Lun08022021

Last update04:01:27

Back Politica Politica e Società Politica Nazionale Nuove misure economiche, basteranno?

Nuove misure economiche, basteranno?

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 26 maggio 2021. – di Damiano Luchi

Il Consiglio dei Ministri ha approvato giovedì scorso il nuovo Decreto Sostegni bis.

Il Decreto non è stato però ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale: sembra ci siano delle frizioni in merito al tema del blocco dei licenziamenti.

Nel pomeriggio del giorno precedente (mercoledì 19), il Parlamento aveva invece convertito in legge il precedente Decreto Sostegni, confermando tutte le misure discusse precedentemente.

Sono 4 gli argomenti fiscali principali contenuti nel nuovo Decreto Sostegni bis.

Nuovo contributo a fondo perduto

Viene previsto un nuovo contributo a fondo perduto a favore delle partite iva, e potremmo identificarlo "a tre binari".

Il primo binario prevede il riconoscimento automatico, di una somma pari a quella riconosciuta tramite l'invio dell'istanza dell'ex Decreto Sostegni.

Non bisognerà fare nulla, verrà ricevuto lo stesso importo già accreditato tramite la precedente istanza.
Il secondo binario è invece legato al calo di fatturato per il periodo 01/04/2020 - 31/03/2021 confrontandolo con lo stesso periodo precedente (01/04/2019 - 31/03/2020).

Deve essere registrato sempre almeno il 30% di calo di fatturato, e in questo caso dopo avere effettuato i calcoli necessari, se vi è differenza tra quanto spettante con il nuovo calcolo e quanto ricevuto con il precedente Decreto Sostegni, bisognerà inviare una nuova istanza per aver accreditato il nuovo contributo.

Bisognerà comunque attendere un provvedimento attuativo, la modulistica, e l'apertura del canale telematico.

Il terzo binario, è stato solo abbozzato dal Governo.
In questo caso entra in gioco il risultato di esercizio del periodo 2020 rispetto a quello 2019 (utile\perdita non volume d'affari). Passerà del tempo prima che verranno definite tutte le modalità, anche se questa terza strada sarà molto più complicata, e ritengo molto più "pericolosa".

Nuovo credito sanificazione
Con il Decreto Sostegni bis viene riproposto il credito d'imposta per la sanificazione e acquisto di dispositivi di protezione in materia di COVID-19
Il credito d'imposta è pari al 30% di quanto speso nei soli mesi di giugno, luglio e agosto 2021.

Nello scorso anno, quando venne previsto dall'articolo 125 dell'ex decreto Rilancio, sono stati pochi i clienti che ne hanno usufruito, e peraltro con importi bassi.
Questa è comunque una misura che interessa soprattutto le grosse imprese con un notevole numero di dipendenti e ambienti di lavoro per i quali sono ricorrenti spese di sanificazione o di adeguamento.

Agevolazioni per l'acquisto della casa di abitazione da parte di giovani under 36

Per favorire l'autonomia abitativa dei giovani, vengono previste agevolazioni in materia di imposte indirette per l'acquisto di prima casa di abitazione da parte dei giovani che non hanno ancora compiuto 36 anni di età nell'anno in cui l'atto viene stipulato.

Viene abolita l'imposta di registro, le imposte ipotecarie e catastali. Inoltre nel caso in cui la cessione dell'immobile sia soggetta ad iva, al giovane viene riconosciuto un credito d'imposta pari allo stesso ammontare.

Altri due mesi di proroga per la riscossione
Il nuovo Decreto prevede inoltre un nuovo rinvio, fino al 30 giugno, per gli avvisi di addebito e di accertamento esecutivi affidati all'Agente della riscossione, per l'invio di nuove cartelle esattoriali e procedure cautelari o esecutive (es. fermi amministrativi, ipoteche e pignoramenti).

(nella foto Mario Draghi)

Nuove misure economiche, basteranno?

Chi è online

 279 visitatori online