Mar01262021

Last update05:28:22

Back Politica Politica e Società Politica Nazionale

Politica Nazionale

Roma: approvata la manovra economica 2021. “Ignorato” il Senato

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Trento, 5 gennaio 2021. – di Claudio Taverna

La manovra di bilancio 2021 del governo Conte che muove 40 miliardi€, costruita con un maxiemendamento di 1.150 commi sul quale è stato posto il voto di fiducia, è stata approvato il 27 dicembre 2020 dalla camera dei deputati con 340 voti favorevoli, 230 contrari, 2 astenuti.

I DPCM di Conte illegittimi, vergognoso silenzio TV

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Decretini IllegittimiTrento, 26 dicembre 2020. – di Claudio Taverna

Dunque il "decretini" di Giuseppi sono illegittimi per difetto di motivazione e per molteplici profili di incostituzionalità. Lo ha sentenziato, nei giorni scorsi, il Tribunale Civile di Roma. Conseguenza immediata è che tutte le disposizioni in essi contenute sono "caducabili" comprese le sanzioni comminate.

Ecco il "Piano B": Avviso ai "naviganti"

  • PDF
Valutazione attuale: / 29
ScarsoOttimo 

Mario DraghiMonselice, 15 dicembre 2020. - di Adalberto de' Bartolomeis

L'Italia, mai come dal secondo dopo guerra, sta per ricevere una valanga di quattrini che superano, di gran lunga, quelli che a scaglioni, dal 1948 al 1951, furono destinati alla nostra Nazione ( 1.204 milioni di dollari di quell'epoca).

Attento centrodestra, con quel voto rischi le macerie

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Berlusconi Conte1Trento, 28 novembre 2020. – di Francesco Storace*

Resteranno solo macerie nel centrodestra se si continua così. Perché di una coalizione che per dimostrarsi presentabile deve sostenere la sinistra non ce n'era davvero bisogno. All'Italia, semmai, serve un'opposizione capace di aprirsi alla società e non di rinchiudersi a Palazzo.

Montecatini: La Rete in campo il 10-11 ottobre

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Locandina LA RETEMontecatini Terme, 6 ottobre 2020. - Redazione*

Dopo questi mesi di confronto politico e programmatico tra le comunità militanti aderenti a La Rete, la decisione unanime è stata quella di costituire un nuovo soggetto politico, che vedrà la luce a Montecatini Terme nel fine settimana del 10/11 ottobre.

Chissà che qualcosa cambi

  • PDF
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 

montecitorio-aula-vuotaMonselice, 28 settembre 2020. - di Adalberto de' Bartolomeis

Finalmente qualcosa di "granitico" nella nostra Costituzione cambierà, superando, finalmente il "giù le mani dalla Costituzione", "guai a toccarla!" Forti resistenze politiche monocolore hanno sempre impedito di apportare delle modifiche, come se si trattasse di un testo sacro. Invece, una buona volta gli italiani sono stati accontentati con delibera del Senato dell'11 luglio 2019 che ha permesso di apportare modifiche agli articoli 56, 57 e 59, per cui hanno detto SI al taglio di questi parlamentari, con un bel distacco dai conservatoristi della Casta del NO.

Referendum, Appello agli elettori: votate NO!

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Trento, 19 settembre 2020. - di Claudio Taverna

Mi rivolgo agli elettori per invitarli a votare NO al taglio dei parlamentari. Ci sono ragioni politiche, giuridiche, costituzionali per opporsi ad una riforma della Costituzione fatta con i piedi.

Referendum: La Meloni (a rimorchio dei grillini) è rimasta con il cerino in mano……

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Giorgia MeloniTrento, 1 settembre 2020.Redazione

Come volevasi dimostrare.....altro che avveduta politica........è rimasta con il cerino in mano.....Parliamo della Meloni che, sbagliando, ha posizionato il suo partito a rimorchio dei 5S sulla demagogica proposta della riduzione dei parlamentari.

E pensare che Salvini, Meloni e Berlusconi hanno detto Sì al taglio dei parlamentari.....

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Salvini-Meloni-BerlusconiTrento, 24 agosto 2020. – di Claudio Taverna

Sono caduti, come mosche, nella trappola del ragno pentastellato. Ma c'è di più, il taglio dei parlamentari, fa il paio all'invettiva fantozziana sulla corazzata 'Kotiomkin': è una «cagata pazzesca».

Referendum: il NO di Guido Bodrato

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

montecitorio-aula-vuotaTrento, 23 agosto 2020. - Redazione*

Pubblichiamo un intervento sul referendum e sulla situazione del Pd di Guido Bodrato, storico esponente della DC e critico osservatore delle vicende del partito in cui è approdata la gran parte della sinistra democristiana, apparso su "Rinascita popolare" del 14 agosto: Perché, nel referendum, voterò NO (e sul Pd...) di Guido Bodrato.

Referendum Costituzionale, le ragioni del NO

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

MontecitorioTrento, 20 agosto 2020. - di Damiano Luchi

Il 20 e 21 settembre 2020, salvo scongiurati rinvii per il presunto rischio contagio covid19, e che sarebbero osteggiati fortemente dalle opposizioni, si voterà per il referendum sul taglio del numero dei parlamentari che comporterà, in caso di esito positivo, la modifica degli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione.

