La nostra posizione sulla proposta di candidatura Ghezzi

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 25 luglio 2018. - Redazione*

LIBERI E UGUALI DEL TRENTINO in continuità con le proprie iniziative, la propria Assemblea Provinciale del 17 giugno u.s. e la sua elaborazione programmatica, oltre che sul chi, ritiene fondamentale la discussione sul "COSA" si vuole per il futuro della nostra terra e della nostra comunità e sul "COME" si vorranno attuare le future politiche. Dopo aver già precedentemente considerato elemento di novità positivo la proposta candidatura a presidente di Paolo Ghezzi, ha incontrato lo stesso candidato (lo scorzo 18 luglio) per confrontarsi direttamente con lui su "Il Trentino che vogliamo" e gli ha illustrato la proposta di programma elaborata, trovando riscontro positivo.

Nel verificare una visione di lungo termine e di discontinuità per la nostra Provincia, basata sia sul nome che una simile coalizione potrebbe avere (Alleanza democratica autonomista popolare) che su delle linee programmatiche, espresse anche nei giorni successivi sui giornali locali, che mettono al centro: un'Autonomia in senso Regionale, che trova applicazione anche nel riequilibrio territoriale tra citta-valli e fondovalle e montagna e una giusta e maggiore partecipazione dei cittadini nelle decisioni che li riguardano; un'Innovazione che passa attraverso una rinnovata filiera scuola-università-lavoro, un'attenzione ai giovani - innovazione giovani, impresa giovane e lavoro giovanile - e una conservazione dinamica, sostenibile e progressiva dell'ambiente e degli animali; un'Accoglienza non egoista e che sa aiutare i più deboli strettamente legata alla vivibilità, e dunque alla sicurezza, con l'intenzione di creare le condizioni ideali per bambini e anziani: vivibilità che passa attraverso il concetto di "Sostenibilità felice"; ed essendo questi punti coerenti con i sette punti già indicati in un nostro comunicato pubblico - "Il Trentino che vogliamo" -,

Liberi e Uguali del Trentino intende sostenere la candidatura di Paolo Ghezzi alla Presidenza della Provincia e si rende disponibile a partecipare attivamente alla definizione del programma elettorale precisando che resta, comunque, fondamentale l'esito finale della definizione del programma. Liberi e Uguali sarà comunque presente alle prossime elezioni provinciali con una propria lista che esprimerà discontinuità rispetto alla precedente esperienza di governo.

*comunicato

La nostra posizione sulla proposta di candidatura Ghezzi