Sab11272021

Last update04:57:05

Back Politica Politica e Società Speciale Elezioni Civettini «sacrificato» sull'altare del centrodestra a trazione leghista

Civettini «sacrificato» sull'altare del centrodestra a trazione leghista

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Al consigliere uscente offerta la vicepresidenza di Civica Trentina. A lui l'onore delle armi, con la classica formula del «promoveatur ut amoveatur»

Trento, 18 settembre 2018. - Redazione

Il Presidente di Civica Trentina Rodofo Borga ha diramato alle ore 16.52 il seguente comunicato.

«Il direttivo di Civica Trentina, preso atto della indisponibilità del candidato Presidente della coalizione di centrodestra popolare autonomista di avere, nell'ipotesi di maggioranza consiliare ovvero di giunta, al suo interno il consigliere Claudio Civettini, ha aperto un confronto con i propri candidati di lista per valutare, alla luce di quanto sopra, la collocazione politica di Civica Trentina.

I candidati hanno confermato la scelta precedentemente effettuata di essere parte integrante della coalizione di centrodestra popolare autonomista. L'indubbio impegno del consigliere Civettini ha consentito l'accrescimento ed il maggiore radicamento del nostro Movimento sul territorio trentino. Alla luce delle capacità da lui dimostrate, Civica Trentina ha proposto allo stesso di assumere l'importante ruolo di segretario organizzativo e vicepresidente del partito, valorizzando il suo coinvolgimento nelle varie realtà amministrate da Civica Trentina.

Civica Trentina per senso di responsabilità nei confronti del governo del territorio, alla luce della stima manifestata da parte dei partiti della coalizione e del candidato presidente al nostro Movimento ed al suo presidente Rodolfo Borga, mantiene ferma la sua adesione alla coalizione di centrodestra popolare autonomista ritenendo in questo modo di dare un fondamentale contributo di consenso e competenze per il governo del Trentino.

Civica Trentina
Il Presidente – Rodolfo Borga»

Si è definitivamente consumata, dunque, la vicenda di Claudio Civettini, nei confronti del quale ha vinto il «diktat» della Lega, con il favore, certamente «disinteressato» di tanti altri, più o meno mascherati, soggetti politici e candidati.

Civettini «sacrificato» sull'altare del centrodestra a trazione leghista

Chi è online

 359 visitatori online