Il grande bluff del M5S

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

grillo beppeTrento, 15 agosto 2020.Redazione

"Quando si consentono deroghe alle regole, le regole si cancellano" così Grillo, utilizzando un concetto di Gianroberto Casaleggio, poneva il limite delle 2 legislature per il mandato elettorale di qualsiasi ordine e grado.

Gli stati generali dell'economia

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Mario Tassone

Trento, 16 giugno 2020. - di Mario Tassone*

Gli stati generali dell'economia: un termine ridondante con cui il Presidente del Consiglio ha inteso chiamare l'assise di questi giorni. E' un tentativo di dare autorevolezza, quasi una sacralità ad un evento che dovrebbe indicare mete inesplorate e pensieri mai pensati fino ad oggi. Tutti al "capezzale" dell'infermo Paese. I vertici dell'Europa invitati importanti, i quali dovrebbero essere i destinatari di un comportamento inedito dell'Italia.

Tutta colpa di quel 3%!!!

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Matteo Renzi IllusionistaTrento, 21 maggio 2020. - di Giannantonio Radice

Non avevamo dubbi, al Senato si è consumata la prevista solita commedia! Da quando Italia Viva è nata il suo condottiero Matteo Renzi ci ha abituato a comportamenti che risultano diametralmente opposti; da una parte una presa di posizione lucida ,precisa e argomentata contro le decisioni degli alleati, dall'altra la sconcertante negazione degli ovvi atti che dovrebbero essere consequenziali. Insomma un "can che abbaia e che non morde".

La pastoia di una politica sempre più deludente

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Matteo Renzi trasformistaMonselice, 20 maggio 2020. - di Adalberto de' Bartolomeis

È stato stomachevole ed altrettanto ripugnante ciò che oggi è avvenuto nell'aula del Senato della Repubblica. Il centrodestra  aveva presentato una mozione di sfiducia, l'altra a firma di Emma Bonino (+Europa) al sempre reggente ministro di grazia e giustizia, Alfonso Bonafede, per un determinato comportamento in cui ha agito con superficialità: consentire che molti detenuti, tra cui alcuni in regime di totale restrizione della propria libertà, perché in isolamento e condannati all'ergastolo, andassero ai domiciliari, ricongiungendosi alle loro famiglie, per "causa di forza maggiore": pericolo di contagio da Coronavirus.

Dal ministero dell’ambiente un nuovo decreto che ostacola le immissioni faunistiche

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Dreosto GavaI parlamentari Dreosto e GavaP chiedono chiarimenti all'Ispra

Spilimbergo (Udine), 23 aprile 2020. – di Dario Buscema

In piena pandemia coronavirus una delle priorità del Ministero dell'Ambiente pare essere quella di occuparsi di immissioni faunistiche, implementando la burocrazia a carico delle amministrazioni regionali italiane.

Roberto Fiore: “Conte o Draghi facce della stessa medaglia: è dittatura sanitaria!

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Roberto Fiore-2Italiani in rivolta troveranno Forza Nuova al loro fianco

Trento, 28 marzo 2020. - di Michele Olivotto*

"In un clima di terrore informatico-poliziesco - in cui Zuckerberg ci avverte, bontà sua, che sta per chiudere i social (rei di mettere in discussione le verità del deep State) e Cairo, Berlusconi e YouTube vogliono imporre agli italiani la lettura esclusiva dell'epidemia che diffondono i media "ufficiali" - si profila, con le sponsorizzazioni bipartisan di Giorgetti, Monti, Cacciari e Renzi, l' avvento del governo Draghi", dopo le voci insistenti su un esecutivo di "unità nazionale" e l'editoriale programmatico dell'ex presidente della BCE sul Financial Times, giunge alla stampa una nota del segretario nazionale di Forza Nuova, Roberto Fiore che illustra la linea dura del suo movimento politico.

Coronavirus, in forse il referendum?

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Aula di Montecitorio-Camera deputatiTrento, 25 febbraio 2020. - di Claudio Taverna

Il referendum confermativo del taglio dei parlamentari e della legge costituzionale fortissimamente voluta dai grillini e stupidamente subita da tutti gli altri, fissato il prossimo 29 marzo p.v. rischia di saltare.

Julia Unterberger e il Gruppo Svp al Senato offrono la stampella a Di Maio e Conte

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Julia UnterbergerLa SVP decida con chi stare

Bolzano, 17 dicembre 2019. - Redazione

«La Volkspartei al Senato entra nell'anticamera della maggioranza, ma lo fa rumorosamente votando, a sorpresa, la fiducia alla manovra tasse e sangue del governo cinquestelle-pd.

Le sardine puzzano.... d'imbroglio

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Lettera Politica N. 796

Trento, 5 dicembre 2019. - di Paolo Danieli*

L'avevamo detto subito: il M5S è stato un prodotto delle oligarchie finanziarie, inventato per indirizzare su un binario morto la protesta innescata dalla crisi economica. L'operazione è riuscita al punto che i cinquestelle sono addirittura arrivati al governo del paese.

Senza il nucleare

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Lettera Politica N. 792

Trento, 25 ottobre 2019. - di Paolo Danieli*

In tanti anni di crisi economica ne abbiamo sentite di tutti i colori: colpa dei politici, degli sprechi, della delocalizzazione, del debito pubblico, del costo del lavoro, delle tasse, della giustizia, della burocrazia. Tutte concause a loro volta effetto di cause più profonde che si evita di ricercare per paura di effetti dirompenti sull'opinione pubblica la cui attenzione viene sistematicamente deviata su falsi obiettivi.

Chi è online

 697 visitatori online