La "Banda (autonomista) dei 4"

Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

La banda dei 4Trento, 7 febbraio 2018. - Redazione

Con due distinti interventi, uno di natura ispettiva (1) e l'altro di denuncia all'Autorità di Garanzia delle Comunicazioni e al Corecom (2) (articolazione decentrata dell'AGCOM incardinata presso il consiglio provinciale), alcuni consiglieri provinciali hanno ritenuto di assumere iniziative nei confronti dell'ITEA spa, che attraverso il suo periodico trimestrale "Edilizia Abitativa" (n. 87) inviato a tutti gli assegnatari, ha diffuso, contravvenendo - a giudizio dei denuncianti - la legge 22 febbraio 2008 n. 28 ("volgarmente" nota come legge sulla par condicio) il pensiero "politicamente (s)corretto" di tre esponenti del PATT (Ghirardini, Rossi, Daldoss).

Il "pensiero politicamente (s)corretto" dei tre esponenti autonomisti - sempre secondo i denuncianti - risulta essere, per tempi e modi di pubblicazione, di sostegno alla candidatura "politicamente corretta" di Franco Panizza, senatore uscente e segretario del PATT, nel collegio senatoriale di Trento.

Le motivazioni di carattere giuridico e politico-istituzionale, illustrate nei documenti riportati a piè pagina, sono a disposizione dei lettori che le potranno valutare in piena libertà ed autonomia

La Redazione, ritenedosi esonerata da ulteriori commenti, non può non manifestare disappunto per l'ovvia constatazione: seppur immersi in tempi nuovi, non sono dimenticate antiche e detestabili abitudini di farsi campagna elettorale utilizzando strutture e strumenti che sono finanziati con il denaro di tutti!

(1) interrogazione dei consiglieri Borga, Civettini, Giovanazzi, Kaswalder, Simoni, Zanon

(2) Esposto all'AGCOM di Roma e al Co.re.com di Trento

La