Sab10312020

Last update10:05:03

Back Politica Politica e Società Politica Locale Ipocrisie e scuse

Ipocrisie e scuse

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Trento,2 agosto 2020. - di Giannantonio Radice

Tutto nasce dai negativi esiti delle consultazioni regionali di due anni fa dove Forza Italia, guidata dalla Coordinatrice onorevole Micaela Biancofiore, toccò i minimi storici di gradimento raggiungendo percentuali in Alto Adige ( patria della Biancofiore) pari ad uno sconfortante 0,9% e in Trentino al 4% circa.

Nel frattempo la senatrice Donatella Conzatti, certamente coerente ai suoi comportamenti contraddistinti " dal salto della quaglia" da un sodalizio all'altro ( mi sembra che i suoi cambi sono stati 6/7) si era superata passando da Forza Italia(centro-destra) a Italia Viva (sinistra) evidentemente affascinata da un Matteo Renzi e dal suo modo scoordinato e incoerente agire che sfocia in ogni occasione nel di dire una cosa e realizzarne un'altra.

Tale stato di fatto determinò (invero in modo che poteva essere più corretto) la sostituzione della on.Biancofiore, quale coordinatrice, con il consigliere Giorgio Leonardi mandando su tutte le furie la sanguigna forzista che, nella sua personale guerra, non perde occasione per attaccare un partito che ha lasciato in macerie.

Maurizio Perego, uno dei fondatori di Forza Italia in Trentino, da anni ormai fuori dai giochi politici, nominato Commissario del partito dalla Biancofiore qualche anno fa, dopo l'allontanamento del suo Mentore, non si dimise, come solitamente avviene se se ne condividono le linee guida, ma rimase, da una parte estraniandosi dalle vicende del partito dall'altro assumendo comportamenti critici se non ostili, prima affiancando con convinzione il nome di Marcello Carli , tessendone lodi e pregi, e ora, con estrema disinvoltura, giurando eterno amore ad Andrea Merler.

L'ultima "dedica" a Cristian Zanetti, uscente unico Consigliere comunale di Forza Italia. A lui il "Tapiro d'oro" dell'ipocrisia. Eletto cinque anni fa con i voti fi Forza Italia, all' indomani della sua nomina è letteralmente sparito. Non una relazione, non una presenza, non un incontro con i membri del partito pur in presenza di solleciti e inviti ufficiali. Davvero decisivo il suo apporto! Con quale coraggio ora dichiari la sua delusione verso Forza Italia è davvero un mistero !

Ebbene oggi dobbiamo prendere carta e penna per riferire una realtà che non viene descritta ma goffamente derubricata in lamenti basati su argomenti buoni per una qualunque situazione da criticare senza avere argomenti ma figli di una bocciatura "conquistata sul campo". Potrei appellarmi e descrivere metodi e confronti improntati a un nuovo indirizzo idoneo a ricostruire qualcosa sulle rovine lasciate da altri. Ma propongo a tutti , per un obiettivo giudizio , i comportamenti di Forza Italia e dei suoi vertici che hanno fatto della lealtà , della chiarezza e della coerenza la loro bandiera. E gli atti di questi ultimi tempi sono quotidianamente davanti a tutti a testimoniarlo!

Ipocrisie e scuse

Chi è online

 257 visitatori online