verrà esaminato dal Tribunale di Trento fra circa due mesi.

Come membri e fondatori del movimento territoriale di AGIRE ci sentiamo vicini al nostro Coordinatore, al quale gli esprimiamo la nostra solidarietà; allo stesso tempo però ci inquieta questo accanimento verso Cia, divenuto ormai il consigliere provinciale più processato del momento se non della storia. Da quando ha iniziato la sua breve carriera politica sono arrivate quasi 10 querele, sono stati spesi oltre 55 mila € per le spese legali (senza usare i soldi dei contribuenti), e non sono poi mancate anche minacce di azioni giudiziarie che giungono tutti i giorni non solo verso Cia ma anche agli attivisti di AGIRE (compreso il sottoscritto); per non parlare poi del danno di immagine. La vicenda in questione forse ha scatenato le ire del potere proprio perché si sono evidenziate le gravi criticità all'interno della scuola Trentina, che sarà un punto fondamentale del nostro programma di governo; vedremo cosa dirà il Presidente della Giunta Provinciale di Trento Ugo Rossi (che fra le altre cose ha anche la delega dell'istruzione) quando verrà a testimoniare al processo.

Comunque sia, AGIRE assieme a Claudio Cia andrà sempre avanti perché oltre ai grandi risultati ottenuti in questi anni a livello politico abbiamo anche la coscienza a posto e lo dimostrano tutte le vittorie dello stesso cons. Cia nelle aule giudiziarie contro accuse false e calunniose. Se il nostro ruolo sarà quello di spina sul fianco della politica Trentina o volgarmente di "cani da guardia" non ci tireremo indietro.

*Coordinatore Organizzativo di AGIRE per il Trentino

Nuova querela a Claudio Cia, la solidarietà di Agire