Ven09242021

Last update06:43:52

Back Politica Politica e Società Politica Nazionale E pensare che Salvini, Meloni e Berlusconi hanno detto Sì al taglio dei parlamentari.....

E pensare che Salvini, Meloni e Berlusconi hanno detto Sì al taglio dei parlamentari.....

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Trento, 24 agosto 2020. – di Claudio Taverna

Sono caduti, come mosche, nella trappola del ragno pentastellato. Ma c'è di più, il taglio dei parlamentari, fa il paio all'invettiva fantozziana sulla corazzata 'Kotiomkin': è una «cagata pazzesca».

Sposando acriticamente la campagna grillina contro la casta, ispirata da due esponenti prestigiosi della "casta" dei giornalisti, Salvini, Meloni e Berlusconi hanno dato "ingenuamente" (forse meglio dire stupidamente) fiato alla ormai più che asfittica propaganda pentastellata.

Al di là delle considerazioni di merito sulle conseguenze nefaste del taglio dei parlamentari, sapientemente evocate da più parti, è l'aspetto politico, davvero sconcertante, dell'adesione dei tre alle convulsioni grilline, che preoccupa.

D'altro canto, l'appoggio leghista al governo Conte1, con il bibitaro del San Paolo al dicastero dello Sviluppo economico, lavoro e politiche sociali, e Salvini a quello dell'interno, la dice lunga sull'affidabilità della Lega, che sfilandosi dalla coalizione di centrodestra, ha rinnegato, senza batter ciglio, promesse e programmi.

La Meloni, Berlusconi e Salvini non hanno capito che la vittoria del NO è un colpo mortale e forse definitivo alla ipocrisia dei 5S, che rinnegando tutti gli impegni assunti con gli elettori, si sono "normalizzati". Il NO al taglio dei parlamentari è ancora un colpo mortale al governo Conti2. Una fava per due piccioni: occasione più unica che rara per far saltare il banco.

E pensare che Salvini, Meloni e Berlusconi hanno detto  Sì al taglio dei parlamentari.....

Chi è online

 187 visitatori online