Dom09262021

Last update06:20:19

Back Politica Politica e Società Politica Nazionale Si dice che a “breve” ci sarà il referendum sulla riforma costituzionale. Bene, l’attendiamo

Si dice che a “breve” ci sarà il referendum sulla riforma costituzionale. Bene, l’attendiamo

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 20 settembre 2016. - di Gian Piero Robbi*

Nel frattempo, più passano i giorni, più sembra che tra qualche mese non si voterà per dire SI o NO alle modifiche prospettate dalla cosiddetta riforma Renzi – Boschi, approvata dal Parlamento lo scorso 12 aprile.

No, ormai sembra che si voterà per mantenere a Palazzo Chigi o per mandare a casa Matteo Renzi e tutto il suo governo e difficilmente si sposterà l'attenzione sul quesito referendario (che dovrebbe essere il vero protagonista).

Ciò, sia chiaro, è in primis colpa dello stesso Premier in quanto, nel giugno scorso, ha detto ai quattro venti: "se perdo vado a casa, non faccio pollo da batterie". Avere, infatti, 'personalizzato' il referendum non è stata cosa buona e giusta perché il rischio ormai concreto è che se ci fosse sulla scheda 'Vuoi cacciare Renzi? Sì o No', sarebbe la stessa cosa.

Comunque, ogni giorno c'è ormai un sondaggio diverso e il vantaggio del sì e del no dipende, come spesso accade, da chi lo commissiona: se è il PD a parlare, sta vincendo il sì; se sono gli altri, allora si prevede una vittoria del no.

La sensazione? Il referendum, intanto, andrà in porto lo stesso, visto che non ci sarà il quorum: avrà valore anche se a votare saranno in tre. Ottima ragione per non starsene a casa, no?

Poi, prevedo uno scarto minimo tra i sì e i no: se vincono i primi, allora Renzi sarà più forte che oggi; se vincono i no, il Premier dovrà prendere atto della promessa di giugno e levare le tende.

Insomma, preparatevi alla solita situazione all'italiana dove conterà più la forma (sì o no) che la sostanza (il quesito in sé).

P.s. Chi vi scrive è per il NO, convinto per tante ragioni di cui ho scritto qui. Posso permettervi di darvi un consiglio? Lasciate perdere Renzi, approfondite il quesito referendario e rispondete solo in relazione a esso. Facciamolo per rispetto alla democrazia, evitiamo di essere i burattini del teatrino della politica. Solo così, comunque andrà, sarà un successo.

*del Comitato per la buona Costituzione: NO all riforma Renzi

Si dice che a “breve” ci sarà il referendum sulla riforma costituzionale. Bene, l’attendiamo

Chi è online

 221 visitatori e 1 utente online