Lun05162022

Last update02:13:31

Back Politica Politica e Società Politica Nazionale Il voto per il Quirinale: il mal di pancia del sen. De Berfurbis (alias De Bertoldi)

Il voto per il Quirinale: il mal di pancia del sen. De Berfurbis (alias De Bertoldi)

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Trento, 20 gennaio 2022. - di Carlo Martello

Dicono che, in questi giorni, i mal di pancia e gli incubi notturni del sen. De Berfurbis si siano di molto attenuati poiché la candidatura alla presidenza della repubblica di Silvio Berlusconi si sta lentamente allontanando per via dei numeri che impongono al centrodestra un piano B.

Abbiamo già ampiamente documentato i giri di valzer del camaleontico personaggio politico durante la sua luminosa carriera (1).

Ci accontentiamo, in questa sede, di ricordare il giudizio su Silvio Berlusconi di De Berfurbis.

A lui è attribuito (mai smentito) ".....quello che De Bertoldi non riesce a sopportare è la visione centralista e assolutista di Berlusconi che secondo lui è la causa di tutti i mali del centrodestra trentino......De Bertoldi che ha presentato Generazione Italia poco più di un mese fa è convinto che in Trentino riuscirà a fondare una destra europea al posto di quella sudamericana di Berlusconi.... (Fatto Quotidiano 26 agosto 2010).

Potete immaginare, allora, dopo quelle parole, il fortissimo imbarazzo del sen. De Berfurbis di votare Silvio Berlusconi al Qurinale

Tuttavia c'è chi giura che il De Berfurbis, proprio per il suo "cursus honorum", sia immune dalla eritrofobia (2), altri (ma sono in minoranza), invece pensano, che, con il favore del voto segreto, potrebbe essere un "franco tiratore".

(1) Le «fanfaronate» del senatore De Berfurbis 

(2) L'eritrofobia (o ereutofobia) è la paura di arrossire.
Questa condizione determina una sensazione di forte disagio, imbarazzo e vergogna: la percezione (o il solo pensiero) di un'improvvisa "vampata" al volto induce chi ne soffre a sottrarsi alla vista, al contatto o al dialogo con altre persone. Inoltre, il soggetto affetto da eritrofobia tende a mettere in atto svariate soluzioni per fronteggiare il problema; queste strategie finiscono, però, per alimentare la fobia, piuttosto che ridurla, creando un circolo vizioso. Comportamenti tipici dell'eritrofobia sono, ad esempio, l'evitamento dei luoghi affollati o l'uso di precauzioni, come coprirsi il volto con un fazzoletto o indossare sempre gli occhiali da sole.
Quando assume forme estreme, l'eritrofobia può avere implicazioni a livello di interazione con familiari, amici e colleghi di lavoro, conducendo all'isolamento.
Come altri disturbi fobici, gli esatti fattori scatenanti non sono sempre facilmente identificabili.
L'eritrofobia può essere affrontata con il trattamento più adeguato al proprio caso. Gli interventi più efficaci comprendono farmaci antidepressivi e percorsi di psicoterapia orientati al superamento della paura di arrossire.
(da https://www.my-personaltrainer.it)

Il voto per il Quirinale: il mal di pancia del sen. De Berfurbis (alias De Bertoldi)

Chi è online

 188 visitatori online