Dom12042022

Last update05:38:14

Back Politica Politica e Società Politica Locale E adesso, pover' uomo (Maurizio Fugatti)?

E adesso, pover' uomo (Maurizio Fugatti)?

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Trento, 27 settembre 2022. – di Carlo Martello

Mi sottraggo volutamente alla sbornia di dati e di commenti, all'indomani del voto di domenica 25 settembre. Voti e commenti sono acqua passata....Non rimane che attendere il presidente della repubblica per l'incarico a Giorgia Meloni di formare il governo.

In Trentino, FdI si conferma primo partito con il 25,17% (35.020 voti). Più del doppio della Lega che non va oltre il 10,55%.

Un passo indietro. Alle provinciali del 21 ottobre 2018, la Lega, con uno spettacolare 27,09%, trascinata da un Salvini in piena forma, elegge presidente della Provincia autonoma Maurizio Fugatti. In quell'occasione, FdI conquista un misero 1,45% e non ottiene alcun seggio.
Poi, strada facendo, al partito della Meloni arrivano, prima, Claudio Cia, che scioglie "Agire".... poi Katia Rossato e Alessia Ambrosi (eletta deputato lo scorso 25 settembre), in rotta con la Lega nella cui lista furono elette. Di colpo senza colpo ferire, o meglio senza voti, il partito della Meloni diventa il secondo partito della coalizione di centrodestra.

Ma, il presidente Fugatti si è rifiutato al commissario di FdI del Trentino Alessandro Urzì (pure lui eletto deputato in un collegio del Veneto) che ripetutamente gli aveva chiesto un incontro..... Quel rifiuto sarà mantenuto? Oppure, l'aviense sarà costretto, dal rovesciamento del rapporto di forza, a più miti consigli?

All'orizzonte, esattamente tra un anno, si svolgeranno l'elezione del presidente della Provincia e del consiglio provinciale.

Se prima del 25 settembre, la ricandidatura di Fugatti, presidente uscente, era data per scontata, ora non lo è più. La parola d'ordine a Passaggio Zippel, sede di FdI, è che nulla è ancora deciso, mentre la rivalità tra FdI e Lega potrebbe degenerare in ostilità.

Attenzione, però....se non saranno ricomposti attriti, dissidi, invidie, gelosie in tempo utile, il centrosinistra che in Trentino non è morto, potrebbe, per la volatilità del voto e trovando un candidato presidente competente e credibile, riconquistare piazza Dante.

Un consiglio, certamente non richiesto........., ma si dice, in questi casi, " su con le rece"!

(nella foto Andrea de Bertoldi e Maurizio Fugatti)

E adesso, pover' uomo (Maurizio Fugatti)?

Chi è online

 516 visitatori online